Utente 485XXX
Ho 61 anni. Per tanti anni ho sofferto di ansia e depressione superati dopo tante cure e farmaci tra cui prozac e efexor.. Per circa 4 anni dopo dosi elevate di efexor ho usato con successo la dose minima di 37.50. Purtroppo dall'autunno la situazione via via é peggiorata e nonostante l'aumento di efexor a 75 e poi a 150 su consiglio dello psichiatra non ho avuto alcun beneficio. Lo psichiatra dopo un periodo che mi ha fatto assumere Brintellix come antidepressivo innovativo ma vista la grave nausea che mi provocava mi ha cambiato l'antidepressivo prescrivendomi Zoloft . Inizialmente da 50 per una settimana e da 10 giorni da 100. Al bisogno 5-8 gocce di alprazolam. Oggi 10° giorno sono stata malissimo con grave senso di spossatezza e ansia nel contempo. Lo psichiatra contattato mi ha consigliato su mia richiesta di assumere lo zoloft la sera ed eventualmente diminuirlo a 0,75 . Mi chiedo se sarebbe opportuno prendere l'ansiolitico almeno per questo primo periodo o non solo al bisogno? La terapia e i consigli secondo voi sono corretti ed è troppo presto.per gli effetti dello Zoloft?

[#1] dopo  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
E' troppo presto per giudicare lo Zoloft. Non sarebbe sbagliato, in questa prima fase di terapia, aggiungere degli ansiolitici, ma questo lo deve decidere il suo medico.
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#2] dopo  
Utente 485XXX

La ringrazio per la cortesia e immediatezza nella risposta. Vorrei capire se questi effetti sono dovuti a un dosaggio da rimodulare o al solo fatto che sono passati pochi giorni. Grazie