Utente 486XXX
Gentilissimi,

sono stata in cura per un anno e mezzo con la diagnosi di "disturbo bipolare di tipo 2". Sono stata ricoverata tre volte negli ultimi due anni (volontariamente) in tre diverse strutture; ho provato diverse terapie, fino ad assestarmi su 20mg di Prozac e 1/2 compressa di Resilient al giorno; terapia che ho portato avanti per circa 8 mesi. I benefici erano indubbi; a gennaio, in accordo col medico curante, ho sospeso la terapia perché i sintomi più invalidanti (una grande depressione, mal di vivere, mancanza di energia) erano rientrati ed il tono dell'umore si era stabilizzato. Sono stata bene il primo periodo, senza cali di umore; è però qualche giorno che torno a sentirmi poco bene.
Poiché non ho un rapporto sereno coi medici che mi hanno avuto in cura - né i soldi per potermi recare in visita presso di loro - mi stavo chiedendo se questi nuovi sintomi (depressione, apatia) possano essere "effetti a lungo termine" dovuti all'interruzione della terapia, oppure un peggioramento del quadro. Quali sono, dunque, i sintomi di interruzione della fluoxetina e quando si manifestano, a livello temporale? Quanto durano, in media?

Grazie mille per le cordiali risposte

[#1] dopo  
Dr. Mario Savino

40% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Il Prozac ha un'emivita, una durata di permanenza in circolo, molto lunga e quindi è difficile che dia sintomi da sospensione.
Piuttosto la sospensione del Resilient lascia perplessi, il Litio si usa a lunghissimo termine e il Disturbo Bipolare è un disturbo ricorrente che va prevenuto. Inoltre la sospensione del Litio porta quasi sempre ad una ricaduta.

Non posso giudicare la sua terapia ma se si tratta di un disturbo bipolare gli antidepressivi possono essere sospesi ma il Litio no.
Mario Savino
medico
Specialista in Psichiatria
www.mariosavino.com

[#2] dopo  
Utente 486XXX

Stando a quanto mi hanno spiegato, il litio serve unicamente per limitare e stabilizzare le fasi "up" del disturbo. Personalmente non sento di aver mai avuto manifestazioni di tipo "maniacale": i miei famigliari, pur essendo stati invitati ad un rigido controllo sui miei comportamenti, concordano con me. Ma qui entriamo in un'altra parentesi che andrebbe discussa in altra sede.

L'interruzione del litio potrebbe provocare una ricaduta del tono dell'umore verso il basso, o la sua funzione è unicamente limitare l'eccitazione?

Grazie mille per la celere risposta.

[#3] dopo  
Dr. Mario Savino

40% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Il litio stabilizza l'umore riducendo il rischio sia di episodi depressivi che di episodi di eccitamento (nel suo caso non direi maniacali visto che la diagnosi è di Disturbo Bipolare II)
Mario Savino
medico
Specialista in Psichiatria
www.mariosavino.com

[#4] dopo  
Utente 486XXX

La ringrazio molto per la cortese e tempestiva risposta.

[#5] dopo  
Dr. Mario Savino

40% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Grazie a lei
Mario Savino
medico
Specialista in Psichiatria
www.mariosavino.com