Utente cancellato
Gentili dottori, vi scrivo sperando possiate aiutarmi a capire cosa mi stia succedendo. Dal febbraio 2013 al febbraio 2015 ho assunto entact 20 gocce/dì a causa di disturbo ossessivo compulsivo. Nel complesso l'ho sopportato bene. I problemi sono iniziati dopo che ho smesso di prenderlo. Dopo una sindrome da dismissione nonostante scalaggio graduale (vertigini), ho iniziato ad avere dopo circa tre-quattro mesi problemi gastrointestinali: intolleranza al lattosio, crampi addominali, scariche, perdita peso. Ho effettuato qualunque tipo di esame (ecografia, rm, colonscopia, esami feci, urine, sangue, breath test, allergie alimentari...) con tre gastroenterologi diversi. Alla fine tutti concordi nel diagnosticarmi una SIBO e colon irritabile. Nonostante le cure, i problemi persistono. So che non è di vostra pertinenza la questione gastrointestinale, ma vorrei chiedervi se avete notizia della possibilità dell'instaurarsi di problemi simili a causa dell'uso di un ssri. Prima di allora infatti non ho mai avuto alcun tipo di problema intestinale. E' possibile che un farmaco che agisce sulla serotonina abbia causato problemi ad un organo che di serotonina ne contiene (e parecchia, da quel che ho capito)? Vi ringrazio, sperando possiate aiutarmi.
Cordialmente

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
I sintomi di cui soffre possono essere espressione di un disturbo ansioso che si è ripresentato dopo la sospensione del farmaco.

È utile una valutazione psichiatrica per un inserimento di terapia appropriato.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it