Utente 485XXX
Mi è stato diagnosticato un disturbo ossessivo compulsivo puro, ed una distimia con una leggera ansia generalizzata. Dopo 1 mese di Anafranil alla dose di 25mg passati poi a 50 mg per altri 3 mesi, la mia psichiatra ha deciso di sospendere il farmaco per i troppi effetti collaterali. Ho iniziato a prendere direttamente 100 mg di Fevarin il giorno stesso della sospensione dell'Anafranil. Per 2 settimane l'ho preso alla sera, ma da qualche giorno lo prendo al mattino visto che mi causa una fortissima insonnia. Avrei alcune domande da fare, ormai lo assumo da 3 settimane e non ho notato grandissimi miglioramenti, in quanto tempo potrò avere i massimi benefici a questa dose? Ho notato che il farmaco ha una bassa emivita (soprattutto rispetto a quella dell'Anafranil) questo vuol dire che se assumo il farmaco al mattino sarò "coperto" solo per 13 ore? Non ha più senso dividere in 2 la compressa e prenderla metà al mattino e metà a pranzo per prolungarne l'emivita? Purtroppo, attualmente, per motivi di lavoro abito lontano dallo studio del mio medico di base (mentre la psichiatra che mi segue abita nella città in cui lavoro e vivo), per non tornare ogni 30 giorni da lui, quante scatole di Fevarin posso comprare in farmacia dopo essermi fatto fare una ricetta? Grazie in anticipo per le risposte.

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Il farmaco non è un sintomatico, quindi non vale il ragionamento sulla copertura. Il fatto di avere un farmaco che sia presente in circolo in maniera costante e non a intervalli è importante perché l'effetto terapeutico si produca e si mantenga, ma non in tempo reale.
La dose di 100 mg potrebbe non essere sufficiente su un doc.

Per il numero di confezioni, se il medico segna semplicemente il farmaco con data e firma su ricetta bianca,

http://farmalegge.blogspot.com/2012/10/quante-confezioni-massime-su-ricetta.html
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 485XXX

La leggera ansia e depressione sono sparite, mentre il doc no. La psichiatra mi ha detto che la fluvoxamina può impiegare anche 8 settimane per dare i suoi benefici sul doc. In base alla sua esperienza è così? Una variazione di 50 mg possono fare la differenza?

[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
La variazione perché dovrebbe essere di 50 mg ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 485XXX

La dottoressa mi ha detto che tra qualche giorno dovrò aumentare il dosaggio di 50 mg, dal momento che per il doc si sono visti pochi risultati. Io sono molto demoralizzato dal fatto di dover aspettare altre 4-8 settimane prima di sapere se questi 50 mg in più siano efficaci. E poi magari mi aumenterà di altri 50 mg e dovranno passare altre 8 settimane. E così via. Mi fa anche paura pensare che i due effetti collaterali che mi da questo farmaco, e cioè disturbo dell'eiaculazione e sonnolenza diurna possano aumentare.

[#5] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene, d'accordo, così detto mi pare più che sensato.
Gli effetti li vedrete insieme.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it