Utente 345XXX
Gentili dottori,
da febbraio mi è stato diagnosticato una probabile depressione bipolare tipo II. Trattata subito con Resilient e Triptizol e Lamictal. Dopo un mese zero miglioramenti e litiemia a 0.6. Il dottore dice che questo va bene ma cambia terapia modificando i dosaggi e inserendo Abilify e Zoloft. Sono stato benissimo come non succedeva da anni per 10 gg, poi un nuovo pesante calo di umore e ansia. Al che mi viene dato Ninotop 0'75 due volte al di' e subito di nuovo benissimo per 10 gg, poi male. Allora il medico mi fa dei piccoli aggiustamento di dosaggi, ad esempio riduce da 30 a 25 gcc di aBilify. Si ripete lo stesso schema, 10 gg strabenissmo e poi ieri il calo. Il dottore mi ha aumentato gradualmente il Lamictal. Ora io non ci sto capendo più nulla... È tipico del disturbo questa forte alternanza? L'obiettivo è rendere più lunghi i periodi di benessere?. Perché il mio dottore dice che è un decorso infrequente il mio? Mi preoccupo non poco. Scusate la lungaggine, spero in qualche vostro chiarimento come sempre. buon lavoro.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
La stabilizzazione del disturbo in seguito ad una terapia richiede dei tempi variabili.

In particolar modo se vengono utilizzate molecole di più classi piuttosto che una partenza in monoterapia.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#2] dopo  
Utente 345XXX

Capisco dottore, quindi tre mesi e mezzo possono non essere ancora sufficienti. Si, sono usate molecole di altri farmaci come Lamictal, Zoloft, Triptizol, Abilify e Nimotep. Mi sapreste dire inoltre che farmaco è quest'ultimo?Mi è sfuggito di chiederlo al mio dottore e in rete ho cercato ma non mi è chiaro. Grazie.