Utente 344XXX
Salve, scrivo perché sono abbastanza preoccupata e confusa soprattutto ultimamente, non capisco più cosa potrei avere, da una parte ho problemi ortopedici da un altra la mia piscologa mi ha accennato qualcosa su disturbo di conversione quindi se mi potete dare un consiglio sarei molto grata. Inanzi tutto sono una ragazza di quasi 28 anni madre di 2 bambini 11 e 3 anni, provengo da un infanzia /adolescenza traumatica abusi fisici piscologico sono stata picchiata, umiliata dalla mia famiglia ma il peggio abuso sessuale dove non sono stata nemmeno creduta e non ho potuto nemmeno soffrire, ho avuto una figlia a 16 rapporto voluto, e da qui in poi ho cresciuta mia figlia da sola, un divorzio, ho dovuto scappare sempre insomma storia dolorosa.Presente ho una famiglia bellissima circondata da persone che finalmente mi amano e amo, adoro miei figli però io non sto bene per niente ho sempre qualcosa fisico soprattutto ma ultimamente sto peggiorando ho dei dolori nuovi che sono estenuanti li elenco:ansia,confusione, sensazione di svenimento, mi sembra di percepire strano le persone, visone offuscata, vertigini, forte odori, paura, pianti, tachicardia, mal di orecchie, fastidio rumori, nervosita, tremore. Fisicamente soffro di gastrite cronica fatto artoscopia spalla destra, artoscopia anca destra per osteoplastica testa femore probabilmente dovuta al morbo di Perths che intervento forse non andato bene, ultimo controllo andato male devo rifare i raggi. Soffro di scoliosi ma ultimamente dolori peggiorato e nuovi, rigidita muscolare peggiorato, i glutei non li sento più bene debolezza e formicoli gambe, braccia, fatica stare in piedi. Eseguito per questi disturbi tac encefalo e rachide cervicale ok mi dissero in Ps che vertigini secondo loro dovute ai cervicali, ma mi hanno quasi riso in faccia, analisi sangue ok, eco, addominale e tratto urinario ok, visita neurochirurgo ok ha riscontrato solo un disco che è poco usato a livello lombare e artrosi, gastroenterologo mi ha cambiato il gastroprottere. Tutto che mi trovavo diciamo che conoscevo già come dolore ma non mi ritrovo adesso, perché sono perché sto molto peggio da quanto loro scrivono sui referti per questo chiedo se potrebbe essere il disturbo di conversione, visto che circa un mese fa ho raccontato a mio compagno dei abusi sessuali subiti, lui non aveva idea e siamo assieme da 6 anni ormai, la piscologa dice che potrebbe essere il motivo scatenate quindi da una parte i miei problemi fisici da una parte questo e io che mi sento come una bomba che scoppia voglio solo stare meglio per poter ritornare ad occuparmi di miei figli ultimamente sono una mamma cativa sempre stanca, dolente, e non ha mai voglia di fare più nulla. Grazie a chi leggera tutto ciò ma avevo bisogno, spero ricevere anche qualche risposta, e scusate i errori grammaticali.

[#1] dopo  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Ha vari problemi osteoarticolari, che in parte possono giustificare i disturbi, più una storia personale dolorosa che non riesce a lasciare alle spalle. Le consiglierei una visita psichiatrica per valutare il tono dell'umore, che se è depresso dà sintomi come quelli che avverte. E' un classico delle madri depresse stare male e in più sentirsi in colpa ("una mamma cattiva"). Ci sono cure che permettono di stare meglio e questo non interferisce con la psicoterapia che sta facendo.
Franca Scapellato

[#2] dopo  
Utente 344XXX

Grazie per la risposta