Trattamento con la paroxetina

Avrei alcune domande relative al trattamento con la paroxetina:
1) Potrebbe comportare danni irreversibili?
2) Anche se sul foglietto illustrativo viene riportato che la guarigione dovrebbe avvenire nelle prime due settimane del trattamento, se ciò non dovesse accadere come bisogna agire?
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 35,3k 861 226
Punto 1) questa è una domanda legata al suo stato ansioso presumo, altrimenti non ha senso, esprime solo un allarme generico e assoluto.

Punto 2) no, non c'è scritto per niente questo. Ha completamente frainteso. Se mai c'è scritto il contrario.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio Dr. Pacini per la risposta immediata.
In realtà vorrei precisarle che il trattamento non lo sto facendo io, ma mia madre. Sono io ad essere un po' preoccupata per lo stato in cui si trova mia madre, per questo il mio intento è semplicemente quello di informarmi. Per la seconda domanda invece, mi sono rifatta direttamente al foglietto illustrativo nel quale ho trovato scritto "La guarigione si manifesta di solito entro 1-2 settimane dall'inizio del trattamento". So bene che il tutto è molto soggettivo, ma la mia domanda si riferiva ad un'eventualità diversa: se il trattamento non dovesse dare i suoi frutti come previsto?

Cordialmente.
[#3]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 35,3k 861 226
Salve,

Ho verificato, e effettivamente le chiedo scusa perché c'è scritto proprio così, con mia grande sorpresa, perché è quantomeno discutibile.
Ad esempio, basta guardare sul foglietto di un altro prodotto, ho scelto eutimil (sempre paroxetina) per leggere invece quello che è corretto, ovvero

"EUTIMIL non migliora i suoi sintomi immediatamente - tutti gli antidepressivi hanno bisogno di tempo per agire.

Alcune persone inizieranno a sentirsi meglio entro un paio di settimane, ma per altre può essere necessario un tempo un po' più lungo.

Tratto da https://www.my-personaltrainer.it/Foglietti-illustrativi/Eutimil.html

La tempistica è in effetti di 2 settimane minimo, e per osservare miglioramenti stabili, non direi per la "guarigione", che è un termine molto impegnativo che è una prognosi, non significa semplicemente stare bene.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio