Utente 476XXX
Slave a tutti, Dottori.
Recentemente, mentre cercavo di eliminare la Paroxetina, arrivato a 5mg, mi è stato suggerito di aggiungere l'integratore di 5-htp (tript-oh) 50mg.
In farmacia avevano solo il 200 mg e, visto che pensavo fosse solo un integratore, ho preso quello.
Ne ho preso 1 al giorno per 9 giorni, insieme a 5mg di Paroxetine. Ho avuto un violento attacco di panico con tanta agitazione e da allora l'ho sospeso. L'ansia c'è ancora, ma il problema più grosso è che ho quasi completamente perso la libido.
Faccio molta più fatica ad eccitarmi, l'erezione è molto debole ed ho fatica a mantenerla, lo sperma è diventato molto più acquoso, ho dolori testicolari e non ho più molto interesse per le donne e la pornografia. Sono come chimicamente castrato.
Ho successivamente letto che 200 mg di 5-htp sono alti, anche se sul bugiardino non vi era nessun avvertimento, anzi, diceva addirittura di assumere 2-3 volte al dì.
Ora ho letto che questo può comportare perdita delle funzioni sessuali in maniera permanente (PSSD). È possibile che sia accaduto proprio questo?
Sono tre settimane che non assumo più tript-oh 200 mg, ma non vedo accenno di miglioramento. Cosa mi sta succedendo? Ho paura di perdere la mia relazione amorosa a causa di tale disfunzione sessuale.
Assumo Paroxetina dal 2012, per disturbo di panico, nonostante sia arrivato anche a 20mg non ho mai accusato disturbi della libido. Dal 2014 sono sceso a 10mg senza problemi e dal 2016 sono a 5 mg. Mai avuto problemi alla libido. È iniziato tutto con il tript-oh.

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
"Ho successivamente letto che 200 mg di 5-htp sono alti, anche se sul bugiardino non vi era nessun avvertimento, anzi, diceva addirittura di assumere 2-3 volte al dì."

Quindi dove lo ha letto mi scusi ? Il foglietto parla chiaro.

Ma il problema è un altro: queste iniziative non ho capito da chi derivino ? Non hanno senso dal punto di vista della terapia del panico, né della sospensione della paroxetina, ma chi ha stabilito che dovesse fare così ?

"mi è stato suggerito di aggiungere l'integratore di 5-htp (tript-oh) 50mg."

Integratore di cosa scusi ? Sta togliendo la paroxetina e la reintegra ? Che senso può mai avere in partenza ?

Non è neanche detto che c'entri nulla questo prodotto, può averle dato noia ma mi pare si ponga problemi su tutto adesso, verosimilmente perché è recidivato lo stato ansioso.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 476XXX

Spett.le Dott Pacini,
Grazie innanzitutto per la sua immediata risposta.
Effettivamente, l'ansia ed il panico son tornate in concomitanza all'aggiunta di Tript-oh 200mg, oltre che questo nuovo sintomo odioso, ovvero l'asessualità.
Secondo Lei, il disturbo d'ansia/panico, potrebbe essere la causa di tutto?
Ho anche eseguito le analisi del sangue in cui evince che il testosterone è nei livelli giusti, ma ho la prolattina leggermente alta.

[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Soprattutto il tutto si è verificato in corso di riduzione della paroxetina, che a 5 mg già era a dose non efficace a prevenire le recidive.

Del resto non vedo un nesso preciso.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 476XXX

Leggevo su vari forum internazionali dedicati alla disfunzione sessuale post-SSRI, che anche il 5-htp potrebbe essere estremamente dannoso per i recettori 5-htp1a, ovvero quelli che si sospetta vengano desensibilizzati a seguito di un eccesso serotoninergico. In questo caso, il mio timore è che l'eccesso di 5htp, combinata con la dose di Paroxetina (anche se molto bassa), abbiano portato un immediato picco di serotonina al cervello, desensibilizzando i recettori.
Questa, naturalmente è una mia teoria, non la do per vera e per questo motivo ho consultato Lei.
Volevo solo chiederLe se è una cosa possibile.
In tal caso, come dovrei comportarmi?

[#5] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Le ripeto, mi sembra una linea di ragionamento coerente con uno stato d'allarme, non il contrario.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6] dopo  
Utente 476XXX

Lo sospettavo anche io. Tutti i sintomi che avverto sono gli stessi di qualche anno fa, con l'aggiunta, però di questa disfunzione sessuale molto insolita. Mai avuta così. Inoltre avverto dolore ai testicoli.
Tra l'altro, quelle poche volte che, grazie al Cialis, riesco ad avere un rapporto sessuale, è come se il tempo refrattario tra un orgasmo e l'altro, si allungasse di settimane. Infine l'eiaculato ha preso potenza di spinta, quantità ed ha una consistenza molto più liquida. È strano da spiegare.
Può l'ansia procurare questo genere di disturbi?

[#7] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Una persona in stato ansioso non si prevede funzioni perfettamente su ambiti che richiedono naturalezza e relax, quindi faccia riferimento al medico per sapere se appunto la cura va ripresa, come, a che dose etc
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it