Utente 224XXX
Buongiorno a tutti. Sono in cura per disturbo bipolare in comorbidita' con un disturbo del comportamento alimentare in cui alterno abbuffate a restrizioni. La terapia attuale è Litio 900,Gabapentin 1200, Ziprasidone 40, Seroquel 150, Halcion 250 e Eutirox 50. Da aprile scorso in cui ho avuto un forte scompenso con notevole stress psicofisico e ho cambiato diversi farmaci ho accumulato 5 kg di ritenzione idrica distribuiti all'addome che ora è veramente prominente,sulle gambe e un po' sulle braccia. Non è adipe perché faccio regolarmente attività fisica. Ho cercato di controllare l'alimentazione. Ma seppur mangi come ho sempre mangiato e abbia incrementato il movimento quei 5 chili in più non se ne vanno. Tutta ritenzione idrica. E io cosi non mi piaccio.Mi chiedevo se non sia il caso di provare con un diuretico. È possibile ? E quale potrei usare che non mi interferisca con l'azione del Litio?

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
"Ho deciso di provare con un diuretico" mi pare un discorso fuori da ogni logica medica.

Lei è seguita da un medico, e ha un medico di base. Se mai questo deve derivare da una loro indicazione, e saranno loro eventualmente a decidere come gestire la cosa e con quale diuretico, visto che problemi di compatibilità con il litio ce ne sono.

Il problema è un altro. Non è che siccome facendo esercizio non cala di peso, allora è ritenzione. Questo va valutato in altro modo. Lei sta parlando di un peso alto essendo sottopeso.

Il discorso che fa è sintomatico del suo disturbo alimentare, in primo luogo, e anche l'uso non medico di prodotti per pesare di meno (che non significa niente di preciso) o per sgonfiare (idem) è uno dei comportamenti tipici di questi disturbi.
Non solo corre il rischio di interazini col litio, ma corre il rischio di squilibri dei sali con conseguenze anche letali se fa cose del genere.

Per cui, faccia riferimento al medico.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 224XXX

Intanto grazie della risposta ma vorrei far chiarezza su alcuni punti. Non faccia riferimento al peso riportato su Medicitalia che dovrei correggere. Sono passata da un Bmi di 18.5 (col dietista favorevole dato che ero persino arrivata a Bmi di 17 appena) a quello attuale di quasi 21! Che è ritenzione idrica lo abbiamo valutato e appurato con lo specialista e il bioimpedenziometro. Da quando ho avuto lo scompenso ho provato a lavorare su alimentazione e movimento ma non calo di un etto. E mi alimento come quando ero 5 chili meno! So che il Litio può essere pericoloso coi diuretici ma mi chiedevo appunto se non ci fossero prodotti naturali che mi possano aiutare

[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Sì, ma che senso ha, se tutto ciò è stato misurato, trattare la cosa come se dovesse perdere del grasso ?

Prodotti "naturali" non significa niente. Non è una categoria medica.

Se nessuno le ha detto di prendere un diuretico, una ragione ci sarà.

Peraltro, non si tratta solo di interazioni, ma del rischio che le alterazioni dei sali minerali producano effetti, anche letali, se sono alterati senza che sia necessario.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 224XXX

E comunque io parlavo della bromelina che è contenuta nel gambo dell'ananas ed è dunque un prodotto naturale. Senza controindicazioni. Non mi riferivo a diuretici chimici o chissà cosa

[#5] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non vedo la differenza, una sostanza naturale non è chimica ? Vorrà dire sintetica o naturale, ma questo non implica mica una differenza di rischi o effetti collaterali, assolutamente.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it