Utente 495XXX
Salve, sono una ragazza di 24 anni. Da quasi un anno soffro di depressione bipolare, diagnosticata dopo 15 giorni di ricovero per psicosi. Da allora assumo uno stabilizzatore e antipsicotico ( Aripiprazolo). Per più mesi sono andata avanti senza antidepressivo, poi ho cominciato ad assumere Cipralex per un 3 mesi invano ed infine adesso assumo lo Zoloft 75 mg con 5 mg di Aripiprazolo. Avevo avuto un miglioramento a luglio, ma sono tornati i deliri e la dottoressa mi ha dovuto togliere lo Zoloft, partendo da capo con più gradualità. Ora che aspetto agisca di nuovo l'effetto senza i deliri, nel frattempo soffro tantissimo ogni giorno e la dottoressa per alleviare mi ha dato gli integratori Sumor. Quest'ultimi li assumo da 5 giorni senza sentire sollievo, entro massimo quanti giorni fanno effetto? Grazie mille in anticipo della risposta.

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
La diagnosi è di disturbo bipolare di tipo I, quindi non "depressione" bipolare, la depressione non c'entra. Usare gli antidepressivi con questo precedente di fase psicotica non torna molto. Questo "integratore" è semplicemente un prodotto dentro cui c'è la s-adenosil metioina, che si dà anche come antidepressivo (blando), quindi non integra niente, è un farmaco con una funzione, però non vedo il senso rispetto alla diagnosi.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 495XXX

Quindi quali sarebbero i farmaci da utilizzare? Avrebbero effetti indesiderati gravi?

[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Quelli che assume, stabilizzatori e antipsicotici (lo stabilizzatore non lo ha menzionato).
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it