Utente 894XXX
Buonasera gentili Dottori, ho gia scritto in passato riguardo la mia attuale condizione , faro' un breve riassunto : sono in cura in un centro per le dipendenze per un problema di alcolismo da circa 6 mesi , dopo vari problemi di adattamento la terapia si e' stabilizzata su : 900mg di gabapentin al di' , 50mg di nalorex e 150 mg di trittico contramid . sono stato assolutamente astemio per circa 5 mesi poi la ricaduta da circa un mese , uso di alcool solo nel fine settimana ma in quantita' assolutamente patologiche . il problema e' che non so' se per l'alcool o per l'effetto dei farmaci sto avendo problemi di forte ira e aggressivita' e ce' stato un episodio in cui sono venuto gravemente alle mani con una persona . Dopo aver raccontato il tutto alla psichiatra , ha deciso di eliminare il trittico aumentare di 300mg il gabapentin e poi inserire un nuovo farmaco di cui non ricordo il nome. volevo chiedervi se repuratate opportuno questo cambio , se e' giusto imputare al trittico questa aggressivita' . ho molta paura degli effetti collaterali dello scalare il trittico e non so' cosa aspettarmi dal nuovo farmaco che ho comunque capito essere un farmaco sedante. la terapia a scalare prevede 7 gg a 75 mg di trittico e poi sospensione .. ho paura di riavere gli attacchi di panico . cosa ne pensate ? vi prego per quanto possibile di darmi qualche delucidazione ,grazie.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
La scelta del suo psichiatra è formalmente corretta


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#2] dopo  
Utente 894XXX

"La scelta del suo psichiatra è formalmente corretta


Dr. F. S. Ruggiero"

Senta dottore lei non è la prima volta che mi liquida con 2 righe senza rispondere veramente alle mie domande, non mi è d'aiuto, si astenga grazie.