Utente 346XXX
Salve, sono un ragazzo di 29 anni, ad 19 anni ho avuto un episodio psicotico da quel tempo prendo Olanzapina 20 mg, ma non è questo il problema. Circa nel 2012 quindi 6 anni fa ho avuto il mio primo attacco d'ansia, è stato terribile, sembra che si sta per morire. Da quella volta ho sempre avuto queste crisi a cadenza di 2-3 giorni. Descrivo i sintomi che sento: Mal di testa, bocca secca, vampate di calore, nodo allo stomaco ed indigestione, confusione mentale, campo della memoria che si stringe, incapacità di concentrazione, irritabilità, ed altro ancora...
Sono andato al centro salute mentale il medico ha fatto la diagnosi, (disturbo d'ansia) ed mi ha prescritto Delorazepam 15 gcc tre volte al giorno. Dopo è stata modificata la terapia per prenderlo al bisogno cioè quando viene la crisi a 20 gcc.
Allora ho rispettato le indicazioni del medico ma più passava il tempo più cera bisogno di aumentare la dose dell'EN per avere gli stessi effetti terapeutici di prima, il medico mi aumentava gradualmente la dose, circa 3 giorni fa sono arrivato a 45 gcc per poter dissipare l'ansia.
la mia è un unica domanda: MA TUTTE LE BENZODIAZEPINE PERDONO EFFETTO ANSIOLITICO CON IL TEMPO SENZA ECCEZIONE ?
o ci sono molecole sempre benzodiazepiniche ansiolitiche che non perdono effetto ansiolitico con il tempo ???

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Nicolazzo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Le benzodiazepine sono una classe farmacologica le cui molecole si differenziano sostanzialmente per la durata d'azione e per l'azione ipnoinducente, ansiolitica, sedativa, comportano tutte assuefazione,

Saluti
Dr G. Nicolazzo
Specialista in Psichiatria
Psicoterapeuta