Utente 514XXX
Salve,

ho 34 anni e svolgo una vita sedentaria, con lavoro da scrivania per circa 10 ore al giorno.
Sono un soggetto particolarmente ansioso e ipocondriaco.
Soffro di attacchi di ansia non continuativi, nel senso che raggiungono il picco in alcuni periodi , durando 30-40 giorni per poi scemare; coincidono con periodi particolarmente stressanti e faticosi. In questi periodi, al bisogno, il medico curante mi ha prescritto tavor oro da 1mg.
Giusto per farle capire la frequenza, una scatola di tavor da venti pastiglie mi è durata 8-9 mesi.

Durante questi periodi, con il riacutizzarsi dell'ansia con tachicardia, palpitazioni ecc, tendo spesso a controllarmi il polso per vederne la frequenza: in questo modo è successo che adesso ogni volta che vado a controllare il polso mi inizia a tremare il braccio come se fosse una reazione involontaria. Appena smetto quell'azione il tremore cessa. Questa cosa però mi ha causato un pò di paura.

Dopo questi episodi, non so per coincidenza o se per altro, Da un mesetto a questa parte il tremore che avverto è invece al risveglio: appena mi sveglio avverto un tremore, non visibile ma percepibile al tatto , principalmente agli arti superiori , che cessa dopo una ventina di secondi , per poi riprendere ogni qual volta che cambio posizione nel letto. Tutto questo dura per una decina di minuti e poi non succede piu . Non succede nemmeno quando vado a dormire oppure durante il giorno. Il tutto accade anche nei momenti di dormiveglia, quando sto per addormentarmi. Durante il giorno invece ogni tanto ho delle fascicolazioni diffuse (occhio, labbro , polpaccio ecc) che durano 2-3 secondi e poi vanno via

Per il resto non ho alcun tipo di problematica, sintomatologie legate a disturbi del movimento o altro.

Nei limiti del consulto on line può anche questa essere una sintomatologia legata all'ansia?

Vi ringrazio

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Potrebbe essere una serie di manifestazioni ansiose che andrebbero inquadrate da uno specialista.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#2] dopo  
Utente 514XXX

Grazie della risposta Dr Ruggiero,

volevo chiederle se un tremore non visibile dall'esterno ma cmq percepibile al tatto può essere classificato come tremore interno


La ringrazio