Utente 480XXX
Gentili dottori, essendo un soggetto molto ansioso , da molti mesi soffro di ansia, attacchi di panico e di una forte tachicardia che ha sfiorato anche i 140 battiti al minuto. Sabato scorso sono finita in pronto soccorso col cuore in fibrillazione , ed avendo escluso tramite vari esami che si trattasse di un problema cardiaco, mi è stato prescritto lo Xanax (dose minima) , una compressa tre volte al giorno. Stamattina ho di nuovo avuto il battito accelerato e (spaventata, vedendo che neanche lo Xanax funzionava) ho preso un appuntamento urgente con un cardiologo per una visita completa. Da ciò è venuto fuori che il mio cuore è sanissimo e che la tachicardia è tutta dovuta allo stress. Come cura mi ha consigliato di prendere una pasticca di paroxetina la mattina associata a mezza pasticca di Xanax , il pomeriggio una pasticciona di bisoprololo (dose minima) e la sera un' altra compressa di Xanax.
A me, sinceramente, sembra un po' troppo tutta questa roba. Dodici anni fa ero già stata in cura per otto mesi con la paroxetina , e mi è bastata per guarire dall'ansia.
Il mio dottore di famiglia non è molto d'accordo a prescrivere tutti questi farmaci.
Vorrei capire se tutte queste medicine potrebbero avere degli effetti indesiderati su fegato e intestino visto che sono il mio punto debole. Cosa ne pensate? Grazie in anticipo....

[#1] dopo  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Il betabloccante sembra d'obbligo se, pur in stato d'ansia, la frequenza cardiaca tocca i 140 bpm. Ma ha avuto una fibrillazione atriale o il suo è un modo di dire?
Paroxetina e ansiolitico sono pure indicate, e di regola non danno problemi né al fegato né all'intestino.
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#2] dopo  
Utente 480XXX

Grazie mille della sua risposta, dottore. In realtà , "fibrillazione" è una parola che ha usato l'infermiere che mi ha visitata per primo. Forse ha esagerato, ma io mi sono impressionata.
Se dice che non danno problemi sono più sicura visto che ultimamente ho problemi a digerire. Grazie davvero, è stato molto gentile e rassicurante... Saluti....

[#3] dopo  
Utente 480XXX

Scusi, posso farle un'ulteriore domanda? Visto che lo Xanax e il bisoprololo (associati momentaneamente alla paroxetina) , inizierò a scalarli dopo un mese dalla cura , vuol dire che la paroxetina farà effetto appunto dopo circa un mesetto? (Ovviamente il discorso è generico e so che cambia da persona a persona).