Utente 428XXX
Buongiorno gentile dottore

dopo aver preso zyprexa 5 mg per un'anno e mezzo a distanza di 6 mesi dormo solo 4-5 ore a notte.
Mi addormento subito ma mi sveglio in maniera anticipata e non riesco più ad addormentarmi
Anche se faccio attività fisica, non bevo caffè,non bevo alcol,mangio sano,assumo melatonina,bevo camomilla.
Mangio alimenti con triptofano la sera.
Mangio ogni giorno frutta secca e lievito di birra.
Dormirò sempre poco nella mia vita?
Si può risolvere la situazione senza farmaci?
Il ciclo del sonno è sballato?
E a 60 anni quante ore dormirò? (se ci arrivo)
Perchè non c'è nessun studio clinico che rileva questo?
Perchè nessun psichiatra è informato circa il fatto che la sospensione di zyprexa causa una lunga e grave insonnia?
Insonnia che potrebbe determinare una ricaduta ma non per i sintomi di una presunta malattia come potrebbe sospettare lo psichiatra ma bensì perchè un individuo che dorme 3-4 ore a notte per 4 o 5 mesi di seguito lamenta scarsa concentrazione,irritabilità,poca energia e sistema immunitario debole.

saluti,grazie e buon natale.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
L'insonnia è un sintomo e non ciò che lei sostiene.


Se effettivamente ha insonnia essa deve essere trattata in modo efficace.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#2] dopo  
Utente 428XXX

E l'insonnia si cura esclusivamente con psicofarmaci? Ritengo che ognuno: che sia il politico, il prete, l'avvocato,il dottore, lo psichiatra, il commerciante pensi solo a difendersi il suo orticello fatto di mezze verità e bugie, anche a costo di recare danno a i pazienti. Come mai prima di assumere lo psicofarmaco non avevo insonnia?

[#3] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Se intende fare polemiche sterili sul fatto che deve curarsi come indica un medico, chiunque egli sia, può a mio avviso anche fare a meno di curarsi e fare richieste su questo sito.

Non è la prima volta che introduce argomentazioni che appaiono più deliranti che concrete e per le quali è stato già richiamato.
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#4] dopo  
Utente 428XXX

La mia modesta opinione è la seguente: voi medici dato che avete studiato molto,a fondo e avete fatto lunghi tirocinii ritenete di possedere il verbo, e ritenete che qualsiasi paziente solo perchè non medico non possa parlare di medicina e di salute e anche se lo fa con cognizione di causa.
La mia critica non riguarda gli psichiatri ma tutti i medici.
Anche a qualche mio parente i medici negavano gli effetti collaterali dei farmaci.
Il paziente psichiatrico è il paziente più debole perchè essendo psichiatrico si ritiene che menta, che congetturi, che delirii.
Pertanto anche quando dice la verità,come me e anche qualche paziente avveduto in un'associazione di supporto ai pazienti, i medici non ci credono.
Se i medici ritengono affidabili solo i report e i trials crinici sbagliano, perchè la storia e la cronaca insegnano che in passato sono stati ritirati numerosi farmaci anche mortali.
Che la scienza non sia esatta lo sapete, che sia orientata più al denaro,alla cronicità delle malattie che alla loro guarigione anche.
Una volta la scienza affermava che l'amianto non causasse nessun danno alla salute e lo si affermava con sicurezza.
Da uno psichiatra mi aspettavo che mi dicesse che non sapeva che dopo aver assunto zyprexa in taluni case si sviluppasse un'insonnia prolungata e grave e che ne avrebbe tenuto conto nell'esperienza clinica con i suoi pazienti
Ma del resto non lo sapevano neanche gli psichiatri da me interpellati direttamente.
Sono dell'idea che i medici dovrebbero fare un bagno di umiltà e dovrebbero imparare da tutti,poi dovrebbe smetterla di credere solo alla parola di altri psichiatri.
Comunque medici saggi e avveduti e coscienziosi ce ne sono davvero pochissimi. Sapete anche benissimo che in alcuni casi,rari, alcune case farmaceutiche hanno nascosti alcuni effetti collaterali ai pazienti e li hanno resi pubblichi dopo.
Vi sarà forse un giorno, fra 100 o 200 o 300 anni quando verranno condannati alcuni aspetti della medicina ufficiale attuale.