Utente 516XXX
buonasera, soffro di attacchi d ansia ormai da quasi 5 anni.il primo attacco di panico venne fuori dopo aver fumato marijuana ero un consumatore abituale, andai di corsa al pronto soccorso dove mi dissero che era un attacco di panico.. io ho fatto uso di sostanze stupefacenti dalla età di 14 anni fino ai 19 non tutti i giorni ma quando c erano feste o si andava a ballare(ecstasy mdma)l unica cosa che ho fatto tutti i giorni fino all età di 25 anni era fumare o hashish o marijuana.dopo il primo attacco di panico smisi e ora sono quasi 5 anni che non fumo neanche più.mi consigliarono una visita psichiatrica dove mi venne prescritto lo xanax e il daparox(15gocce x 3 volte al di e 10 due volte al giorno di daparox)la cosa brutta io non sapevo quali fossero poi le controindicazioni delle benzodiazepine(dipendenza)nello stesso tempo l ansia e quel giorno mi hanno segnato buttando fuori una ipocondria nascosta.3 anni e mezzo fa ho cominciato a fare psicoterapia, e piano piano 1 scalino alla volta, ci ho messo un po ma poi ho cominciato a gestire la mia ansia (il problema che ancora nn riesco a gestirla quando dura per più di qualche giorno tipo cambi di stagione situazioni particolari)li mi subentra l ipocondria e vado nel panico pensando di avere tutti i mali del mondo. veniamo al dunque, ho deciso di riprendere in mano la mia vita circa 3 mesi fa,qualcosa mi è scattato proprio in un momento difficile sia familiare che sentimentale, non mi piace fare del vittimismo ma sono cresciuto fino a 13 anni con i nonni mio padre e mia madre erano tossicodipendenti(guariti e usciti tutti e due dopo anni di comunità)e quando mia madre torno a riprendermi in casa con lei dopo tutto il tempo che non c'è stata non poteva essere una mamma non so come spiegarmi con il pugno duro, quindi se ha un ragazzino di 14 anni gli dai campo si prende tutta libertà che gli veniva concessa e da lì cominciai a frequentare amicizie sbagliate.quindi nessuno mi ha mai insegnato il senso di responsabilità e ci ho messo quasi 3 anni per incominciare a vedere qualche frutto del lavoro fatto con la psicoterapia.l ultimo dell sono uscito con un amico a bere qualcosa e mi sono trovato in locale dove c era gente che conoscevo e come uno stupido mi sono fatto tentare da un tiro di cocaina era più di 10 anni che non facevo nulla e altre volte mi ci sono ritrovato ma ho sempre rifiutato.forse avevo bevuto un po' o inconsciamente pensavo che non mi facesse niente ci sono cascato e dopo 2 ore,tachicardia a mille che alla fine ho dovuto chiamare il 118 e farmi portare in pronto soccorso.appena arrivato elettrocardiogramma analisi del sangue tutto a posto mi hanno dato 15 gocce di en mi hanno tenuto li un po' e mi hanno rimandato a casa.ora sono due giorni che l ansia nn se ne va ho paura di aver buttato via tutto quello che di bene avevo fatto fino ad ora e ho l ipocondria a mille nonostante gli esiti negativi dell ecg.ho ricominciato a fare sport e mettermi a dieta da 105 kg sono arrivato a 92.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Dovrebbe stabilire di curarsi seriamente sia per i disturbi di ansia che sono ancora presenti che per la dipendenza che riaffiora spesso nel suo racconto.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#2] dopo  
Utente 516XXX

grazie per la risposta, dottore, ma mi dispiace contraddirla su quanto riguarda la dipendenza(spero di aver compreso bene) penso che lei si riferisca alle sostanze stupefacenti. io ho 31 anni e da quando ho smesso con le droghe "pesanti" ne avevo 19 non penso che un caso così isolato dopo 12 anni mi devo curare per questo. ho fatto una caxxata è vero non ho abusato tutta la sera mi sono spaventato e come ho fatto con le droghe leggere non ricapiterà mai più.. la mia paura è che mi abbia tirato fuori come successe al tempo del mio primo attacco di panico l ipocondria nel quotidiano, prima chiaramente ho scritto quello che ho potuto 3000caratteri, ma io sto molto meglio gli attacchi di panico sono sporadici gestiti molto meglio (come le ho scritto prima solo quando durano più giorno entra l ipocondria) il mio era solo uno sfogo e la paura di una ricaduta avevo bisogno di un sostegno paterno in questo momento. mi scusi non la voglio contraddire.