Utente 348XXX
Salve Dottori,

sono un ragazzo che soffre di disturbo bipolare di tipo I e la mia litiemia al momento è di 0.41.
Un mese fa ho avuto una piccola crisi maniacale che è stata subito sedata con la quetiapina (prima a bassi dosaggi e poi aumentata sino a 450 mg rp). La quetiapina mi da una sete senza fine, infatti bevo tutto il giorno e di conseguenza vado in bagno molto spesso. Può essere stato questo a dare una litiemia così bassa?

Al momento prendo 3 compresse di resilient e 450 mg rp/die di quetiapina rp.
E' il caso di aumentare il litio? Fa effetto a dosaggi così bassi? Non facevo la litiemia da quest'estate.
Il mio medico vuole iniziare a diminuire la quetiapina.

Vi ringrazio come sempre

[#1] dopo  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Salve
la sete e l'aumento della diuresi è un effetto del litio, non della quetiapina.
La gestione della terapia con il litio è molto delicata. Non tocchi le dosi ma comunichi la litiemia al suo specialista.
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#2] dopo  
Utente 348XXX

Assumo il litio da inizio 2016 e non ho mai avuto bocca secca e bisogno costante di bere, cosa che è avvenuta con l'introduzione della quetiapina.
Il mio medico è d'accordo sul fatto che la litiemia è molto bassa e ha detto che 3 pastiglie di resilient sono già una dose piena. Mi ha solo detto di diminuire la quetiapina.

In fasi depressive o maniacali averlo così basso non è pericoloso? Perchè è così basso? Ho avuto in passato litiemie da 0.8.

La ringrazio per la risposta

[#3] dopo  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
La litiemia può variare in seguito a molti fattori, tra i quali il più frequente è la quantità di cloruro di sodio assunto con gli alimenti, o l'eventuale utilizzo di diuretici. In fase depressiva una litiemia relativamente bassa non è pericolosa. Nelle fasi di eccitamento la litiemia deve essere più alta.
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#4] dopo  
Utente 348XXX

Sono andato a vedere vecchie litiemie.
Ne ho trovate due:
A gennaio 2018 era di 0.5 mentre ad agosto 2018 era di 0.4 (e la litiemia fatta ieri è nuovamente di 0.4).

Siccome non ho avuto periodi di grossa stabilità la mia paura è che il litio così basso non faccia effetto a me. Non so dove sbattere la testa.

Mi scusi per le troppe domande ma capisca la mia preoccupazione. Lei nelle fasi cercherebbe una concentrazione più alta o pensa basti così basso?

Dei miei amici con disturbo bipolare hanno sempre concentrazione prossime allo 0.7 o 0.8.

Grazie e buona giornata

[#5] dopo  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
I fatti stanno così: una litiemia alta dà più sicurezza di avere un effetto stabilizzatore, ma in cambio c'è la certezza di avere maggiori effetti collaterali e un maggior rischio di intossicazione (che è sempre molto pericolosa per la salute e per la vita).
Al contrario, tanto più bassa è la litiemia, tanto minori sono gli effetti collaterali e remoto è il rischio di intossicazione, ma c'è minor sicurezza di avere l'effetto stabilizzatore.
Lei capisce quindi che bisogna trovare il miglior compromesso tra i due estremi, e che ognuno ha la sua propria litiemia ottimale.
Si cerca in genere di partire da una litiemia tra 0,6 e 0,8 (ma attenzione, non c'è una regola precisa) e poi ci si regola in base alla risposta nel tempo, aumentando o diminuendo la dose. Quando, dopo uno o due anni di osservazione, si è sicuri di aver ottenuto la stabilizzazione dell'umore, si inizia a ridurre molto molto lentamente. Ci sono persone che continuano a stare benissimo anche con un valore di 0.3. Altre che devono restare con litiemie vicine all' 1,0.
La gestione della litioterapia è delicata, e va eseguita dallo specialista. Le confermo la raccomandazione di non fare assolutamente da solo.
Auguri
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#6] dopo  
Utente 348XXX

Questo è poco ma sicuro. Solo che in realtà non ho mai ottenuto una stabilizzazione ottimale e quindi, sentendo altre persone con litiemie alte che stanno bene, questo mi fa pensare che forse sono sempre a dosaggi bassi e forse è per questo che la stabilizzazione non avviene.

Di certo ne parlerò al mio specialista per capire se è il caso di aumentare o di restare così. Non farò mai da solo anche perchè gli specialisti siete voi, non di certo io.

Grazie ancora per le risposte.