Utente 259XXX
Salve!

In seguito ad alcuni episodi di forte ansia, paura di morire/svenire associati ad alcuni sintomi fisici ho sviluppato una forte ansia, evitamento di alcune situazioni, ansia anticipatoria.

Ho fatto alcuni esami medici: ecg sotto sforzo, ecg holter delle 24 ore, esami del sangue di routine, controllo domiciliare della glicemia per escludere ipoglicemie durante i sintomi, ecocardiogramma. Inoltre il medico di base mi ha fatto test neurologici, auscultazione di cuore, polmoni e carotidi e mi ha controllato le orecchie trovando dei tappi di cerume che mi ha mandato a togliere (uno lo devo ancora togliere perché era molto duro e adeso). Tutto è risultato nella norma.

Mi ha consigliato di andare da uno psicologo e ci sono stato per la prima volta martedì. Abbiamo parlato, gli ho spiegato la situazione e mi ha fatto fare un lungo test. Deve ancora fare una diagnosi precisa ma mi ha detto che si vede da subito che c'è un disturbo d'ansia e un atteggiamento catastrofista.

Vorrei chiedervi se realmente l'ansia può dare sintomi fisici come senso di sbandamento, come di essere in barca, testa leggera, una specie di capogiro (la psicologa mi ha fatto fare una prova di iperventilazione e il capogiro che avverto è molto simile a quello), sensazione di svenimento o di cadere, il tutto mi sembra accentuarsi se ci penso molto. Nelle crisi di ansia molto forti si possono associare sudorazione, palpitazioni, quando ho molta paura tendo a impallidire.

Può veramente l'ansia provocare tutto questo? Dovrei fare altri esami??

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

L'ansia non dà nessun sintomo, l'ansia è un sintomo. Il disturbo d'ansia comprende sintomi come quelli che riferisce, precisando che per sintomo si intende ciò che il paziente riferisce. Nell'ansia il paziente tende a riferire una serie di sintomi "corporei", sia come fastidi che come preoccupazioni.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 259XXX

Grazie della veloce risposta dottore!

Quindi tutto quello che io provo è compatibile con l'ansia insomma? Anche il senso di stare in barca e il senso di svenimento improvviso?

Secondo lei dovrei fare altri accertamenti per escludere ogni altra causa organica?

[#3] dopo  
Utente 259XXX

Salve! È possibile avere cortesemente risposta al mio ultimo post?

Grazie

[#4] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non è che è compatibile con l'ansia, se mai con un disturbo d'ansia, cosiddetto, che è organicissimo, visto che parliamo di cervello.
I sintomi sono ciò che lei dichiara, per cui non è che abbiano sempre una loro oggettività indipendente. Talora il sintomo sostanziale è lo stato di allarme e preoccupazione, che spinge la persona a interessarsi di parametri, riferire sintomi, ipotizzarli e poi trattarli come se dovesse escludere le cause a sintomo indefinito, etc.
Quindi la diagnosi psichiatrica, se c'è, va individuata come tale, non perché sia la spiegazione quando non si trova niente di organico.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#5] dopo  
Utente 259XXX

Salve! Ok, ora il discorso mi è chiaro. La psicologa da cui sono andato mi ha fatto fare un lungo test, dopo aver parlato per un'ora, ora abbiamo un altro incontro, dopodiché farà una diagnosi e inizieremo il percorso. Anche la psicologa può fare questo tipo di diagnosi, giusto? Pensavo solamente che bisognasse comunque escludere altre cause non psichiche prima di parlare di disturbo d'ansia, è quindi fare altri esami...

[#6] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
La psicologa è in grado di fare una diagnosi che però non è equivalente a quella medica.
La diagnosi psichiatrica ha dei criteri di esclusione di altre cose, ma anche e soprattutto dei sintomi e dei segni da verificare.
Gli esami da fare eventuali li decide il medico, in parte si fanno per un principio appunto di esclusione, in parte semplicemente perché ci si orienta a seconda del tipo di sintomo o preoccupazione, in quel caso è discutibile.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#7] dopo  
Utente 259XXX

Ok. Grazie nuovamente!!

Cordiali saluti

[#8] dopo  
Utente 259XXX

Salve dottor Pacini! Sono stato anche oggi dalla psicologa, ma non mi è chiara una cosa... vorrei chiederle: il senso di sbandare come se fossi in barca o come di cadere (sono sensazioni, non accade nulla in realtà) sono anch'esse compatibili con l'ansia o no? È una cosa per forza correlata al respiro (iperventilazione o respiri corti) o è indipendente da esso? Se sono sintomi dati dall'ansia mi viene da chiedermi come è possibile che una emozione possa dare certe sensazioni...

Grazie ancora

[#9] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
I disturbi d'ansia e i sintomi relativi sono prodotti dal cervello.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#10] dopo  
Utente 259XXX

Grazie ancora!
Cordiali saluti