x

x

Brintellix vs prozac

Assumevo Prozac 20 da svariati anni per disturbo ansioso-depressivo, a causa di ritardo eiaculatorio e leggero tremore alle mani, lo specialista decise di sostituirlo con Brintellix 15 mg.
che assumo da 5 mesi.
A differenza di quanto riferitomi dal medico, il mio peso è aumentato di oltre 3 Kg.
e l'effetto antidepressivo non è efficace quanto il Prozac.
Vorrei sapere se è il caso di valutare il ritorno al Prozac, semmai a 10 mg.
per limitare il ritardo eiaculatorio ed il tremore.

Grazie per l'attenzione che vogliate dedicarmi.
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39k 913 271
Dipende dalla diagnosi che ha. Se non è una depressione, ma altro, brintellix non è indicato.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it/wp-admin/install.php
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buon pomeriggio Dr. Pacini, la diagnosi è SINDROME ANSIOSO-DEPRESSIVA
[#3]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39k 913 271
No, questa non è una diagnosi chiara, potrebbe corrispondere a diverse cose.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it/wp-admin/install.php
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#4]
dopo
Utente
Utente
La diagnosi riportata in ricetta e’ quella descritta, poi non so ...
[#5]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 36,8k 872 56
La diagnosi è generica.

Il brintellix ha indicazione nel trattamento della depressione e per ora le indicazioni non sono variate.

Se la sintomatologia prevalente è l'ansia, la terapia va rivista.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it


https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#6]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille Dr Pacini, l’aumento del peso con il brintellix e’ plausibile rispetto al Prozac?
[#7]
dopo
Utente
Utente
Chiedo scusa Dr. Ruggiero, non avevo visto che mi aveva risposto anche lei.
[#8]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39k 913 271
L'ha avuto, dopo di che non è che tutto quel che accade in primis deve essere attribuito ad una medicina.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it/wp-admin/install.php
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#9]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio, penso che effettivamente sia il caso di fare il punto della situazione con il mio specialista. Buona serata
[#10]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno, vorrei chiedere un’ultima cosa : è possibile che con il prozac non avevo aumento di peso per la sua azione anoressizzante rispetto al brintellix ?
[#11]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39k 913 271
Cioè la stessa identica domanda che ha fatto prima. Da capo.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it/wp-admin/install.php
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#12]
dopo
Utente
Utente
Chiedo scusa Dr. Pacini, non credo di aver chiesto se il Prozac è anoressizzante rispetto al Brintellix. Comunque non si preoccupi, grazie lo stesso.
[#13]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39k 913 271
Non ha già fatto presente del peso e chiesto se dipendeva da quello ? Che sia anoressizzante lo ha già letto in partenza da qualche altra parte, quindi non è questo che sta chiedendo.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it/wp-admin/install.php
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#14]
dopo
Utente
Utente
Mi dispiace che lei non mi creda, la mia domanda non è finalizzata al cambio farmaco, l'ho posta unicamente per darmi una probabile spiegazione.
[#15]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39k 913 271
Ma la probabile spiegazione l'ha menzionata poiché l'ha evidentemente già letta, è evidente per come l'ha formulata. Abbiamo già commentato oltre, ovvero che al di là di dare "possibili spiegazioni" non si può andare.
Non ha effetto anoressizzante in maniera così netta e costante. Nè l'altro ha effetto così opposto.
Per cui, al di là di poter pensare che forse è legato a quello, non è che concretamente si giunga ad una conclusione.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it/wp-admin/install.php
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#16]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille, adesso è tutto più chiaro
[#17]
dopo
Utente
Utente
Buonasera, dopo 6 mesi di vortioxetina 15 mg mi ritrovo punto e a capo. Infatti 15 gocce mi rendono irascibile e nervoso, 10 gocce mi rendono apatico e privo di emozioni. Ne ho parlato con il mio medico che mi propone due soluzioni : ritorno ad un SSRI o introduzione della DULOXETINA che, a suo dire, dovrebbe influenzare meno la sfera sessuale e l’aumento di peso rispetto agli SSRI. La diagnosi riportata è sempre SINDROME ANSIOSO DEPRESSIVA. Vorrei capirne davvero qualcosa di più, grazie per la risposta che riterrete opportuno inviarmi.
[#18]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39k 913 271
Quindi siamo al punto di prima, Diagnosi mal definita, e ragionamento non si sa perché sugli effetti collaterali (a priori) anziché sull'efficacia (a posteriori).

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it/wp-admin/install.php
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#19]
dopo
Utente
Utente
Infatti Dr. Pacini la mia confusione è totale. Probabilmente io rifiuto gli effetti collaterali descritti per cui il medico cerca di propormi un farmaco che possa rappresentare una via di mezzo. A questo punto se è vero che la duloxetina crea meno problemi in tal senso, perché propormi la scelta alternativa di un SSRI ?
[#20]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottor Pacini, al fine di dare una risposta al mio medico circa la scelta di un SSRI o di un SNRI, lei mi conferma che la duloxetina presenta minori effetti collaterali da me temuti ? Aggiungo che secondo il medico l’efficacia sarebbe la stessa. La prego di darmi indicazioni perché sono stanco di vivere in un limbo nel quale sto male. La ringrazio
[#21]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39k 913 271
Le confermo che questo modo di orientarsi finisce per non avere senso. Si scelgono i farmaci in base alla diagnosi, poi agli effetti collaterali che danno fastidioo si hanno già avuti, non a quelli "temuti" così in astratto.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it/wp-admin/install.php
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#22]
dopo
Utente
Utente
Dottore sa qual è il problema ? Per testare una terapia è necessario che passi più di un mese e se si presentano effetti collaterali a me sgraditi, bisogna ricominciare daccapo ed io non sono più in grado di fare prove. Partire quantomeno con la speranza che un farmaco dia meno problemi di un altro, rappresenterebbe un grande vantaggio.
[#23]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39k 913 271
E quindi se ne trova una che non ha gli effetti da lei paventati, ma non serve e si poteva sapere da subito, non è lo stesso una "perdita di tempo" ?

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it/wp-admin/install.php
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#24]
dopo
Utente
Utente
Va bene dottore forse non sono riuscito a spiegarmi. Se il medico mi dice che la Duloxetina e un SSRI (di presciso ha menzionato l’escitalopram) avrebbero sortito lo stesso effetto, è normale che io mi informi quale dei due prevede minori effetti collaterali
[#25]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39k 913 271
Certo, ma siccome la diagnosi non è chiara (perché sono entrambi indicati per la depressione, quanto alla "sindrome ansioso-depressiva."...chissà, dipende a cosa corrisponde.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it/wp-admin/install.php
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#26]
dopo
Utente
Utente
Dr. Pacini, mi ha messo il dubbio e sono andato alla ricerca della prima prescrizione che il medico mi fece oltre 5 anni fa ed effettivamente è riportato DEPRESSIONE MAGGIORE RICORRENTE
[#27]
dopo
Utente
Utente
Dr Pacini oggi sono andato a visita dallo psichiatra e mi ha tolto sia il brintellix 15 sia il lamictal 200 ed ha sostituito tutto solo con il fluoxeren 20 mg una al giorno e xanax 1gr la sera. Spero che sia la soluzione giusta. Grazie
[#28]
dopo
Utente
Utente
Premesso che la patologia Psichiatrica è DEPRESSIONE MAGGIORE RICORRENTE, oggi è L’ 11* giorno di Prozac 20 ed i primi giorni è stata dura a causa di un marcato stato confusionale, di una totale mancanza di concentrazione e di un forte calo dell’umore. Avverto forte stanchezza alle gambe e ho difficoltà a percorrere anche solo 200 metri a piedi. Preoccupato dalla mia patologia di base ( Sclerosi multipla recidivo remittente) ho comunicato con la mia neurologa del San Raffaele. Mi ha riferito che il Prozac può portare stanchezza nei primi giorni di somministrazione e ha ritenuto non condivisibile la scelta dello psichiatra di sospendere immediatamente il lamictal 200. Pertanto mi ha reinserito in terapia 100 mg di lamictal . Vorrei sapere se condividete le considerazioni della neurologa sia per la possibile stanchezza Iniziale da Prozac sia per la reintroduzione del lamictal a più basso dosaggio. Sarei grato di ricevere un’opinione. Grazie e buona serata
[#29]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39k 913 271
"marcato stato confusionale,", Non usi termini tecnici, in psichiatria questo termine indica tutt'altro, la persona si immagina ricoverata in un reparto e magari contenuta, senza sapere dove è, chi è e in preda a deliri.

La diagnosi non corrisponde alla cura, anche se la ribadisce ciò non cambia. Gli antidepressivi si valutano a 1 mese, sulla depressione. Tutte le attenzioni spese a valutare cosa accada nel mentre, già sapendo che vi può essere peggioramento come no, in una variabilità ampia di andamento iniziale, non serve sostanzialmente.
La sclerosi è valutabile indipendentemente in base ai segni neurologici.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it/wp-admin/install.php
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#30]
dopo
Utente
Utente
Dr. Pacini io uso i termini che fanno parte del mio linguaggio corrente, pertanto non mi dica cosa devo o non devo dire. Lei non riesce mai a rispondere in modo preciso alle domande che le si fanno, ci gira intorno e sembra quasi che non abbia la risposta giusta. Adesso veramente sono seccato dal sul comportamento spocchioso e provocatorio e non capisco perché ho la sfortuna che sia lei a rispondere ai miei quesiti. Non ho parole per definire i suoi discutibili comportamenti e le sue ancor più discutibili tesi professionali. Adesso basta lei ha superato ogni limite.
[#31]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39k 913 271
Invece glielo dico, anzi glielo ribadisco. Usi pure "stato confusionale" per descrivere una cosa che non c'entra, così gli altri non capiranno di cosa parla, equivocheranno, magari le daranno le medicine sbagliate etc.
Così le va bene, presumo.

Sentiamo pure cosa era questo grave stato confusionale.


Riguardo ai limiti e all'atteggiamento consono o meno, sentiamo lo staff.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it/wp-admin/install.php
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#32]
dopo
Utente
Utente
Sentiamolo questo staff e facciamogli leggere tutte le sue non risposte e soprattutto i toni e lo sprezzo che le contraddistingue. Sono ansioso di interloquire con lo staff a tal riguardo. La saluto
[#33]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39k 913 271
Lei semplicemente non tollera che le si faccia notare come parte delle sue domande siano delle insistenze, delle domande che non portano a niente, o abbiano un problema di fondo nella diagnosi e in incongruenze relative.

Ma se non le interessa sapere, capirci di più e invece si incattivisce sulla letteralità delle risposte, faccia pure.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it/wp-admin/install.php
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#34]
dopo
Utente
Utente
Da quello che scrive si evince chiaramente che non ha posto attenzione all’ultimo mio quesito, ma non importa ...
[#35]
Gentile utente, risulta evidente che non è il consulto online il luogo dove risolvere i problemi con una terapia prescritta dal suo medico: le risposte che ha ricevuto online dovrebbero averle reso più chiari i dubbi che ha, quindi ora potrà fare le giuste domande allo specialista che l'ha in cura.

Cordiali saluti
staff@medicitalia.it

Sai proteggerti dal sole? Partecipa al nostro sondaggio