Pareri riguardo assunzione ritalin

Buonasera, da alcuni mesi sono seguita da uno psichiatra per problemi legati a depressione ed ansia! Sto assumendo zarelis 225 mg il mattino, 10 mg di ezemantis (in prova per per migliorare la memoria scarsa) e mezza compressa la sera di mirtazapina! A livello di umore ora sto bene e dormo abbastanza tranquillamente ma abbiamo rivalutato l' utilizzo dell' ezemantis, per scarsa efficacia, che andremo a sostituire con il ritalin.

Ad infastidirmi è la mia pessima memoria e disattenzione, problema del quale soffre purtroppo da sempre anche mia mamma! Non dimentico eventi importanti ma se mi spiegano cose nuove, concetti, li immagazino per poco e, a volte, li perdo addirittura a fine discorso! Potrei anche convivere con questa lacuna ma il problema è che al lavoro non puoi permetterti errori e questo mi crea disagio ed aumenta la mia già abbondante ansia! Dovrei a breve cambiare occupazione e si tratterebbe di un posto da impiegata, settore completamente diverso dal mio e appunto dove prevale la componente mentale e di concentrazione; per questo motivo il medico ha optato per il Ritalin mantenendo dosaggi bassi...
Io sono piuttosto terrorizzata, ho paura che abbia un impatto troppo forte su di me, che accresca il mio nervosismo o l' insonnia oppure che danneggi il mio cervello! In realtà, a tempo debito, toglierei gli antidepressivi, anche in passato è stato così, e li riprenderei solo qualora ne riavessi necessità...
Ma per la memoria non so come fare, il ritalin, se davvero funzionasse, lo prenderei anche a vita ma temo gli effetti sia nel presente che, soprattutto, a lungo termine! Un vostro parere gentilmente?
Anticipatamente ringrazio.
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 34,9k 858 226
La diagnosi è un po' vaga. Comunque quelli non sono farmaci "per la memoria", sono farmaci per determinate condizioni, l'adhd e la demenza, quindi tra loro anche diverse.
Ora, non si capisce esattamente quale sia il problema, perché quello che descrive potrebbe anche essere una cosa normale. E l'anomalia essere se mai la preoccupazione da lei rivolta a questo aspetto, in previsione dii cambiamenti e per come percepisce lei la necessità di avere il controllo sulla memoria.
Ha eseguito test relativi all'adhd e alle capacità cognitive ?

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#2]
dopo
Utente
Utente
Intanto la ringrazio per la celere risposta!! Non ho fatto test specifici ma ho esposto il problema al mio dottore! È vero che sono farmaci per patologie specifiche ma speravo avessero un uso off-label! Il mio non avere memoria mi crea non pochi problemi anche sul lavoro, ad esempio... la settimana scorsa mi hanno spiegato un brevissimo ed elementare procedimento per l'utilizzo della cassa in caso di pagamento bancomat... ci sono voluti un pò di giorni per ricordare di schiacciare due semplici tasti, facendo figuracce davanti ai clienti... ovviamente se non accadessero questi episodi sarei certamente più serena e meno preoccupata riguardo al nuovo lavoro... è una situazione frustrante..
Mi piace leggere ma assimilo ben poco non perché non ne comprenda il contenuto ma perché lo dimentico alla svelta... per questo tenteremmo con il ritalin che, ovviamente, se non funzionasse nemmeno minimamente ,abbandonarei mio malgrado!
Che altro potrei fare?
[#3]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 34,9k 858 226
Non saprei se quello che riferisce riguarda un problema di memoria. Questo tipo di preoccupazione è frequente come parte di disturbi d'ansia.
Usi off label ne esistono, ma capirà che l'adhd e la demenza non sono la stessa cosa, quindi i meccanismi possono essere completamente diversi e per funzioni diverse. "Memoria" è un termine vago, qui parliamo di ricordare le cose spiegate subito, e detto così nessuno le ricorda tutte e bene.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore, le chiedo solamente... l' uso del Ritalin, eventualmente, porta danni nel lungo termine? Per quanto tempo al massimo si può assumere? Crea dipendenza o altera significativamente la personalità?
[#5]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 34,9k 858 226
Le informazioni riguardano comunque l'uso nell'adhd, quindi non avrebbero grande pertinenza.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio