x

x

Aumento/ cambio terapia per depressione e sindrome disforica

Buongiorno gentilissimi dottori, ho chiesto diversi consulti in questa sede e vi ringrazio anticipatamente per le risposte.


Riassumo brevemente
Soffro di depressione da qualche anno e anche di sindrome disforica luteale e i giorni che precedono il ciclo per me sono un inferno sia fisicamente che psicologicamente.

Inoltre ho perso mia madre da circa un anno un un modo orribile e questo mi ha creato uno stato di senso di colpa e incubi continui.


La depressione era stata curata abbastanza bene con cipralex nella dose di 10 mg, lyrica 25 mg portato poi a 50 mg e samyr 400 e per un po' le cose sono andate meglio.


A causa di una brutta endometriosi ho dovuto iniziare ad assumere la pillola anticoncezionale che ha portato il mio umore di nuovo in down, depressione, ansia, nervosismo.

Lo psichiatra allora mi ha aumentato il cipralex a 15 gocce e le cose sono andate meglio, anche se i primi giorni durante l'aumento sono stati brutti perché mi erano aumentati tutti i sintomi ed ho davvero rischiato di impazzire.
Purtroppo però è durato poco e così con la ginecologa abbiamo deciso di sospendere la pillola e le cose sono andate meglio da un lato (umore più stabile e migliore) e moto peggio dall'altro perché i dolori causati dal ciclo decisamente troppo abbondante a causa dell'endometriosi e il nervosismo sono peggiorati.


Al controllo ecografico purtroppo una delle cisti era aumentata di 3 cm e quindi la ginecologa mi ha prescritto di nuovo la pillola, una diversa, ma purtroppo dopo poche settimane tutto da capo, umore nero, ansia ecc...
So che la colpa non è solo della pillola ma nel mio caso incide molto.


Sono andata a fare la vista da un nuovo psichiatria, perché il mio ha avuto il Covid, il quale mi ha prescritto:
- deniban 50 al mattino
- cipralex 17 gocce per qualche giorno e poi portarlo a 20 gocce dopo una settimana
- lyrics 50 la sera (che avevo sospeso per il gonfiore addominale, la stipsi ed i tremori all'occhio)

Quello che volevo chiedere è:
- il deniban in passato mi aveva aumentato di molto la prolattina al dosaggio di 50 mg dopo solo un mese, c'è qualcosa che si ossa fare per evitare questo aumento?

- Il cipralex mi ha portato aumento di peso, problemi gastrointestinali e mancanza di libido, ma ho continuato comunque la terapia, volevo sapere se 20 mg potrebbero peggiorare gli effetti collaterali e se sono una dose troppo alta per me e se nonostante la pillola aumentando il cipralex ho qualche speranza di migliorare la depressione, perché da quando prendo la pillola è come se il cipralex non facesse effetto.
- il lyrica può migliorare l'umore come mi ha detto lo psichiatra? Perché ovunque leggi che agisce solo sull'ansia e non sull'umore


Non posso pensare che non ci sia una soluzione a questa maledetta situazione purtroppo ho una brutta endometriosi e la pillola non posso sospenderla.


Grazie infinite per le risposte
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 36,5k 868 56
La previsione dei possibili effetti della terapia non è valutabile.

Il dosaggio terapeutico del cipralex sarebbe di 20 mg pertanto potrebbe avere dei risultati terapeutici più evidenti.


Il lyrica può agire sull'umore stabilizzandolo.


Dr. F. S. Ruggiero


http://www.francescoruggiero.it


https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie infinite dottore, ora ho capito. Non sapevo che il dosaggio terapeutico del cipral fosse proprio di 20 mg, credevo fosse tra i 10 ei 20 mg, ora sono più tranquilla.

Riguardo al lyrica ok, avevo sentito che poteva funzionare come leggero stabilizzatore, ma mi chiedevo se funzionasse anche un po' contro la depressione.

Del deniban mi sa dire qualcosa? L'aumento di prolattina che crea è in qualche modo evitabile?

Ultima domanda se mi permette, ho notato un peggioramento dei sintomi ai cambi di stagione soprattutto inverno quando si fa buio presto e a primavera quando le giornate si allungano troppo e si fa buio tardi. È possibile?

Grazie di cuore dottore ancora e buona domenica.

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio