x

x

Rigidità cervicale e depressione 24 anni

Ho 24 anni, nel 2016 durante 5 anno superiori, ho fatto un'incidente in auto, riportando frattura faccetta posteriore c6.Mesi e mesi di riabilitazione ero tornato quasi normale senza dolori rigidità, ad maggio 2017 sono finiti in ospedale perché in vacanza con gli amici l'alcol mi ha fatto stare male ed era tanto che non uscivo.
D'estate ho tolto un ultimo molare del giudizio con anestesia.
con l'inizio dell'università nel 2017 ho avuto 2 operazioni una alla ciste sacrococcigea che mi ha imposto di dormire a pancia in giù, dopo mesi che non ero abituato a causa frattura, dopo un mese aggressione e operazione al naso.
Un anno pieno di stress, nell'estate del 2017 avevo ripreso la palestra come quasi prima dell'incidente.
Da settembre con l'università, iniziò questa rigidità cervicale, tensione/infiammazione dei triangoli che mi perseguita e non mi permette di vivere serenamente.

Siccome durante il percorso universitario poi ho preso e provato diverse strade, dall eccommerce, a concorsi pubblici e poi si sono aggiunti problemi di famiglia, traslochi, covid, sono fuoricorso di 2 anni e mi mancano 6 esami, facoltà di economia.

Sono esami come matematica, 3 diritti tra cui privato e un esame di ragioneria diviso in due.

Ho un rifiuto nello studiare queste cose inutili e divento depresso ogni volta che ci provo a prepararle.
Ma soprattutto odio stare seduto perché divento più rigido.

Ho provato ogni tipo di medico e trattamenti.
ultimamente fatto sedute da psicologi con scarsi risultati.

Il neurologo fisiatra mi ha dato da prendere la sertralina dopo aver assunto laroxyl senza risultati finali.
L ho presa due mesi sertralina, un po' più attivo la mattina soprattutto ma a livello di collo niente.
Una settimana in vacanza quest' estate, ho assunto milesax ed ero molto rilassato con gli amici, tornato con febbre a casa sono ritornato rigido e depresso.

Non ho più voglia di vivere, trovo tutto monotono e inutile, durante l assunzione di questi antidepressivi più volte ho tentato di suicidarmi ma mi viene difficile, vari litigi coi miei.
Dopo il covid mi sono isolato per due anni chiuso in casa giocando a Codmobile che è un gioco online.

Ogni mattino che mi sveglio e mi sveglio rigido e a pezzi nel livello cervicale trapezi mi viene voglia da buttarmi da un dirupo.

L unica cosa che mi faceva stare bene era la palestra che non posso più fare come una volta per questo problema di tensione muscolare.
In vacanza mi ero ripreso bene, tornato a casa non ho più interessi ne per ragazza ne per lavorare ne per sport ne per le piccole cose, zero obbiettivi nella vita.
Mi sento vuoto assente apatico.

A settembre dovrei iniziare un tirocinio in banca 600 euro al mese per 6 mesi e mi passa pure la voglia, uno perché non ho più voglia di terminare l università due perché trovo inutile lavorare tutto il giorno perché stipendi miserabili, anche perché quando vendevo online ero arrivato vicino a guadagnare cifre considerevoli.
sono depresso per questa rigidità del collo
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 40.3k 930 271
Ha fatto quali terapie psichiatriche, e con quali diagnosi ?

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini&__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&ref

[#2]
dopo
Utente
Utente
Ho fatto sedute con psicologi della università ma per parlare più che altro
[#3]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 40.3k 930 271
Come per parlare ? Uno fa una seduta psicologica per parlare ? Ci sarà un obiettivo o comunque un tipo di approccio. Che sia dell'Università o meno, io chiedevo della tecnica, non di dove lo fa.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini&__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&ref

[#4]
dopo
Utente
Utente
Non gli so dire con precisione che tecnica hanno usato, perché sono state 10 sedute circa,e mi sono stati dati alcuni consigli, però con scarsi risultati ,sono quei spazi ascolto delle facoltà

La diagnosi che mi è stata fatta, è stata data dal neurologo fisiatra,che dopo vari trattamenti è giunto a diagnosticarmi
Depressione con cervicalgia,tensione muscolare
[#5]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 40.3k 930 271
No, io intendevo diagnosi psichiatrica. Comunque Depressione è una diagnosi. Non capisco esattamente "consigli" con cosa si possano identificare, specie articolati su 10 sedute, in realtà l'ascolto dovrebbe corrispondere ad una generica funzione di individuazione del problema e orientamento verso il tipo di soluzione, ma forse non ad una tecnica terapeutica.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini&__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&ref

[#6]
dopo
Utente
Utente
Adesso che ci ho pensato bene diagnosi da una psichiatra in ospedale non ne ho avute perché poi ti registrano come persona depressa e sul lavoro non vorrei avere problemi se fanno controlli.La psicologa con il quale avevo fatto le sedute in sintesi mi aveva detto che al momento devo guardare la mia salute e se ci metterò più tempo per terminare il percorso di studi poco importa e che mi sono concentrato troppo sui problemi ponendomi troppi obbiettivi in questi anni fino a diventare esaurito stesso termine usato anche dal neurologo.la cosa che mi chiedo è se mi è stato detto da più medici che a livello osseo non ho nessun problema,il collo è normale ,non rettilineo,con una normale curva fisiologica, è che il problema è di natura psicologia psicosomatica, è possibile che sia quindi un disturbo da stress post traumatico che mi porta questo problema? Perché io soprattutto nei primi 2-3 anni avevo paura di guidare,un poi per l incidente paura di morire e un po' perché diventavo tutto rigido,paura di stressarmi ,avere necessita di distendermi a letto per questa rigidità fino a rifiutare di sedermi tutto il giorno a studiare per sempre questa rigidità,anche le uscite con gli amici erano diventate un inferno.Ora di meno ma il fatto di non sentirmi libero con la testa ,di dormire a pancia in giù o di fianco senza alzarmi come un 90 enne a livello inconscio mi da fastidio e mi crea depressione.Ero abituato a una vita piena di impegni,molta attiva con molte attività durante la settimana e dotato di resistenza fisica e psicologica,ma questo collo è il mio tallone d'Achille.Ancora adesso come le ho detto ho ricadute depressive,dove non ho più entusiasmo per la vita, umore nero e desiderio di smettere di esistere
Che percorso psichiatrico o psicologico quindi mi consiglia
[#7]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 40.3k 930 271
"perché poi ti registrano come persona depressa".... no, ti registrano con una diagnosi, e che c'entra il lavoro ? Adesso in ospedale si mettono a comunicare al lavoro suo le sue questioni di salute.. ?!
Non ne ha avute non lo so, mica le chiedono se possono fargliela.... Penso non abbia ben capito cosa sia la diagnosi. Inutile che parli di diagnosi ipotetiche, proprio per questo chiedo se ne conosce una , che senso ha ragionare su una ipotetica e non sapere quella fatta (giusta o sbagliata che sia) ?

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini&__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&ref

[#8]
dopo
Utente
Utente
Come diagnosi fatta le ripeto depressione con cervicalgia, problemi di ansia fatta dal neurologi fisiatra..

Poi sedute con l'università con psicologa spazio ascolto ma quest'ultima non mi ha fatto diagnosi e non saprei dirle che approccio ha usato
[#9]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 40.3k 930 271
Una diagnosi vaga. Chieda una visita psichiatrica.
Ma allora esattamente senza diagnosi né tecnica chiara, le sedute che scopo avevano, almeno questo ve lo sarete detto

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini&__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&ref

[#10]
dopo
Utente
Utente
Avevano funzione di supporto agli studenti nell'affrontare blocchi durante il percorso di studi
[#11]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 40.3k 930 271
d'accordo, ma se erano sedute psicoterapiche dovevano partire da una diagnosi e utilizzare una tecnica. Altrimenti supporto fatto a chi e in che modo ?

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini&__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&ref