A chi rivolgermi per indagare il problema?

Buongiorno, sono una ragazza di 21 anni che soffre d'ansia e depressione.

Intorno ad aprile maggio ho vissuto un periodo in cui si sono presentati per la prima volta gli attacchi di panico, ed in loro presenza o in occasione di forte ansia e depressione avevo una sintomatologia presincopale.
Con il passare del tempo gli attacchi di panico sono cessati mentre questi episodi presincopali (perdita di forza con caduta a terra senza perdita di coscienza) sono rimasti.

Dopo qualche altro mese questi episodi sono peggiorati, cambiando anche di sintomatologia: si sono prolungati di durata, ho cominciato ad avere difficoltà a parlare nel mentre, e successivamente sono comparse delle scosse/spasmi al busto e alle braccia.

Pensando ad una possibile epilessia la mia psichiatra mi ha prescritto una visita neurologica e ho svolto l'EEG con privazione di sonno che però non ha rilevato nulla di neurologico.

Non so più dove andare a "parare" e a che esperto affidarmi per il mio problema, perché sta diventando molto invalidante e non sapendo di cosa si tratti non è possibile curarlo.
Sapete darmi qualche consiglio?

Ringrazio in anticipo
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.1k 979 248
Ma la cura è stata messa ?

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini

[#2]
dopo
Utente
Utente
Ho provato diverse cure per curare sia l'ansia che la depressione, attualmente sto assumendo sertralina 100mg per l'ansia al mattino, litio la sera da 83mg per la depressione e mirtazapina la sera per dormire
[#3]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.1k 979 248
La diagnosi va fatta, non direi che questa possa essere indicata come una cura per l'ansia e la depressione di quelle di prima linea, quindi ci deve essere altro che è stato riconosciuto. Poi, non è che i medicinali si distinguono sui sintomi: la sertralina per l'ansia, la mirtazapina per dormire, no...il litio per la depressione... non è così.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini

[#4]
dopo
Utente
Utente
La diagnosi che mi è stata fatta dalla mia psichiatra è di ansia con doc e depressione, lei mi ha dato questi farmaci dicendomi la motivazione per cui mi è stato assegnato ciascuno. Non mi è stato diagnosticato nient'altro.
[#5]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.1k 979 248
"ansia" con doc e depressione non può essere una diagnosi. Doc e depressione sì, ma "ansia" e poi a seguire "con doc e depressione" non credo sia una formula diagnostica.
Ma comunque, sempre più chiaro di "ansia e depressione"...perché allora aveva indicato quello come diagnosi prima ?

"ansia" staccato dal resto non capisco esattamente cosa aggiunga o cosa indichi.

La terapia è data nel suo complesso. Comprende anche il litio che non è un farmaco classico per una depressione comune, quindi ci deve essere qualche aspetto che ha portato alla scelta di questo medicinale.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini

[#6]
dopo
Utente
Utente
Il litio mi è stato dato per ridurre potenziali pensieri e/o tentativi autolesionistici dovuti alla depressione, almeno così mi è stato detto.
Per quanto riguarda il fatto che inizialmente non avevo menzionato il "doc" è perché mi era sfuggito.
Ma la prima cosa che mi è stata detta una volta andata dalla psichiatra è che soffro di ansia. Nient'altro, poi è subentrato il resto.
[#7]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.1k 979 248
Questo già è un uso che posso comprendere, più che pensieri, agiti.
Ansia è un termine molto generico, è come dire "Lei ha un'infezione"...

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini