Disturbo ossessivo compulsivo aiuto

Salve a tutti, grazie antipicatamente a chi risponderà e scusate per il rompimento di balle, so che di questi interventi ce ne sono a milioni ma ho comunque bisogno di un parere.Parto con il presupposto che ho già "conosciuto" il doc per quanto riguarda l'aids, avendo una volta avuto un rapporto occasionale non protetto, passato dopo esser stato rassicurato dalle analisi del sangue! Ho sperimentato anche quello da relazione e da circa tre settimane soffro di d.o.c. omosessuale. Gia in passato mi era capitato di "aver paura" di essere omosessuale (forse perchè non ho mai avuto una figura paterna alle spalle in quanto mio padre è mancato quando avevo 8 anni, non so se centri con ansie e insicurezze sessuali) ma queste ossessioni erano andate via da sole. Mi è capitato durante la prima infanzia e l'adolescenza di avere a volte pensieri omosessuali durante la masturbazione che non mi hanno mai creato problemi anche perchè sarà capitato 3 o 4 volte senza alcun seguito è normale?
Ho da sempre provato una fortissima attrazione fisica per le ragazze.Tutto è partito dal fatto che una sera mentre facevo l'amore con la mia ragazza mi sono accorto che l'erezione era minore rispetto a come sono abituato solitamente e allora mi sono detto: ma non è che sono sei gay? Da li tutti i problemi che scaturiscono, prove controprove su internet, guardando la gente per strada, immaginando come sarebbe fare una fellatio,o facendo sesso attivo-passivo con un uomo (e sembrava quasi che mi piacesse l'idea).Premetto anche che sono circa 7 mesi che ho attacchi di ansia, non riuscendo a respirare bene, avendo giramenti di testa,formicolio alle mani e al al naso,essendo piu stanco del solito, morale a terra e libido distrutta (cosa che non ho mai sperimentato prima). Stavo letteralmente impazzendo finchè 2 giorni fa mi sono reso conto che l'ansia è andata via al che mi sono detto: vedi ora sei gay sul serio non ti preoccupa neanche più la cosa e ti sei abituato, quando fino a 2 giorni prima ero talmente giù da pensare al suicidio!
Ora vi porrò qualche domanda: E normale che mi sembra che i pensieri omosessuali mi facciano venire erezioni mentre quelli etero meno, come se fossi completamente apatico verso le ragazze (compresa la mia)? E normale che mi sembra di essere attratto dagli uomini ed è come se mi dessero un senso di sicurezza interiore? Potrebbe essere omosessualità repressa? Altra cosa potrebbe centrare il fatto che da piccolo ho avuto "esperienze omo" con un amichetto (verso i 7 8 anni)?
Inoltre penso anche al fatto che da circa 2 mesi mi e capitato di fare pensieri su transessuali avendone visto uno internet molto femminile(mi eccitano solo quelli molto femminili,se vedevo uno che sembrava maschio nono mi attrae per nulla). Inoltre aggiungo che questi ultimi pensieri credo mi siano venuti in seguito ad una fortissima delusione d'amore, gia sperimentata in passato e che fa si che io sia bloccato sentimentalmente verso le ragazze.Ho poca autostima e sono insicuro.
[#1]
Dr. Armando De Vincentiis Psicologo, Psicoterapeuta 7,2k 225 108
gentile ragazzo ha letto questo?

https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/895-la-trappola-delle-ossessioni.html

se , da come sembra, la sua modalità di pensiero è di tipo ossessivo, una valutazione psicologica dovrebbe prenderla in considerazione.
In queste situazioni le terapie cognitivo-comportamentali e strategiche sono di maggior elezione.
https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/1399-panico-e-ossessioni-quali-terapie.html
saluti

Dr. Armando De Vincentiis
Psicologo-Psicoterapeuta
www.psicoterapiataranto.it
https://www.facebook.com/groups/316311005059257/?ref=bookmarks

[#2]
dopo
Utente
Utente
dottore mi scusi ma è possibile che il doc mi faccia diventare apatico nei confronti delle ragazze come se non mi piacessero più e che mi faccia provare sicurezza e quasi attrazione verso gli uomini? o eccitazione sessuale (solo però nei confronti di quelli gia omosessuali e comunque non virili)? grazie
[#3]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 316 668
Una diagnosi clinica del suo disagio andrebbe fatta e non online.
Se si tratta di doc, e' un disturbo ossessivo compulsivo, che si manifesta con pensieri e preoccupazioni ricorrenti, che doventano centrali nella mente di chi ne soffre, danneggiando e compromettendo tutto il resto , compresa la sessualita' .
Per quanto riguarda il suo immaginario erotico e la successiva eccitazione consecutiva, andrebbe analizzata all' interno di setting adeguati, potrebbe o meno correlare con il distirbo d' ansia.

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#4]
Dr. Giuseppe Santonocito Psicologo, Psicoterapeuta 13,6k 298 182
>>> ho già "conosciuto" il doc
>>>

Se ha già conosciuto una volta Doc o pensieri ossessivi, e non ha fatto nulla per curarli, è facile che ci sia ricascato.

L'ansia si presenta in molti modi diversi, ma sempre ansia è. Perciò ieri era l'ossessione dell'Aids, oggi quella di essere gay, ma è la stessa ossessività da curare.

Forse ha già letto questo:

https://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/790-e-se-fossi-omosessuale.html

Se si sta masturbando di fronte a video gay per mettersi alla prova, è possibilissimo che abbia imparato a eccitarsi per le immagini gay e "diseccitarsi" per la sua ragazza, come descritto nell'articolo.

Dr. Giuseppe Santonocito - Psicologo Psicoterapeuta
Specialista in psicoterapia breve strategica
www.giuseppesantonocito.it

[#5]
dopo
Utente
Utente
innanzi tutto grazie delle risposte, poi volevo aggiungere che non mi era stato diagnosticato il doc sull'aids ma i sintomi erano quelli, pensarci tutto il giorno chiedere continuamente conferme e cose del genere, 1 mese fa dopo un consulto mi e stato diagnosticato un disturbo ossessivo compulsivo tramite test di rocharc, è attendibile come test? Mi è anche stato detto che la figura riguardante la sessualità non era preoccupante, e che quella tentennante era quella riguardante mia madre, cosa ne pensa? soprattutto sul test di rocharc! grazie antipatamente siete molto gentili!
[#6]
Dr. Roberto Callina Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 1,3k 32 8
Caro Utente,

il test di Rorschach ha, come tutti i test che vengono utilizzati dagli psicologi, una validità scientifica e si rifà ad una specifica teoria di riferimento.
Il fatto che ci chieda conferma sulla sua attendibilità è un meccanismo mentale che rientra a pieno titolo nel disturbo che le è stato diagnosticato.

Non avrebbe molto senso darle risposte sulle singole tavole anche perchè la valutazione va fatta sulla globalità del test, che tiene conto di molti altri aspetti proiettivi che possono essere valutati solo dal clinico che lo somministra.

A seguito della disgnosi non le è stata raccomandata una terapia? Di che tipo? La sta seguendo?

Un caro saluto

Dr. Roberto Callina - Psicologo Psicoterapeuta Sessuologo
Specialista in psicoterapia dinamica - Milano
www.robertocallina.com

[#7]
dopo
Utente
Utente
Innanzi tutto grazie per la risposta, comunque da circa tre settimane sono in attesa di essere chiamato per l'appuntamento, i tempi sono lunghi essendo uno studio psichiatrico (a cui si appoggia anche la psicologa che mi ha fatto il suddetto test) molto valido, mi è sembrato di capire che volesse valutare bene il test prima di riferire quale sarebbero state le terapie, ma se non ho capito male si è parlato di terapia farmacologica abbinata alla tcc. Pensandoci è da parecchio tempo che mi si ripresenta questo problema con diverse modalità, o almeno credo!
[#8]
Dr. Roberto Callina Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 1,3k 32 8
<<Pensandoci è da parecchio tempo che mi si ripresenta questo problema con diverse modalità, o almeno credo!>>

credo anch'io, dal poco che si può leggere tra le righe della sua storia e con tutti i limiti di un consulto online; ed è per questo che la scelta di cominciare a fare qualcosa di concreto per superare il problema è sicuramente quella giusta.

Un caro saluto e cari auguri per il suo percorso.
[#9]
dopo
Utente
Utente
Dottore mi scusi sembrava che si stesse affievolendo invece no, ma cosa potrebbe significare il provare attrazione sessuale verso uomini che si sa gia essere gay o comunque figure maschili ma al pensiero quasi femminili? E poi l'ansia è andata via! Secondo lei il fatto che alcune volte quando penso al sesso con le ragazze e la situazione la trovo eccitazione mi venga una sorta di fitta come se non riuscissi ad esprimere la libido?
[#10]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 316 668
Non possiamo dirle noi cosa significa, senza conocerla.
Il disturbo ossessivo compulsivo, non si affievolisce o si estingue da solo, ma necessita cure di mirate, come per esempio quella combinata: farmacoterapia e psicoterapia
[#11]
Dr. Roberto Callina Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 1,3k 32 8
Caro ragazzo,

ci sta chiedendo rassicurazioni... come vede le dinamiche del disturbo che le hanno diagnosticato sono sempre le stesse.

La sua preoccupazione eccessiva e la ricerca di una risposta che possa tranquillizzarla sono esse stesse parte del suo disturbo.

Purtroppo da qui non possiamo darle risposte più precise nè l'aiuto concreto che merita il suo disagio.

Un caro saluto

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio