Troppa sincerità è un bene?

Sono un ragazzo di 32 anni e vorrei capire meglio il perchè della sincerità della mia ragazza (coetanea).

Ho conosciuto una ragazza e nei primi mesi di frequentazione mi ha detto che vedeva altri ragazzi oltre me e che dopo essersi lasciata era uscita (andata a letto) con "il primo che le dava confidenza" circa 15 ragazzi in 4 mesi. Dopo esserci messi insieme mi ha parlato delle sue relazioni precedenti (uomo molto più grande di lei, potente, ragazzo di colore) e di alcuni dettagli nei rapporti sessuali (sottomissione).

Al di là dei contenuti, mi piacerebbe sapere perchè mi racconta tutto di lei, apprezzo la sincerità, ma mi vuole inconsciamente allontanare? Farmi scappare raccontandomi del suo passato e delle sue storie precedenti o solo si fida di me e vuole condividere con me alcune cose che magari per lei rappreseno un problema.

Purtroppo ultimamente sono diventato molto geloso e trascuro alcune cose importanti della mia vita e non sto vivendo bene il rapporto.

Spero di essere stato chiaro e resto a disposizione per altri dettagli.
Grazie mille.
[#1]
Dr. Giuseppe Santonocito Psicologo, Psicoterapeuta 13,7k 292 182
>>> mi vuole inconsciamente allontanare?
>>>

Oppure si sta semplicemente comportando in modo sincero e magari vedere cosa succede. Del tipo: se sei disposto ad ascoltare tutte le turpitudini che ti racconto, e continui a stare con me, vuol dire che mi vuoi proprio bene.

Non è possibile sapere da qui i motivi che spingono la sua ragazza a dire ciò che le dice, ma di solito quando ci si sta arrovellando per capire cosa pensa qualcun altro, è segno di una difficoltà che ci portiamo dentro noi stessi.

Dr. Giuseppe Santonocito - Psicologo Psicoterapeuta
Specialista in psicoterapia breve strategica
www.giuseppesantonocito.it

[#2]
Dr. Giuseppe Del Signore Psicologo, Psicoterapeuta 4,6k 51
Gentile Utente,

al di là della "sincerità" che talvolta potrebbe essere inopportuna, forse questo atteggiamento della sua partner le crea insicurezza e lo vive come un "attacco al legame".

Questo stato di cose da origine a delle fantasie di gelosia che non le da l'opportunità di vivere un rapporto più soddisfacente.

Come si sente o si è sentito dopo queste confessioni?


Dott. Giuseppe Del Signore Psicologo, Psicoterapeuta
Specialista in Psicoterapia Psicodinamica
www.psicologoaviterbo.it

[#3]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19,6k 494 45
"Al di là dei contenuti, mi piacerebbe sapere perchè mi racconta tutto di lei..."

Ha provato a chiederlo direttamente alla Sua donna?
Che effetto Le fanno queste confidenze?

E qualora si sentisse infastidito, lo comunicherebbe alla Sua compagna?

Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#4]
dopo
Utente
Utente
Le confessioni hanno sicuramente provocato in me un senso di fastidio ed insicurezza, perchè potrebbero essere state frutto di uno scambio di favori con il potente e con l'uomo più grande di lei (prof universitario).

Non ho chiesto a lei perchè mi racconta queste cose, io ho pensato inizialemente per una questione di insicurezza sua nei miei confronti (ammessa da lei in un'altra occasione) nel senso che voleva farmi capire che era capace di avere storie con uomini più grandi, potenti, ecc. Aggiungo che mi ha detto di aver raccontato delle sue esperienze solo ad una sua amia fidatissima.

Non ho comunicato il senso di fastidio alla mia compagna però penso proprio di dirglielo.

Non so che pensare, non vorrei davvero fosse attratta da tutte le persone che incontra e "le danno confidenza" ed in questo caso sarebbe meglio troncare anche perchè per me è inaccettabile così come anche sesso per favoritismi (forse sono un po' bigotto?). Qui viene fuori la mia insicurezza/gelosia che prima non avvertivo.
Grazie.
[#5]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19,6k 494 45
Secondo me potrebbe parlarne con questa donna e prendere solo in seguito una decisione come quella di troncare.

A parte queste confidenze che sono emerse di recente come definirebbe questa relazione? Che cosa Le dà questa storia?
[#6]
dopo
Utente
Utente
Mi dava davvero tanto all'inizio.

Ero felice perchè pensavo di aver conquistato una donna bella e intelligente adesso sono infelice perchè penso che possa andare con chiunque abbia potere.

Forse la mia moralità è diversa dalla sua. Secondo me bisogna approfondire anche il discorso della sottomissione che questa donna avverte nei confronti dell'uomo (anche verso di me).Ormai penso spesso che possa tradirmi.

Questa relazione mi da per lo più sesso molto soddisfacente ed attenzioni da parte sua mai ricevute in passato.
[#7]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19,6k 494 45
"...sono infelice perchè penso che possa andare con chiunque abbia potere. "

"Ormai penso spesso che possa tradirmi..."

Questa è una Sua deduzione e insieme un Suo timore.
Ma ha anche ragione sul fatto che probabilmente le vostre idee e convinzioni sono molto distanti.

Perchè non parla delle Sue perplessità alla Sua donna in maniera molto aperta come ha fatto qui? Teme la sua reazione? Come potrebbe reagire?
[#8]
dopo
Utente
Utente
Sicuramente mi considerebbe un bigotto o comunque una persona distante da lei per modo di vivere, comportarsi e temo di ottenere anche un effetto che possa allontanarla da me.

Parlarne per quale ragione? Sono episodi del suo passato che sono già successi non si posso cancellare, cosa potrei chiederle? (lo rifaresti ad andare col prof., col potente ecc?) mi sembrano domande inutili perchè forse conosco già la risposta.

Cosa potrei chiederle per poterla conoscere meglio? Per conoscere meglio la sua indole quello che pensa davvero?
[#9]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19,6k 494 45
Intendevo veramente domande sulle ragioni che spingono questa donna a parlarne con Lei dal momento che era anche la Sua prima richiesta in questo consulto.

Solo questa donna può conoscere (almeno in parte) le ragioni per cui Le parla di tutto ciò.

Mi pare di capire dunque che Lei sia più preoccupato di perdere questa donna che di tutto il resto, dico bene?

"Cosa potrei chiederle per poterla conoscere meglio? Per conoscere meglio la sua indole quello che pensa davvero?"
Molti aspetti di una persona emergono col tempo e con le esperienze condivise. Adesso Lei mi pare in ansia per questa circostanza.

Saluti,
[#10]
Dr. Giuseppe Del Signore Psicologo, Psicoterapeuta 4,6k 51
Gentile Utente,

>>così come anche sesso per favoritismi (forse sono un po' bigotto?). Qui viene fuori la mia insicurezza/gelosia che prima non avvertivo<<

questo è un dubbio legittimo e lei ha tutto il diritto di dissentire rispetto a questi comportamenti. Non è una questione di essere o meno "bigotti".

Dovrebbe comprendere come l'atteggiamento di questa donna si innesca nella vostra relazione. Voglio dire, che funzione potrebbe avere? Potrebbe forse elicitare in lei delle insicurezze per ristabilire o bilanciare la sfera del "potere"?

In questo modo non sarà più solo la sua partner a sentirsi in "difetto", ma in un certo modo entrambi.

Che ne pensa?


[#11]
Dr. Giuseppe Santonocito Psicologo, Psicoterapeuta 13,7k 292 182
Mi scusi se glielo dirò in modo così diretto, ma penso che dirglielo altrimenti non l'aiuterebbe.

La sua ragazza si faceva 15 amanti in 4 mesi e... lei si sente "bigotto"? Al posto suo, di fronte a simili rivelazioni un altro l'avrebbe già lasciata. Non le sto dicendo che sarebbe questa la cosa da fare, è solo per metterla di fronte al fatto che, forse, la sua insicurezza era già esistente prima di averla conosciuta.

>>> sono infelice perchè penso che possa andare con chiunque abbia potere
>>>

Invece, dovrebbe essere infelice pensando che molte donne non gradiscono stare con un uomo più insicuro di loro.

[#12]
Dr. Magda Muscarà Fregonese Psicologo, Psicoterapeuta 3,7k 146 11
Mi domando se tutti questi dettagli dettagliati, non richiesti, non stiano anche all'interno di una dinamica di potere della ragazza su di lei, caro giovanotto, una sorta di rivalsa che controbilancia la sottomissione e le sconfitte , della ragazza, nel passato
.
E proprio con lei , che bigotto non è, ma " per bene" che è un'altra cosa..
Con Santonocito, direi che a questo punto oltre che chiarire le cose,lei deve anche apparire e farsi percepire .. quasi stufo.. insomma un pò di schiena dritta ci vuole anche..
Cominci anche lei a sentirsi interessante e.. pregiato..

MAGDA MUSCARA FREGONESE
Psicologo, Psicoterapeuta psicodinamico per problemi familiari, adolescenza, depressione - magda_fregonese@libero.it

[#13]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 317 668
Gentile Utente,
Alle indicazioni dei colleghi, le suggerisco di considerare la verità ad oltranza, una " vendetta in maschera " , rifletta......
Più che chiedere agli psicologi, prenda le distanze da ciò che non le appartiene, per educazione e modus operandi!
Cari auguri e coraggio....

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#14]
dopo
Utente
Utente
@Dr. Del Signore:
Sicuramente la funzione delle rivelazioni ho pensato in un primo momento potesse servire per dirmi che lei fosse in grado di conquistare tutti gli uomini che vuole ma ha scelto me o per un senso di insicurezza nei miei confronti che mi ha rivelato successivamente. Se vuole bilanciare la sfera del potere io che dovrei fare? Schiena dritta come dice la Dr.ssa Muscarà Fregonese?

@Dr. Santonocito:
Lei è andata a letto con 15 ragazzi nei mesi prcedenti alla nostra conoscenza.
Mi ha poi riveltato dopo alcuni mesi, che all'inizio, mentre si vedeva con me frequentava altri due ragazzi per circa 3 mesi, poi ci siamo messi insieme.
Sicuramente le insicurezze le ho auto fin dall'inizio, dalla prima volta che siamo andati a letto, a causa di alcuni modi di fare che al di là del per benismo o morale potrebbe essere problemtatici dal punto di vista delle malattie sessualmente trasmissibili.

@Dr.ssa Muscarà Fregonese:
Come da lei raccontato nel suo passato ha avuto solo un ragazzo con cui è stata insieme e mi ha detto "tutti gli altri che ho conosicuto sono stati tutti degli stronzi" riferendosi al fatto che le cose che mi diceva non mi sconvolgessero particolarmente.

@Dr.ssa Randone:
Che significa "vendetta in maschera"? Effettivamente a volta penso che si comporti in maniera falsa: una volta mi ha detto ti amo e io le ho risposto "dici davvero?" perchè avevo notato un atteggiamento strano e lei mi ha risposto ridendo "no, adesso stavo scherzando però lo sai che è così".

Grazie mille per le risposte.
[#15]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 317 668
Significa, che a volte le verità se dolorose si omettono amorevolmente , non è sempre utile dire tutto e con novizia di particolari, quando si ama, si protegge.

Questi racconti così dettagliati, sembrano più una vendetta, mascherata da sincerità, che altro.
Anche le confessioni dei tradimenti, hanno una funzione di catarsi e di vendetta in maschera, più che di pentimento.
[#16]
Dr. Giuseppe Santonocito Psicologo, Psicoterapeuta 13,7k 292 182
Lei stesso si sta chiedendo se troppa sincerità sia un bene, dal titolo che ha deciso di dare alla richiesta.

Consideri che la sincerità estrema può essere un modo per scaricarsi di dosso i sensi di colpa, lasciando interamente all'altro la responsabilità di decidere cosa fare. La sincerità estrema, in situazioni come questa, può essere un modo efficace per deresponsabilizzarsi.

[#17]
dopo
Utente
Utente
Non penso si voglia vendicare su di me, perchè non le ho fatto mai nulla di male, anzi. A volte però, mi ha accusato di averla fatta innamorare e averla portata via dal quel periodo di spensieratezza che stava vivedo dopo essersi lasciata col suo ex ragazzo.
Allora, come diceva la dr.Fregonese è una sorta di rivalsa del passato...

Tutto si sta facendo un po' troppo complicato e non credo più a quello che dice. E' arrivato il momento di decidere, ma non voglio accusarla di quello che ha fatto nel passato.
[#18]
Dr. Giuseppe Del Signore Psicologo, Psicoterapeuta 4,6k 51
Gentile Utente,

>>A volte però, mi ha accusato di averla fatta innamorare e averla portata via dal quel periodo di spensieratezza che stava vivendo dopo essersi lasciata<<

credo che questo sia un punto importante sul quale riflettere. Mi riferisco alla percezione di questa ragazza di poter gestire le relazioni affettive senza un vero e proprio trasporto o coinvolgimento emotivo.

Adesso che questa ragazza si è innamorata di lei, probabilmente crede di non avere più il "polso della situazione", come (forse) le capitava di avere poco prima di fidanzarsi.

Per alcune persone fidanzamento e innamoramento generano insicurezza proprio perché, in un certo senso, sono costrette a prendere coscienza di dipendere almeno in parte dall'altro (mi riferisco ad una sana dipendenza tipica delle "normali" relazioni di coppia).

In realtà l'idea di "potere" nella coppia andrebbe superata, altrimenti si corre il rischio di trovarsi di fronte a scontri o conflitti solo per determinare chi realmente gestisce la situazione.


Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test