Una donna omosessuale, ho 26 anni

Gentili Dottori,
da tempo un tarlo sta logorando la mia relazione e non so piú come comportarmi.
sono una donna omosessuale, ho 26 anni e convivo con la mia compagna da tre anni, ma da almeno due anni il sesso é diventato un problema. lei non sembra sentire alcuno stimolo, tanto che anche per due mesi nn ne parla nemmeno e se non fossi io a prendere il discorso, probabilmente continuerebbe cosí come niente fosse.
lei é dieci anni piú grande di me, forse é un dato che puó essere utile...
il punto é che io la desidero moltissimo invece, e ho spesso voglia di fare l amore con lei, cosa che tassativamente non avviene con una miriade di scuse. ne abbiamo anche parlato più volte e dice che è stanca, stressata, e che non sente desiderio sessuale o almeno, lei sostiene, non quanto me.
mi sento frustrata e ho paura d inclinare sempre di piú il nostro rapporto. non mi sento desiderata, realizzata a pieno nel mio rapporto, lei non vuole rivolgersi a un medico...come devo comportarmi?
sono convinta che non sia "normale" questa sua mancanza di libido e, sinceramente, ne ho timore.
[#1]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19,6k 493 45
Gentile Utente,

come mai la Sua compagna non considera un problema quello che accade tra voi? Come mai non se ne preoccupa? Perchè non vuole rivolgersi al medico?

Le ha fornito spiegazioni in merito?

Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#2]
Dr.ssa Paola Scalco Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 4,1k 93 43
<<dice che è stanca, stressata>>

Gentile Ragazza,
pensa che ci siano oggettivi motivi per cui la sua compagna si senta stanca e stressata?
Questa flessione del desiderio è stata graduale nel corso di questi ultimi due anni, oppure no?
In questi ultimi due anni ci sono stati cambiamenti degni di nota nella vita della sua compagna?


Cordialmente,

Dr.ssa Paola Scalco, Psicologa
specialista in Psicoterapia Cognitiva e perfezionata in Sessuologia Clinica
ASTI-3315246947-paola.scalco@gmail.com

[#3]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 317 668
Gentile Utente,
il calo del desiderio, necessita sempre di ascolti attenti e specialistici, sarebbe utile che la sua compagna, decidesse di volere affrontare la situazione.

Quando in una coppia inizia a deflettersi il desiderio, solitamente la problematica è correlata ad uno dei due partner( come disturbi dell'umore, problematiche ormonali, ecc..) oppure è da ricercare all'interno della coppia.

Fuori dal letto, siete una coppia ben assortita?
Andate d'accordo?
La sua compagna vive serenamente la sua omosessualità?

Le allego qualche lettura, per approfondimenti

https://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/1268-i-disturbi-del-desiderio-sessuale-parte-seconda.html
https://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/1268-i-disturbi-del-desiderio-sessuale-parte-seconda.html

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#4]
dopo
Utente
Utente
Gentili Dottori,
Vi ringrazio moltissimo per le vostre risposte.
nell ultimo anno la sua vita è stata scolvolta dalla separazione del fratello e da ciò che ne è conseguito per i figli. è stato un po un trauma. inoltre devo dire che il lavoro la stressa molto e non è per nulla soddisfatta della sua vita sotto quest aspetto.
Anche io ho mille problemi, quindi c è sempre comunque abbastanza stress.
sono la prima donna con cui sta, ma sembrava molto più attratta da me prima che ora, nel senso che inizialmente era molto molto passionale.
l anno scorso si giustificava dicendo che era stressata per la situazione familiare e in effetti è anche molto dimagrita e mi fa molto preoccupare.
ora però le cose si stanno risolvendo per suo fratello, da mesi va meglio, e c è più serenità sotto quest aspetto, ma non è cambiato nulla sotto il profilo sessuale.
ho provato più volte a parlarne con lei e, come dicevo, inizialmente si giustificava con lo stress, ora invece piange. piange perchè io non sto bene ma lei non sente il bisogno/desiderio sessuale o è sempre troppo stanca. un altra cosa che è saltata fuori è che è perchè io sono sempre presente, a volte appiccicosa...e quindi si sente soffocare, pertanto non può desiderarmi...sarà!
le ho chiesto di andare dalla ginecologa durante l ultima discussione, ogni volta arrivo allo stremo, mi vengono mille paranoie e dopo circa un mese scoppio.
il desiderio è diminuito abbastanza in fretta visto che presto sono iniziati i problemi in famiglia, quindi non ho potuto mai capire da cosa effettivamente dipendeva.
per il resto è una persona molto molto chiusa e questo non aiuta.
spero di avervi dato elementi utili per fornirmi qualche consiglio sul da farsi.
grazie! grazie mille!
[#5]
Dr.ssa Paola Scalco Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 4,1k 93 43
<<sono la prima donna con cui sta>>

Prima di avere una relazione Lei, ha avuto relazioni con uomini?
In caso affermativo, Lei sa se ha avuto problemi simili anche in precedenza?


<<le ho chiesto di andare dalla ginecologa durante l ultima discussione>>

In effetti sarebbe il primo passo da fare: dimagrimento, stanchezza , flessione dell'umore, mancanza di desiderio.... potrebbero, ad esempio, essere sintomi di problematiche a livello tiroideo (è solo un'ipotesi!).
Mentre, se non si rilevasse alcunché di significativo a livello fisico, magari se fosse anche la ginecologa a suggerirle una consulenza psicologica, potrebbe convincersi a farla.


[#6]
dopo
Utente
Utente
ha avuto relazioni con uomini sia di breve che di lunga durata.sono io quella "fuori posto".
da quí derivano molte mie paranoie.
non ha ancora preso l appuntamento dalla ginecologa, pare eviti di affrontare la cosa...magari è solo una mia impressione.
intanto io sono molto combattuta tra insicurezze, insoddisfazione e sensi di colpa.
Vi ringrazio!!

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio