Ansia o problemi fisici?

Salve, volevo delle informazioni riguardanti la mia salute.
Premettendo che qualche anno fa ho sofferto di attacchi di panico, che poi riuscivo a gestire ogni volta,e per questo non mi sono mai affidato alla cura di uno specialista, anche se capitavano spesso e ogni volta impiegavo un pò di tempo prima di tranquillizzarmi. Non ho più avuto problemi da circa 5 anni, a parte qualche caso sporadico, anche se continuo ad essere un tipo ansioso, soprattutto quando sopraggiunge il caldo. Ultimamente però sembra che il problema si sia rimanifestato, con una certa frequenza e in dimensioni maggiori di allora. Mi capita di sentirmi debole, confuso, con le palpitazioni, senso di svenimento, a volte battiti quasi impercettibili e leggero senso di vomito, e qualche volta mi sento come se fossi poco lucido, con una voglia di fuggire dal luogo in cui mi trovo. Ora, mi interrogo per capire se è soltanto ansia, se si tratta soltanto di attacchi di panico ( che sicuramente sono presenti), oppure si tratta di malesseri fisici a cui si aggiungono gli stati d'ansia poichè mi preoccupo? Possono essere i sintomi di qualcosa più grave, dato che ho anche letto che il senso di debolezza può anche essere sintomo di infarto?
Grazie anticipatamente
Cordiali saluti
[#1]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 317 668
Gentile Utente,
La prima tappa diagnostica è sicuramente di tipo medico, dopo avere escluso rare, ma possibili cause organiche, la valutazione psicologica diventa d' obbligo.
Sembra trattarsi di ansia, il che non significa che lei non abbia nulla, ma che le cause devono essere cercate altrove, non nel corpo o nel suo cuore

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#2]
Dr. Giuseppe Del Signore Psicologo, Psicoterapeuta 4,6k 51
>>Possono essere i sintomi di qualcosa più grave, dato che ho anche letto che il senso di debolezza può anche essere sintomo di infarto?<<
può togliersi questo dubbio sui sintomi dell'infarto consultando il suo medico di base, lo psicologo non è un medico. Talvolta può capitare che stati ansiosi possono innescare paure come quelle da lei descritte.

Se si tratta di ansia (generalizzata, panico ecc.) va compresa e curata, cercando di trovare la causa che innesca queste reazioni.





Dott. Giuseppe Del Signore Psicologo, Psicoterapeuta
Specialista in Psicoterapia Psicodinamica
www.psicologoaviterbo.it

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test