Sesso sfrenato

salve...mia figlia di anni 27 è stata lasciata dopo 10 anni dal fidanzato che si è innamorato di un altra......mia figlia è stata sempre una ragazza tranquilla studiosa ...è prosssima alla laurea...certo la delusione per lei è stata grossa ma nonostante lo vista studiare ed andare avanti...senza mai lamentarsi...e dicendomi a qualche mia domanda ...passera....siccome esce tutte le sere e i corteggiatori non gli mancano insospettita da qualche comportamento un pò strano ....ho sbirciato nella sua pagina di fb che tiene aperta da sempre e cosa scopro che mia figlia va a letto con tutti i ragazzi che conosce che intrattiene scambi di opinioni molto hard facendo della affermazioni pesanti e intriganti per un uomo sulle sue grandi capacità sessuali ...anali...orali....ecc....sono rimasta senza parole o per meglio dire scioccata .non sono una mamma all'antica ho sempre rispettato la loro libertà di azione e pensiero ..ma arrivare ad essere una sorta di prostituta....no questo non l'accetto....cosa faccio? e come gli dico che so perchè ho sbirciato su fb? vorrei far scoppiare una bomba per farla uscire allo scoperto e togliergli quella espressione d'angelo ....sono delusa arrivare a tanto perchè....cosa fare.....
[#1]
Dr.ssa Flavia Massaro Psicologo 12,5k 233 130
Gentile Signora,

le scoperte effettuate violando la privacy di altre persone non sono mai semplici da gestire, perchè parlarne significa ammettere di aver avuto un comportamento invadente e scorretto.

Dalle sue parole sembra che lei sia più arrabbiata che preoccupata per sua figlia:

"vorrei far scoppiare una bomba per farla uscire allo scoperto e togliergli quella espressione d'angelo"

e questo non mi sembra lo stato d'animo più adeguato per gestire efficacemente la situazione.

Se vuole fare qualcosa di utile per la ragazza può cominciare con il riflettere sul fatto che i comportamenti che sta tenendo sono probabilmente frutto del dolore per l'abbandono che ha subito dopo 10 anni di relazione: una sorta di punizione, un "buttarsi via" forse attuato a causa della sensazione di non valere nulla che magari la ragazza sta vivendo ora che è stata lasciata.

Se si renderà conto di quanto la condotta di Sua figlia possa essere autodistruttiva troverà anche il modo di parlarle facendole capire che è preoccupata per lei, più che arrabbiata: questo è il solo atteggiamento che può portare la ragazza ad aprirsi con Lei e a sfogare in altro modo il proprio dolore.
Se è una ragazza "tranquilla e studiosa" e quello che sta facendo non è proprio da lei è importante che trovi da parte Sua un ascolto non giudicante e una reale disponibilità ad aiutarla, se vorrà ricevere il Suo sostegno.

Un caro saluto,

Dr.ssa Flavia Massaro, psicologa a Milano e Mariano C.se
www.serviziodipsicologia.it

[#2]
Attivo dal 2014 al 2015
Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo
Gentile signora,
è comprensibile il suo disorientamento per l'atteggiamento di sua figlia, però davvero potrebbe essere legato a questo abbandono: un fidanzamento di lunga data, che ha tarpato le ali alla sua progettualità, alle sue aspettative.

Provi a mettersi in atteggiamento di empatia e ad offrire a sua figlia uno spazio di ascolto, che sia accogliente... dovrebbe trovare quella "chiave di lettura" che le possa permettere di "entrare" nel cuore di sua figlia.

Si dia tempo e le dia tempo, anche se non sarà semplice per lei riuscire a nascondere queste forti emozioni...

Se diventa, davvero, difficile si confronti con un professionista, che l'accompagni a ritrovare quello spazio di fiducia sia in se' che nei confronti di sua figlia.

Un caro saluto.
[#3]
Dr.ssa Valentina Sciubba Psicologo, Psicoterapeuta 1,5k 29 9
Gentile signora,
fatto salvo quanto detto dalle colleghe, probabilmente ci sono altri modi per manifestare il suo dissenso.
Se lei ha notato comportamenti un po' strani può fare riferimento ad essi per esprimere le sue preoccupazioni, la sua contrarietà e per ammonire sui pericoli derivanti da comportamenti a suo vedere errati, anche senza esplicitare quanto ha scoperto.
Cordiali saluti

Dr.ssa Valentina Sciubba
Psicologa Psicoterapeuta
Terapia Breve strategico-gestaltica
www.valentinasciubba.it - Roma

[#4]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 316 668
Gentile Utente,
Di concerto con quanto scritto dalla Colleghe, immagino il suo sentire ed il suo sconforto....

Potrebbe trattarsi di una fase passeggera.
Di rabbia male spessa.
Di dolore.
Di bisogno di recuperare il tempo perduto.
Un gioco telematico.
Una recita a copione...( non e è detto che sia bardo,monterebbe trattarsi di un falso se....)
Di fare del male all'ex ed a se stessa ....e così via..

Le ipotesi sono svariate, ma soltanto un ascolto emapatico, attento e non giudicante, l'aiuterà a ritrovare la strada verso la vera se stessa...

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#5]
Dr. Giuseppe Santonocito Psicologo, Psicoterapeuta 13,6k 298 182
Lei è una donna all'antica, ma sua figlia è una donna di 27 anni. A quest'età si è già adulti e in grado, si presume, di badare a se stessi. I comportamenti che a lei sono sembrati "strani" non necessariamente indicano patologia, semmai si riferiscono ad atteggiamenti che lei, proprio perché è all'antica, non riesce a giustificare. Una vita sessuale varia e senza impegni, per essere un po' eufemistici, non è detto che sia segno di malattia. Può esserlo, ma occorrono ben altri sintomi e segni a corredo. Perciò se per il resto sua figlia conduce una vita sana ed equilibrata, se ne faccia una ragione: sua figlia non è uguale a lei. Ma questo non siginfica che sia malata.

Se non riesce ad accettarlo, eviti in futuro di sbirciare fra le sue cose.

Dr. Giuseppe Santonocito - Psicologo Psicoterapeuta
Specialista in psicoterapia breve strategica
www.giuseppesantonocito.it

[#6]
dopo
Utente
Utente
Grazie per i consigli..a tutti ..infatti ho cercato attraverso il dialogo di entrare nel suo cuore e per capire e capirsi ...il suo malessere è legato all'abbandono ..non riesce ancora a farsene una ragione 10 anni sono tanti ...liceo... università...progetti che finalmente sarebbero arrivati al più presto....ma all'improvviso tutto finisce e lui sceglie un'altra.....finalmente lo vista piangere dopo 8 mesi ......

Vorrei rispondere in particolare al Dott Santonocito ...non sono affatto all'antica accetto da sempre il loro modo di essere e rispetto i loro spazi (ho due figlie)....e le loro scelte
se ho sbirciato è stato per puro caso perchè mia figlia non chiude mai la pagina di fb sono contenta di averlo fatto. perchè altrimenti sarei all'oscuro ..infatti credo che nulla accade per caso .....quindi non mi si può accusare di mentalità antica perchè non accetto che mia figlia bruci la sua vita ....Lei... infatti da UOMO.. ha un opinione ben diversa dalle sue colleghe...
cordiali saluti.
[#7]
Dr. Giuseppe Santonocito Psicologo, Psicoterapeuta 13,6k 298 182
La diversità di opinioni è un arricchimento, se si è disposti ad ascoltare. A meno che uno non faccia domande sperando di udire solo ciò che in cuor suo ha già deciso di volersi sentir dire.

Se 10 anni di abbandono fossero sempre la causa di comportamenti relazionali e sessuali promiscui, potrei anche essere d'accordo con lei. Ma a me non risulta. Oltretutto nulla sappiamo del PERCHÉ sua figlia sarebbe stata scambiata per un'altra...

Se ha appurato che la ragazza ancora sta soffrendo per l'abbandono - cosa che, da quanto si può capire, sarebbe emersa nel giro di una sola giornata, dopo aver parlato con lei - ebbene, le consigli di farsi aiutare. Ma non confonda (non confondete) la promiscuità sessuale con un surrogato dell'amor perduto, perché potreste prendere una sonora cantonata. L'una cosa può benissimo esistere senza l'altra.

Oltretutto potrebbe anche essere che sua figlia, se è stata così brava a fare la "faccia d'angelo" fino ad ora, potrebbe averle raccontato questa cosa solo perché presa con le mani nel sacco.

E se davvero rispetta le sue figlie e le loro scelte, come dice, eviti di guardare fra le loro cose se sono già maggiorenni. Ne guadagnerà in stima da parte loro e in tranquillità. Altrimenti sa come dice il proverbio: chi cerca trova...

[#8]
Dr.ssa Flavia Massaro Psicologo 12,5k 233 130
Cara Signora,

è molto importante che abbia trovato tempi e modi adatti ad aprire un dialogo con sua figlia, che si è finalmente sfogata e confidata con lei.

Ora le sarà possibile aiutarla e magari, se fosse il caso, indirizzarla anche da uno psicologo che la possa assistere se si trova in un momento di crisi acuta e non riesce a superare il dolore per l'abbandono e per il tradimento subito, in quanto lasciata per un'altra ragazza.

Se le fa piacere ci aggiorni sulle novità.
Tanti auguri a sua figlia perchè possa riprendersi presto,
[#9]
dopo
Utente
Utente
Gent.mi dott.grazie a tutti per il valido aiuto ....ho parlato liberamente con mia figlia di ciò che ho letto scusandomi per averlo fatto...ma sono una mamma ..se ho sbagliato non lo so ...ma certo se questo può aiutare mia figlia lo rifarei mille volte....
Gent.mo dott Santonocito non voglio nascondermi dietro un dito..accetto i consigli di tutti non solo quelli che mi piacciono...e valuto....ma credo dico credo...di conoscere mia figlia e il rapporto che ha avuto in questi 10 anni con il suo ex e certo non credo ..come lei pensa... che lui forse la lasciata perchè abbia scoperto chissà cosa e abbia preferito un altra...che mia figlia stia soffrendo emerge da 8 mesi... solo che ha un carattere chiuso e non ama parlare ..cosa che io rispetto ma non creda che non sia palese la sua sofferenza ....certo se dovessi capire ....,come lei pensa....,che forse le cose non sono cosi' e questo modo di essere possa essere la natura di mia figlia ..allora sono contenta di averlo scoperto perchè la devo aiutare a ritrovare i passi perduti ..non posso accettare la sua promiscuità passivamente...come lei sostiene perchè ha 27 anni...farò la mia parte finchè posso ...perlomeno ci avrò provato...
.
Cordiali saluti a tutti i dottori che con il loro valido aiuto sono vicini ai nostri problemi.
[#10]
Attivo dal 2014 al 2015
Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo
Gentile signora,
credito per il "passaggio" che si è sentita di fare nell'andare incontro a sua figlia!

L'ascolto e l'empatia, come il non giudizio, rappresentano la chiave di svolta.

Non focalizziamoci sugli errori commessi, ma sul qui ed ora, per riuscire a ristrutturare un rapporto sano di stima e fiducia.

Di cuore, un augurio per entrambe.
[#11]
Dr. Giuseppe Santonocito Psicologo, Psicoterapeuta 13,6k 298 182
>>> ..come lei pensa..
>>>

Lo penso semplicemente come ipotesi alternativa, non perché ne sia convinto.

Da genitore so come a volte si possa essere portati a estremizzare i sentimenti verso i propri figli. Nel bene o nel male. E da genitore e terapeuta so come i ragazzi siano a volte bravissimi a mostrare in casa un volto completamente diverso da quello esibito fuori.

Tutto ciò non è un male di per sé, ma è opportuno, da genitori, fare attenzione a non confondere i bisogni del figlio con i propri. Perciò a mio avviso la domanda importante e su cui focalizzarsi per prima è: sua figlia sta soffrendo? E quanto? Senza partire dalla convinzione che la promiscuità debba necessariamente essere provocata dalla sofferenza, perché è detto che sia così. A volte lo è.

Fa senz'altro bene a cercare di vederci chiaro, ma deve cercare per quanto possibile di restare obiettiva e non lasciare che il suo giudizio sia influenzato dall'amore che ha per sua figlia.

[#12]
dopo
Utente
Utente
Grazie a tutti..per adesso farò tesoro dei consigli...chiedo scuso per errori grammaticali che ho notato rileggendo ... sia per la fretta che per poca dimestichezza con la tastiera
[#13]
Dr. Giuseppe Santonocito Psicologo, Psicoterapeuta 13,6k 298 182
Non si preoccupi, anch'io faccio errori. Sopra ad esempio avrei dovuto scrivere "perché non è detto che sia così", e ancora prima "lei non è una mamma all'antica".

Saluti

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio