x

x

Attacco di panico

Buongiorno sono una ragazza di diciotto anni e vorrei sapere se quello che mi è accaduto sabato sera è considerabile come un attacco di panico. Due giorni fa verso le tre di notte ho fatto tre tiri di marijuana, premetto che non sono una fumatrice abituale e l'ultima volta che avevo provato risaliva a due anni prima,infatti avevo già provato in passato ma poi smesso, poiché gli effetti che la cannabis provocava su mio corpo non mi piacevano, difatti divino asociale e mi chiudevo in me stessa. Comunque sabato dopo il terzo tiro, ho cominciato a vedere le cose in maniera distorta, il cuore mi batteva fortissimo, avevo forti tremori, sentivo freddo e ho avuto molte volte lo stimolo di andare al bagno. Al livello psicologico stavo era cosciente ma avevo brutti pensieri e una terribile paura di non tornare normale. Dopo un ora questi sintomi sono scomparsi,ho preso sonno e la mattina seguente mi sentivo in gran forma e come se non fosse successo nulla. Inoltre verso le otto di sera di sabato avevo preso un Oki per un leggero mal di testa, ma non so se abbia interagito con la marijuana, dato che l'ho ingerito sette ore prima.
Su internet ho letto che l'attacco di panico può essere una conseguenza dell'assunzione di droghe tra cui cannabis ad alte dose, io non so cosa ho avuto esattamente, dato che non soffro mai di ansia e non ho mai avuto un attacco di panico in vita mia.
[#1]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19.7k 495 46
E' vero che l'attacco di panico può essere correlato all'assunzione di alcune droghe, ma per porre diagnosi di attacco di panico bisogna vedere la persona direttamente e non via mail...

In ogni caso, l'attacco di panico ha caratteristiche ben precise che possono essere facilmente inquadrate: ti suggerisco di rivolgerti al medico di base in prima battuta.

Cordiali saluti,

Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#2]
Dr. Giuseppe Del Signore Psicologo, Psicoterapeuta 4.6k 51
Purtroppo non possiamo fare diagnosi on-line, quindi se intendi comprendere la natura della tua esperienza sarebbe utile consultare un Collega di persona.

L'uso di sostanze in genere può dare origine a reazioni ansiose, soprattutto in soggetti predisposti.







Dott. Giuseppe Del Signore Psicologo, Psicoterapeuta
Specialista in Psicoterapia Psicodinamica
www.psicologoaviterbo.it

[#3]
Dr. Gianluigi Basile Psicologo, Psicoterapeuta 104 2 8
Da come lo descrivi non sembra un attacco di panico anche perchè sembra mancare la sensazione catastrofica che si ha in un attacco di panico e il tempo è maggiore di quello previsto per un attacco di panico, sembra più un forte stato ansioso,
Concordo con i colleghi sul fatto che sia opportuno per fare una diagnosi rivolgersi ad un Collega e non affidarsi esclusivamente a consulti-online.
Tieni presente che le sostanze anche rispetto a due anni fa sono cambiate e sono più potenti per cui possono provocare ancora più che in passato scompensi o stati d'ansia molto forti, soprattutto in soggetti predisposti.

Dr. Gianluigi Basile - Psicologo - Roma
Specialista in Psicoterapia Psicodinamica Integrata
www.psicologobasile.it

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto