Da qualche giorno mi sveglio di notte senza potermi riaddormentare con facilita'

buon giorno! sono un ragazzo di 30 anni e da quando avevo 26 anni soffro soffrivo di attacchi di ansia, vampate di calore, battiti cardiaci accellerati il tutto ogni 3 6 mesi capitava...da premettere ke ho fatto visite al cuore e tutto ok| nn ho mai preso niente a livello farmacologico perche' ho pensato sempre di superare e non arrivare a cio'! cmq da 3 mesi ad oggi fine ha volte solo battiti accellerati un po' d'acqua e mi tranquillizzo. adesso ke vi ho raccontato un po' di me.. vi diro' ke da 3 giorni mi succede di svegliarmi alle 4 e riaddormentarmi dopo 1 ora x altre 2 ore di sonno,, oggi 4 giorno a letto alle 00.15 svegliarmi alle 4.45 x riaddormentarmi alle 5.45 e risveglio alle 7.45. spero stasera vada meglio! cmq nelle ore di risveglio penso solo alla mia situazione ke ho con una ragazza ke lavora con me avendo mia moglie a letto.. dottore ke rimedio posso prendere x dormire tranquillamente almeno 8 ore x come 5 giorni fa facevo.. ringrazio anticipatamente!
[#1]
Dr.ssa Flavia Massaro Psicologo 12,5k 233 130
Gentile Utente,

qualsiasi prescrizione le deve arrivare da un medico che la visiti, non può ricevere indicazioni di questo tipo senza che la sua situazione sia esaminata e valutata di persona.
Preciso inoltre che noi psicologi non siamo medici e quindi in ogni caso non prescriviamo farmaci.

Eviterei inoltre di pensare solo al rimedio senza preoccuparsi anche del motivo per il quale da qualche giorno non riesce più a dormire continuativamente come prima: è possibile che quello che le sta succedendo sia dovuto ai sintomi d'ansia dei quali riferisce di soffrire da anni ed è anche possibile che dipenda dai pensieri che le vengono in mente quando si sveglia.

Può spiegare meglio a cosa pensa quando non riesce a riaddormentarsi?

Dr.ssa Flavia Massaro, psicologa a Milano e Mariano C.se
www.serviziodipsicologia.it

[#2]
Dr. Daniele Terriaca Psicologo 8 19
Gentile Utente, quello che lei scrive non è sufficiente a capire che cosa può aiutarla: se ci svegliamo di notte e non riusciamo a dormire in genere ci sono delle situazioni che ci preoccupano e da cui non riusciamo a staccare per abbandonarci al sonno. Sarebbe utile per lei approfondire cosa le impedisce di dormire con un collega specialista della sua città che la aiuti a capire cosa può rilassarla.

Dr. Daniele Terriaca
http://www.danieleterriaca.it
Psicologo Psicoterapeuta

[#3]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 317 668
In sintonia con quanto suggerito dai colleghi, una consulenza diagnostica sarebbe indicata

Spesso le problematiche sono diurne, non notturne

Se ha sofferto di ansia e non si è mai curato, probabilmente l'ansia diventa somatica e le disturba la qualità di vita, sonno incluso.

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#4]
dopo
Utente
Utente
Il problema è che nn ho lasciato mia moglie a dicembre 014! Io nn ho più desiderio di lei, nn me la sento proprio, tutte le volte ke lei ci prova da gennaio a ieri entro in panico mi blocco tanto ke lei ieri me ne ha detto 4... mi accusa di non guardarla mai mentre si fa l'amore ed è vero perché nemmeno la bacio anzi mi allontanò dalla sua bocca. In queste notti ho solo pensato a l'altra donna tanto da nn concentrarmi x dormire.
Nn la amo più solo che ciò un bimbo fantastico di 4 anni!

[#5]
dopo
Utente
Utente
Sara ' questo il mio problema? ? Parere a voi! Grazie
[#6]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 317 668
Direi che non è un disagio da sottovalutare e da analizzare in sede di consulenza di coppia o individuale
[#7]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille! Scusate x il ritardo
[#8]
Dr.ssa Flavia Massaro Psicologo 12,5k 233 130
Gentile Utente,

se si sveglia e non riesce a riprendere sonno a causa di pensieri disturbanti che rivestono grande importanza, perchè scaturiscono da dubbi suoi suoi sentimenti e sul futuro della sua famiglia, la strada per risolvere l'insonnia non è quella di cercare cosa può prendere per dormire, ma di risolvere o chiarire quello che non va nella sua vita di coppia.

Mi associo alla dott.ssa Randone nel consigliarle di affrontare il problema parlandone con un nostro collega, se in prima battuta non riesce a parlarne direttamente con sua moglie e non sa come affrontarla.

Ci pensi e se vuole ci aggiorni.

Le faccio tanti auguri.,

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio