Utente 512XXX
Salve! Non so se questo consulto è indirizzato alla categoria giusta ma ci provo e ringrazio in anticipo per le eventuali risposte.
Sono una ragazza di 20 anni, soffro da sempre di obesità patologica ma non deriva da questo il motivo per cui scrivo. Circa da 5 anni soffro di attacchi di panico, ansia cronica, depressione periodica, disturbo alimentare, sono sempre stata seguita da una psicologa insieme ad una psichiatra e ho sempre assunto farmaci. Da quest'estate ho dovuto sospendere la psicoterapia perchè ho subito un infortunio che mi ha costretta a casa ferma per due mesi e subito dopo a una delle mie zie è stato diagnosticato tumore ai polmoni con metastasi più o meno ovunque. Sono stati mesi stressanti e in essi ho fatto uso solo di xanax al bisogno. Quando due settimane fa è venuta a mancare mia zia è iniziato l'incubo dell'ipocondria. Ho iniziato ha percepire dolori ovunque, respiro male a volte, dolori al petto, inappetenza. Ho subito iniziato ricerche ossessive su google che ovviamente davano come opzione il tumore, appunto. Sono entrata in un circolo vizioso che mi ha costretta a farmi portare al pronto soccorso per la troppa paura, nonostante avessi già un appuntamento fissato per 3 giorni dopo con il mio medico di base. Al ps il medico mi ha detto che era gastrite, mi ha sentito il cuore ed era a posto, due giorni prima avevo fatto un ecg ed era a posto ed ero e sono in cura per anemia causa carenza di ferro per menorragia. Mi ha dato la cura per la gatrite e mi ha detto di prendere due volte al giorno lo xanax per questo periodo. Successivamente anche il medico di base mi ha detto che i sintomi sono dati dal forte stress ed ansia ma io non riesco a darmi pace. Mi preoccupa soprattutto l'inappetenza e quindi il calo di peso (che aveva anche mia zia), le feci molli (che durano da una settimana) e dolori addominali (che mi hanno detto di trattare con fermenti lattici), meteorismo, il nodo in gola perenne, i disturbi del sonno che sono apparsi (risvegli improvvisi con tachicardia e panico) e la fatica a respirare che ho a volte. Il medico di base mi ha detto che vuole evitare di farmi fare un'eco addome completa per evitare di aumentare il circolo della mia ipocondria e forse ha ragione. Rivedrò la mia psichiatra il 19 dicembre ma vorrei solo sapere un vostro parere a riguardo perchè sono esausta, la mia testa sembra esplodere da un momento all'altro. Scusate per la lunghezza, ringrazio ancora in anticipo.

[#1] dopo  
Dr. Armando De Vincentiis

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
MARTINA FRANCA (TA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
....Ho subito iniziato ricerche ossessive su google ...
legga questo e, probabilmente , verrà a capo della dinamica della quale è vittima
https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/2649-professione-ipocondriaco-l-arte-di-crearsi-malattie.html
Dr. Armando De Vincentiis
Psicologo-Psicoterapeuta
www.psicoterapiataranto.it