Utente 511XXX
Buongiorno, ho 38 anni, sono una persona molto emotiva e per diversi anni ho preso la paroxetina 20mg (1 al giorno) per un disturbo di attacchi di panico, dovuti agli esami universitari. A seguito della, seppur tardiva, laurea ho iniziato a ridurre gradualmente il farmaco, come consigliatomi dal medico, prima con una pastiglia ogni 2 giorni, poi dopo un po', ogni 3 giorni ecc. Arrivata a 1 pastiglia ogni 6 giorni, ho interrotto il farmaco. Ora sono 9 giorni che non prendo il farmaco e sto notando un eccessivo nervosismo, scatto per ogni piccola cosa. In questo momento, sono lontana da casa e perciò non posso andare dallo specialista che mi seguiva, quindi chiedo gentilmente:
1- cosa ho sbagliato, nella riduzione graduale?
2- questi sintomi da astinenza dureranno per molto?
Ringrazio chi volesse aiutarmi, perché ho una tremenda paura di aver invalidato tutto il processo.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
La riduzione è stata sufficientemente lenta. In qualche giorno dovrebbero scomparire questi sintomi se sono dovuti alla sospensione.



Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#2] dopo  
Utente 511XXX

Grazie, è stato gentilissimo e veloce nel rispondere. Al momento non ci sono altri motivi apparenti, che giustifichino tali sintomi, quindi spero in qualche giorno di star bene.