Paura del mio ex

gentili medici,
dopo un periodo di crisi dovuto dal mio trasferimento in un'altra città per gli studi, il mio ormai ex ha deciso di lasciarmi. Io ho provato a spingerlo a ripensarci per un paio di giorno, per poi desistere trovandomi davanti ad un rifiuto netto. Ebbene, lui si è trasferito nella città in cui vivo anche io (cosa decisa ormai da tempo) e mi ha ricontattata. Io ho chiesto a lui del tempo per riflettere, visto che purtroppo a causa di episodi molto spiacevoli ho perso la fiducia in lui, ma lui al contrario non ha voluto lasciarmi questo tempo. Dopo quasi un mese di "prova", in cui io provavo a capire se lui avesse effettivamente compreso i suoi errori, lui ha esercitato una pressione tale su di me che l'ho lasciato. E sono convinta che sia la scelta giusta per me, nonostante mi manchi il ricordo della relazione. Adesso però ho paura che lui mi aggredisca fisicamente e arrivi anche a uccidermi, so che potrebbe.
lui è molto aggressivo verbalmente, se nervoso, e aveva minacciato anche di togliersi la vita. Purtroppo la situazione è aggravata dal fatto che lui è triste da molto tempo e adesso è completamente solo (lui non è capace di restare solo). Come posso comportarmi? è pura paranoia?
[#1]
Dr.ssa Giselle Ferretti Psicologo, Psicoterapeuta 615 14 24
Gentile ragazza,
si rivolga subito ad una nostro collega di persona. E' estremamente importante capire se c'è una effettiva situazione di pericolo, perché se così fosse sono necessari interventi specifici che non le possiamo suggerire da qui.
Può rivolgersi ad un/a psicoterapeuta privato, oppure ad un consultorio pubblico (gratuito) oppure ad un centro antiviolenza (gratuito).
Non trascuri il suo sentire e si faccia aiutare.

Un caro saluto e ci tenga aggiornati se crede.

Dott.ssa Giselle Ferretti Psicologa Psicoterapeuta
www.giselleferretti.it
https://www.facebook.com/giselleferrettipsicologa?ref=hl

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa