Fantasie sessuali e confusione

Buongiorno, mi rivolgo a voi in cerca di un primo consulto e di un indirizzamento presso lo specialista più adeguato al mio caso.

Da diversi anni soffro di ansia e di fantasie intrusive relative alla mia sessualità.
In questi ultimi mesi la cosa si è fatta sempre più pesante e debilitante e non riesco più a fare nulla... in più con la mia ragazza stiamo per comprare casa e iniziare una vita insieme.

Tutto è iniziato anni quando per un periodo ho visionato materiale pornografico di fumetti di donne con peni.
Inizialmente ci trovavo solo una perversione, ma da li ho cominciato a chiedermi se ciò non potesse nascondere una qualche omosessualità, magari repressa inconsciamente (in quel periodo fantasticai anche di avere una ragazza ermafrodite...).
Da quel momento è stato un continuo calvario di rimuginazioni e pensieri che mi hanno condotto ad avere anche l'impulso a praticare fellatio o a baciare uomini.

Non ho mai avuto interesse negli uomini e soni sempre stato innamorato delle donne, ma questa situazione mi sta massacrando (a tal punto da credere che il suicidio possa essere una via di fuga...).

Le domande che mi pongo soprattutto è: mi piacciono ancora quelle immagini?
Andrei a letto con uomo o con un trans?
Pero non riesco a trovare una risposta a tutto ciò e mi sento umiliato...
Chiedo quindi a voi specialisti cosa possa avermi spinto a visionare quelle immagini e cosa possa suscitare in me tanta confusione e a quale specialista dovermi rivolgere.
[#1]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,2k 443 103
Gentile utente,

la domanda riguardante fantasie sessuali di *donne con peni* compare qui ripetutamente, a intervalli regolari.
E dunque rispondo nello stesso modo dei consulti precedenti.

Se si tratta di pensieri per Lei sgradevoli e che non riesce a scacciare,
che interferiscono con la Sua vita quotidiana come Lei sembrerebbe accennare,
che producono una serie di domande ancora più ingombranti e senza possibilità di risposta nonostante ci si arrovelli,
in questo caso potrebbe trattarsi di pensieri ossessivi.

Lo specialista di riferimento è lo Psicologo Psicoterapeuta,
sia per la diagnosi - che va posta di persona - che per la cura.

Saluti cordiali.
Dott. Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa