Utente 736XXX
Buongiorno, in seguito a una marcata protei uria a inizio gravidanza (4g al giorno) poi man mano rientrata e ora negativa (a un anno dalla gravidanza), peso pressione nella norma, su consiglio del nefrologo che mi ha seguito ho effettuato degli esami con riscontro di anticorpi anti nucleo positivi (160 fine speckeled). Ora a un anno dalla gravidanza ho ripetuto gli esami e agli ANA positivi si È aggiunta la b2 glicoproteina con un valore di 45.
Il nefrologo mi ha consigliato di assumere cardioaspirina e in attesa di consulto da un immuni reumatologo mi ha detto che ritiene possa avere una forma di LES incompleto.
Soffro di afte abbastanza ricorrenti, dolori alle ginocchia e elle mani ma tutti i sintomi sono moderati e sopportabili.
Pensate che la diagnosi sia verosimile? È presumibile pensare che evolverà in lupus? E soprattutto ritenete necessario iniziare una terapia con cortisone o vista l.esiguità dei sintomi ritenete si possa aspettare?
Grazie di cuore per la professionalità e l.attenzione.

[#1] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Il sospetto di una malattia reumatica sembrerebbe fondato. Per quanto riguarda la diagnosi precisa è necessario procedere con una visita specialistica, mi sembra di aver compreso già programmata. Le malattie reumatiche infiammatorie vengono infatti diagnosticate attraverso un esame clinico approfondito insieme alla prescrizione di esami srumentali e di laboratorio diversi in relazione alla condizione di ciascun paziente. Cordiali saluti.
Mauro Granata

[#2] dopo  
Utente 736XXX

In effetti sono in attesa di visita reumatologica ma non so bene a chi rivolgermi.
La ringrazio molto per la risposta, le chiedo se conosce qualche reumatologo nella zona di sondrio,Lecco,Como al quale rivolgermi, e se a sue parere in caso di diagnosi. "positiva" sia necessario in ogni caso visti i sintomi lievi iniziare una terapia, oppure se sia verosimile pensare di osservarne il decorso e rimandare una terapia.

Grazie molte ancora per il consulto!

[#3] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Può trovare l'elenco di tutti i colleghi accreditati nel sito della Società Italiana di Reumatologia www.reumatologia.it. Sarà il collega a decidere in merito. In generale una volta posta la diagnosi si inizia una terapia personalizzata per le necessità di ogni particolare paziente. Cordialmente
Mauro Granata