Utente 156XXX
Gentili Dottori,
Vorrei un Vs. Cortese parere in merito ad un mastite che ho da martedì al seno Dx.
Premetto che ho 38 anni e un seno-sia dx che sx- con parecchi fibroadenoma che tengo sotto controllo con un'ecografia all'anno. L'ultima eco risale a febbraio 2011.
-A dicembre 2011 ho smesso la pillola -che prendevo da 2 anni- Tri minulet.
-Il giorno 21 marzo 2012, mi sono accorta che un fibroadenoma al seno Dx si era ingrossato e ho quindi preso app.to per effettuare l'ecografia annuale. (ho l'app.to x il 23 aprile 2012).
-Il giorno 10 aprile 2012 ho iniziato a sentire un forte dolore al seno dx,sotto il capezzolo (proprio dove c'era il fibroadenoma ingrossato) e nel giro di qualche ora mi sono ritrovata con un seno gonfio, dolorante e arrossato. Il dolore era talmente forte che la notte non sono riuscita a dormire.
-Il giorno successivo -11 aprile 2012- mi sono recata al pronto soccorso perché avevo ancora un forte dolore, il seno gonfio, caldo e arrossato con in più la febbre (38). Tengo a precisare che il capezzolo non e' mai rientrato e non ha subito variazioni.
Sono stata visitata da un senologo con la seguente diagnosi: mastite/mastodinia dx associata a febbre ed iperemia cutanea. Mammella dx dolente edematosa ed iperemica al QIE.
Cura: amoxicillina 1 Cp x 2 al dí x 5 gg. E fortilase 1 Cp al dì. Tachipirina se febbre >38.
Successiva visita senologica il 16/4/2012.
Volevo chiederVi:
- i fibroadenoma, se infiammati, possono provocare mastite?
- solitamente, dopo quanti giorni l'antibiotico inizia a fare effetto?
- ho sentito parlare di alcuni tumori che si manifestano con mastiti (Mastite carcinomatosa) ed e' proprio questa la mia paura (!).
Vi ringrazio per l'attenzione e vi porgo cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Da quanto scrive e , avendo appena fatta la visita, ritengo che il timore di una mastite carcinomatosa sia assolutamente immotivata.

Non credo che ci possa essere una correlazione con la presenza del fibroadenoma.

Non sempre l'antibiotico risolve definitivamente il problema soprattutto in alcune forme di mastite

http://www.senosalvo.com/approfondimenti/mastite_periduttale.html

Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 156XXX

Gentile Dott. Catania,
La ringrazio molto per la Sua cortese risposta.
Un'ultima domanda: nel caso gli antibiotici non dovessero portami alla guarigione, quale sarebbe la cura da effettuare?
La ringrazio nuovamente e le porgo i miei migliori saluti.
AM

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Ma prima occorre fare una diagnosi. Mastite è un termiine molto generico.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 156XXX

Grazie Dottore,
Lunedì faró la visita col senologo e speriamo in bene.
Ancora grazie per l'attenzione.
Cordialmente.
AM

[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Lei è un fumatrice ?

Se sì legga

http://www.senosalvo.com/approfondimenti/mastite_periduttale.html

Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#6] dopo  
Utente 156XXX

Gentile Dottore,
Si, sono una fumatrice, non sono un'accanita fumatrice... Ma poche o tante, le sigarette, fanno cmq male e dopo aver letto l'articolo da Lei postato ne sono sempre più convinta! Sarà il caso di eliminare totalmente le sigarette.
La ringrazio molto.
Cordiali saluti.
AM

[#7] dopo  
Utente 156XXX

Gentile Dott. Catania, riprendo il mio precedente post per aggiornare la situazione relativa alla mia mastite al seno dx.
In data 16/4/2012, ho effettuato la mia prima visita dal senologo (dopo una cura di 5gg. Con antibiotico), il quale ha evidenziato una tumefazione al QIE mammella Dx con iperemia cutanea locale.
Il senologo ha effettuato una Ecografia mammaria estemporanea: cisti mammaria voluminosa, si procede ad agoaspirazione di 8 cc di liquido purulento.
Ho poi continuato la cura antibiotica x 5gg.
In data 26/4/2012 ho effettuato la mia seconda visita e nuovamente sono stata sottoposta ad agoaspirazione. Questa volta il liquido, meglio descritto come materiale purulento, era proprio poco. Infatti l'agoaspirazione e' stata effettuata in 3 punti xke, mi e' stato spiegato che la ciste era come divisa in 3 parti. (!)
Ora attendo la visita che faro' il 3/5/2012, dove verra' valutato se procedere con l'incisione della ciste.
Le mie domande sono:
- il mio problema potrebbe essere una Mastite periduttale? Perdoni la domanda ma non so la differenza tra questo tipo di mastite e una semplice ciste infetta. In sostanza non so se sono la stessa cosa (!)
- secondo lei, il mio problema si puo' risolvere con l' incisione della ciste, oppure c'e la possibilità, nel caso l'incisione non sortisse alcun beneficio, di ricorrere ad un intervento per togliere definitivamente la ciste?
- l'ultima domanda riguarda l'aspetto estetico. Queste operazioni portano dei cambiamenti a livello estetico? Sia l'incisione che una possibile operazione x asportare la ciste.
Mi scusi per le tante domande ma sa com'e (?) non si puo mai state tranquilli!
La ringrazio anticipatamente e le porgo i miei migliori saluti.

[#8] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
La mastite periduttale è altra cos da quanto descrive.


http://www.senosalvo.com/approfondimenti/mastite_periduttale.html


Non riesco a comprendere da quanto scrive la necessità di una "incisione" per una cisti a contenuto puruloide.

Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#9] dopo  
Utente 156XXX

Gentile Dottore,
Grazie x la risposta.
Penso che il motivo di effettuare una incisione, sia dovuto dal fatto che, nonostante si sia effettuato per ben 2 volte l'agoaspirato la ciste e' sempre gonfia, la mastite sempre presente e da quanto ho capito si e' verificato un ascesso.
Infatti, a tutt'oggi, la situazione non è migliorata, anzi, mi ritrovo sempre con un seno gonfio, con mastite e un forte dolore.
Io - piu che incidere - la vorrei togliere ma non so se e' possibile togliere una ciste infiammata.
Cordiali saluti.