Utente 329XXX
Buongiorno
. Da un riscontro mammografico mi è stato diagnosticato:
In sede infero interna, profondamente un'immagine pseudonodulare ipo-ecogena con margini polilobati, di circa 10 mm.
In sede parareolare inferiore si apprezza una sfumata alterazione ecostrutturale delle medesime dimensioni, che si modifica con le diverse scanzioni ecografiche, di dubbio significato.
Previo posizionamento sulla cute di repere metallici vengono eseguiti due radiogrammi ortogonali che confermano la corrispondenza tra il reperto descritto in sede infero-interna e l'addensamento mammografico.
Con guida ecografica ed ago sottile (22G) viene eseguito prelievo citologico in corrispondenza dell'immagine evidenziata in sede infero-interna.
Diagnosi citologica: Presenza di CTM epiteliali associate ad abbondanti detriti necrotici.
(C5 secondo le Linee Guida Europee 1997).
T-04000 M-80013 G-F305 LC LC CDT-
Fin qui il risultato. Ora vorrei gentilmente sapere la gravità e come dovrò comportarmi.
Ringrazio restando in attesa.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Sulla gravità non si può dire nulla perché ha eseguito un esame citologico e non ancora istologico.

Che cosa Le hanno detto e proposto di fare ?

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 329XXX

Sono soddisfatta della sua risposta. Per quanto mi dice cosa mi hanno detto di fare, mi hanno consigliato l'intervento. Preciso l'esame eseguito: Ecografia Mammaria monolaterale con agoaspirato ecoguidato. Diagnosi citopatologico.
Ringrazio e rimango in attesa.