Utente 285XXX
Salve, ho letto su alcuni siti internet di laboratori diagnostici che effettuano un nuovo tipo di mammografia che non utilizza i raggi x ma i raggi infrarossi, quindi senza radiazioni.
Può essere utilizzato al posto della mammografia normale? ha la stessa affidabilità?
Sarei interessato per mia moglie che ha 44 anni e si sottopone ogni anno a mammografia e ecografia e non siamo sicuri se sia giusto farlo con cadenza annuale o biennale (lei non ha precedenti familiari) e vorrei evitare di farla esporre a eccessive radiazioni.La mammografia a raggi infrarossi potrebbe essere la soluzione ottimale?
Grazie in anticipo.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Continuerei ad utilizzare gli strumenti tradizionali e ci vorrebbe un volume per spiegarne le ragioni, anche se questi dispositivi si basano su osservazioni corrette , cioè su valutazioni fisiologico-funzionali della lesione , mediante l’emissione di calore captato da una sonda sensibile agli infrarossi .
In base ad una considerazione cioè che i tumori maligni siano provvisti di una maggiore vascolarizzazione che li rende “più caldi”.
Purtroppo in passato abbiamo avuto tantissime delusioni cercando di sfruttare questo principio.
Basti pensare alla TERMOGRAFIA ad esempio o ai vari tipi di reggiseno termografici che avrebbero dovuto dare alle donne stesse la possibilità di farsi a casa una auto-diagnosi. Dico purtroppo perché queste tecniche di diagnosi sono state abbandonate definitivamente dopo averne verificato la scarsa affidabilità.

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 285XXX

La ringrazio della cortese risposta, il sito della struttura che reclamizza questa metodologia ne vanta addirittura la superiorità rispetto alla mammografia tradizionale..
Le chiedo solo gentilmente se può consigliarci considerata l'età (44 anni) con quale frequenza (annuale o biennale) effettuare la mammografia per evitare un eccessiva esposizione alle radiazioni e nel contempo effettuare una corretta prevenzione.
Grazie.

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Se il rischio (che andrebbe calcolato) è basso e se la mammella ha una struttura ghiandolare ben rappresentata potrebbe alternare la mammografia con l'ecografia ( appunto ad anni alterni.)
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com