Utente 336XXX
Salve dottore,
Mia madre 65 anni è stata operata due anni fa per tumore all'utero, le sono stati asportati utero e ovaie e nessuna ulteriore terapia è stata necessaria.
Da novembre lamenta dolore al seno e si è sottoposta prima ad una ecografia mammaria che ha avuto esito negativo, poi dato che il dolore ad oggi non si è attenuato si è sottoposta ad una mammografia il cui esito le riporto sotto:
"Le mammelle appaiono radiotrasparenti per involuzione adiposa. Ai quadranti superiori esterni bilateralmente si evidenzia una struttura parenchimale a medi e piccoli noduli. In questo contesto appare utile completamento delle indagini con ecografia. Piccole calcificazioni displastiche sono presenti bilateralmente.Non si evidenziano micro calcificazioni raggruppate."

Detto che abbaimo già prenotato l'ecografia per la prossima settimana, Mi può cortesemente dire il suo parere in merito? Le confesso che siamo un pò in ansia dati anche i trascorsi...
Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Il precedente di tumore all'utero non ha alcuna relazione con il rischio di tumore al seno.

Da quanto riporta il referto non ha alcun significato patologico, ma ovviamente a distanza è impossibile apportare il corretto contributo che si aspetta da noi.

E' probabile che ci sia un residuo ghiandolare del tutto normale. Ci aggiorni dopo l'esecuzione della ecografia.

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com