Utente 337XXX
Vi sarei grata se poteste darmi chiarimenti sul referto seguente:
Referto mammografia e visita senologica:visita senologica negativa.
Ghiandole mammarie a struttura fibroadiposa nel cui contesto non si apprezzano immagini riferibili a processi eteroformativi con caratteri di malignità né microcalcificazioni significative. MINIMA NODULARITA' DI TIPO BENIGNO A DX IN SEDE SUPERO-ESTERNA.Linfonodi ascellari aspecifici.
Reperto iconografico senza sostanziali modificazioni rispetto al precedente esame.Opportuno controllo a 12 mesi.
Domande:la minima nodularità non era stata segnalata nel referto precedente anche se la dottoressa ha detto che l'aveva già rilevata .Possibile?
Un nodulo può definirsi sicuramente benigno senza altri esami?
E' il caso di anticipare il controllo a 6/m?Preciso altri due dati significativi:familiarità (zia paterna carcinoma mammario a 87 anni;nodulo sospetto della madre a 83 anni)
E' importante questa familiarità riferita a forme avute in tarda età?
A tale proposito preciso che la mia età è di 73 anni e non ho mai avuto patologie rilevanti tranne una tiroidite autoimmune;dislipidemia e lieve ipertensione.Sono molto preoccupata e rimango in ansiosa attesa della risposta.Cordiali saluti e ringraziamenti anticipati. ELISA

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Concordo con la sua prudente perplessità se effettivamente >>la minima nodularità non era stata segnalata nel referto precedente >>

A 73 anni è possibile riscontrare anche una lesione benigna, ma il dato è sempre da considerare ATIPICO.

All'atto pratico se è DIMOSTRATO che la lesione fosse già presente nei precedenti controlli non farei nulla oltre a quanto consigliato.

In caso contrario farei un controllo a breve o in alternativa una agobiopsia ecoguidata.

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 337XXX

Ringrazio vivamente della cortese e sollecita risposta. Porterò le mammografie degli ultimi anni al medico di base ed eventualmente ad un radiologo per un approfondimento ed un confronto e le faro' sapere.
Cordiali saluti

[#3] dopo  
Utente 337XXX

Gentile dottor Catania,mi scuso se la disturbo ancora ma volevo riferire i risultati del colloquio con il medico di base.
Innanzitutto la minima nodularità era già presente nella mammografia del 2013, è rimasta immutata anzi forse un po' ridotta.Questa mi sembra una notizia rassicurante.Tuttavia, il medico di base mi ha detto che potrei fare una rmn per una maggiore sicurezza. Io vorrei evitarla e mi sembra di capire che anche questo è il consiglio che lei mi ha dato: Sottolineo la faccenda della familiarità che però dovrebbe avere un minor valore data l'età delle parenti. Come avrà capito sono ansiosa, spaventata e vorrei tanto conoscere il suo parere.
Grazie ancora

[#4] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Si, ha minor valore perché dopo i 50 anni vanno considerati tumori sporadici, ma essendo 2 pur non costituendo un vero rischio familiare se ne tiene conto.

Parliamoci chiaro : da quanto scrive è evidente che non ci siano ragioni di preoccupazione, ma non c'è una diagnosi certa ed io purtroppo ho imparato dal mio maestro (U.Veronesi) che occorre sempre essere pessimisti sulla diagnosi ed ottimisti sulla prognosi.

Se non vuole fare una Risonanza Magnetica con mezzo di contrasto potrebbe fare una ecografia e se la piccola lesione è visibile alla ecografia farei una agobiopsia ecoguidata, procedura semplice veloce ed ormai entrata nella routine senologica.

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#5] dopo  
Utente 337XXX

Gentile dott. Catania,la ringrazio ancora.Seguirò i suoi consigli e le farò sapere l'esito dell'esame

[#6] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Di nulla
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#7] dopo  
Utente 337XXX

Gentile dott. Catania,
le scrivo per comunicarle l'esito dell'ecografia mammaria che ho fatto ieri in ospedale.
"L'indagine ecografica evidenzia un quadro di involuzione fibroadiposa dei corpi ghiandolari. A destra presenza di microcisti di 2mm al QSE. Non evidenza focalità nodulari solide né di reperti ecografici sospetti per patologia neoformativa bilateralmente. Nei cavi ascellari non si repertano linfonodi di aspetto patologico".
L'ecografia è stata messa a confronto con la mammografia e mi hanno parlato di cisti liquida non patologica.
Le mammografie degli ultimi tre anni sono perfettamente identiche.
Ho chiesto se fosse necessario l' agoaspirato considerando anche la..quasi familiarità
ma mi hanno solo raccomandato un prossimo controllo annuale.
Ho fatto anche la visita con un chirurgo oncologico che concordava sull'integrazione degli esami con l'ecografia per completezza diagnostica ma sottolineava che la minima alterazione riscontrata non ha manifestato nel tempo carattere di evolutività.
Sono ansiosa di conoscere il suo parere.

[#8] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Concordo di non fare altro...
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#9] dopo  
Utente 337XXX

Grazie! Il suo parere era molto importante per me e finalmente mi sento più tranquilla.Cordiali saluti

[#10] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Di nulla
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com