Utente 218XXX
Buonasera Dottori, ho 34 anni ed ho partorito la mia bimba ad ottobre 2013, allattandola fino a metà febbraio di quest'anno. Nell'ultima visita di controllo il senologo ha riscontrato secrezioni da entramb i seni. Io non me ne ero mai accorta perché non vado a premere i capezzoli. La secrezione é ad entrambi i seni, di colore bianco-trasparente, sembra latte e da più punti del capezzolo. Il medico mi ha fatto fare l'esame citologico e questo è il risultato:

Entrambi i campioni sono costituiti prevalentemente da materiale amorfo-ematico nel cui ambito si scorgono alcune cellule di sfaldamento regressive e diversi elementi macrofagici. Non vi si scorgono cellule neoplastiche.
T-04020 M-09460
T-04030 M-09460


Che significa? Ho la visita la prossima settimana e nell'attesa sono terrorizzata,
Grazie di cuore a chi vorrà rispondere.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Guardi che io soprattutto in considerazione della recente gravidanza e allattamento, ma soprattutto in presenza di bilateralità e multiorifizialità delle secrezioni, non avrei ne anche richiesto l'esame citologico per tranquillizzarla.

Legga perché

http://www.senosalvo.com/approfondimenti/mastite_periduttale.html

Tanti saluti

Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 218XXX

Grazie infinite, Dott. Catania.
Ho letto l'articolo che mi ha postato, la mastite periduttale è collegata all'allattamento? Io non sono fumatrice, o meglio lo sono stata per qualche anno e ora non lo sono più da circa 7 anni. Nelle visite precedenti non c'erano mai state secrezioni dal seno.
E' un problema risolvibile o dovrò conviverci?
Ho letto che più che la terapia antibiotica, fa molto l'assunzione di determinate vitamine. Non so cosa mi dirà il medico, ma temo voglia propormi interventi "invasivi" così come indicati da Lei nell'articolo.
E' una situazione che può degenerare o mutare in altro? Aumenta il rischio di malattie? Va monitorata nel tempo?
Nel caso di una gravidanza, potrò allattare di nuovo o possono esserci complicazioni?
La presenza di fibroadenoma al seno sinistro può essere in qualche modo correlata? Mi scuso se non lo ho menzionato nella richiesta del consulto, ma il medico mi ha detto che sono assolutamente indipendenti. Ho due fibroadenomi al seno sinistro, mi ha detto di stare tranquilla e di ricontrollarli tra sei mesi per valutarne l'eventuale crescita; per le secrezioni mi ha fatto fare l'esame citologico, sottolineandone l'indipendenza. E' davvero così?

Mi scuso per la sequenza di domande e la ringrazio per la risposta che vorrà darmi.

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
I fibroadenomi nulla hanno a che vedere con le secrezioni e pensavo di averle dato gìà una risposta esaustiva e tranquillizzante

>>Guardi che io soprattutto in considerazione della recente gravidanza e allattamento, ma soprattutto in presenza di bilateralità e multiorifizialità delle secrezioni, non avrei ne anche richiesto l'esame citologico per tranquillizzarla>>

Legga

https://www.medicitalia.it/minforma/senologia/77-secrezioni-seno.html

Saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 218XXX

Grazie mille, Dottore!
La ringrazio per la risposta e Le faccio i complimenti per il sito www.senosalvo.com, eccezionale!

Buon lavoro!

[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
La ringrazio !
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#6] dopo  
Utente 218XXX

Buonasera Dott. Catania,
Le chiedo di nuovo un Suo prezioso consulto.
Come ho già scritto nel precedente post, a settembre mi hanno trovato due fibroadenoma al seno sinistro. Il dottore mi disse di controllarli dopo sei mesi.
Ora aspetto il secondo bambino, sono incinta di cinque mesi, avrei dovuto fare il controllo a marzo-aprile ma non so se la gravidanza può essere un ostacolo all'ecografia, nel senso che con il seno ingrossato a causa della gravidanza si possono controllare o è necessario aspettare.
La gravidanza come agisce sul fibroadenoma? Può essere rischiosa? Il controllo va fatto o deve essere rimandato a dopo gravidanza e allattamento? Se necessario, rimandarlo può essere rischioso?
Ci sto pensando e sono un bel pò in agitazione, condizione che vorrei e dovrei evitare!
Grazie di cuore per il Suo prezioso tempo!

[#7] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Farei l'ecografia e anche se la lettura è più difficile per lo stato gravidico un ecografista esperto è in grado di fare diagnosi.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#8] dopo  
Utente 218XXX

Dottore, grazie mille per la sua disponibilità!
Farò di sicuro la visita e l'aggiornerò!

Buon lavoro!

[#9] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Di nulla
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com