Utente 433XXX
Buongiorno

Vi scrivo per un consulto,in quanto ho un problema di linfonodi del cavo ascellare che non riesco a risolvere.
Nei primi giorni di Novembre avvertivo forti dolori al cavo ascellare,e,tastando,ho scoperto dei noduli,ho consultato il mio medico di famiglia che mi ha detto di stare tranquilla poiché erano linfonodi causati da ceretta e di fare un'ecografia di controllo.
Mi rivolgo ad uno specialista per eseguire un'ecografia: "Nel cavo ascellare destro sono presenti alcuni linfonodi di volume aumentato,la forma e' abbastanza conservata,l'ilo e' ben identificabile.Quello di dimensioni maggiori raggiunge i 20x 14mm c.ca e tutti sono caratterizzati da intensa vascolarizzazione piuttosto ordinata"..mi dice di stare tranquilla e di seguire una cura antibiotica,di non usare deodoranti e di non ricorrere a ceretta o lametta.
Prendo l'augmentin x 12gg, al 5 giorno mi si presenta una febbricola che permane per più dei 12gg della terapia.
Devo premettere che tra le varie cause mi sono ricordata di essere stata graffiata e morsa da un gatto randagio nel mese di Settembre.Durante la notte soffrivo di forti sudorazioni e forti dolori al braccio destro.
Mi rivolgo al pronto soccorso,al Reparto malattie infettive non hanno posto e mi prescrivono il Bassado,dopo 2 gg forte reazione allergica,gonfiore dei muscoli e difficoltà respiratoria.Così mi prescrivono lo Zitromax,nel mentre mi sottopongo ad una mammografia: Linfonodo ascellare destro di 22 mm,mi viene consigliato di consultare il mio medico per avere la cura piu' adatta; il mio Dottore mi prescrive il Drenadol cosi da ridurre i volumi.In data 19/11/2016 eseguo emocromo: Neutrofili 75.1;Linfociti 18.0;Eosinofili 0.4;WBC 7.32;PLT219;RBC4.70Mi viene detto nulla di preoccupante anche con livelli fuori norma.
Il linfonodo maggiore sempre presente,ripeto emocromo dopo 27 gg: HGB11.8;HCT35.0;PCT0.13;WBC5.43;75.8;LYMPH17.9;RBC 4.23;PLT 147,nonostante piu' valori alterati mi viene detto nulla di preoccupante.Prendo altro Zitromax,alla 5 pastiglia ho forte dolore ai muscoli delle gambe e delle braccia,rigonfiamento degli stessi e lo smetto.Ho come sempre intorpidimento del braccio e mano destra (perdo la sensibilità) e dolore.I linfonodi sono sempre presenti,il più grande,che prima si era ridotto,e' divenuto oblungo e nuovamente sporgente.La notte ho di nuovo sudorazioni eccessive ripetute e mi sento molto debole e provata.Non sono affatto tranquilla,x cortesia,cosa mi consigliate di fare?

(aggiungo che io sono celiaca,affetta da Tiroidite di Hashimoto e Anemia sideropenica)

Aspetto una vostra risposta così da indirizzarmi verso gli specialisti adatti e poter finalmente risolvere il mio problema.

Nel Ringraziarvi
porgo
Cordiali saluti


(Sono molto preoccupata)

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Ho letto più volte la sua richiesta, ma non ho ben compreso se sia stata o meno ventilata o confermata la diagnosi di "malattia da graffio di gatto".

In tal caso l'incremento di volume dei linfonodi può persistere anche per periodi molto lunghi e comunque la malattia tende a risolversi spontaneamente in 2-4 mesi negli individui immunocompetenti mentre può essere più problematica negli individui immunodeficienti.

A distanza con solo i dati che ci allega non credo che si possa aggiungere ulteriore contributo alle sue aspettative, anche se , in senso oncologico, si possono già condividere le rassicurazioni ricevute dai colleghi infettivologi.

Ora però in attesa degli approfondimenti , poiché fa cenno a "sudorazioni notturne (immagino dove voglia andare a parare) " non si rovini l'esistenza (^____^) cercando informazioni sulla rete su un tema così ansiogeno
Legga perchè dovrebbe staccare e le allego alcuni consulti, anche se richiesti su temi differenti, ma che hanno in comune...la cancerofobia.
https://www.medicitalia.it/consulti/archivio/273602-per_il_dott_catania.html
https://www.medicitalia.it/consulti/Medicina-interna/485977/Linfonodi-collo-gonfi#2225113
https://www.medicitalia.it/consulti/Senologia/481804/Retrazione-cutanea-al-seno-a-16-anni
https://www.medicitalia.it/consulti/Oncologia-medica/501083/Preoccupazione#2295319
http://www.senosalvo.com/approfondimenti/linfonodi_sistema_linfatico.htm

Tanti saluti
Salvo Catania


Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 433XXX

La Ringrazio per la tempestività della sua risposta.
Non hanno mai accertato che si trattasse effettivamente di malattia da graffio di gatto,poiché sono analisi che vanno fatte privatamente e mi e' stato consigliato di non farle in quanto hanno un costo elevato.
Però, il mio medico pensa che sia quello.
Stamattina ho ripetuto l'ecografia, i linfonodi sono aumentati di volume:"il maggiore di essi si caratterizza per un modesto aumento volumetrico (25x16mm) e risulta caratterizzato dalla presenza di un'area colliquata eccentrica.L'IR e' normale ha valori maggiori rispetto al.precedente esame (0,72).Si consiglia visita ematologica".Mi ha visitato un'oncologa e d'accordo con l'ematologa mi hanno reindirizzato a Malattie Infettive.Nuova cura antibiotica: Augmentin + Tavanic.Analisi: Emocromo,Ves,Pcr,Striscio periferico dell'Emocromo.

Sono seriamente preoccupata,il dolore e' esteso a tutto il braccio e alla mano,e non capisco perché i linfonodi siano peggiorati dopo cura antibiotica prolungata.
Quando mi parla di Immunodeficienza,le ricordo che io ho 2 malattie autoimmuni: Celiachia e Tiroidite di Hashimoto,e mi e' stato sempre detto che "il mio corpo non mi difende,ma mi attacca";può esserci una correlazione?
L'ultima pastiglia di Zitromax l'ho presa il 29/12,domani posso fare le analisi prima elencate?

[#3] dopo  
Utente 433XXX

Le riporto l'emocromo effettuato stamane per avere un consulto: Leucociti 5,0; Eritrociti 4,58; Emoglobina 12,9; Ematocrito 38,3; Mcv 84,0; Mch 28,0; Mchc 33,5; Rdw 18,3; Conta piastrine 229; Neutrofili 74,9; Monociti 6,6; Linfociti 16,8; Eosinofili 1,1; Basofili 0,6.
Sono preoccupata per l'RDW.
Tra l'altro, ho effettuato l' Rx torace in 2 proiezioni: Non si evidenziano addensamenti parenchimali né versamenti pleurici.Immagine cardiaca nei limiti

[#4] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Difficile a distanza aggiungere i contributi che Lei si aspetta dal consulto online, ma un indirizzo diagnostico chiaro lo si evince da

>>".Mi ha visitato un'oncologa e d'accordo con l'ematologa mi hanno reindirizzato a Malattie Infettive>>

e non mi preoccuperei dell'apparente incremento, in realtà molto modesto, di volume dei linfonodi dovuto a >>risulta caratterizzato dalla presenza di un'area colliquata eccentrica >>.

Nel suo caso il quadro clinico (=visita) è troppo importante per avere un quadro completo che consenta un orientamento a distanza.

Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#5] dopo  
Utente 433XXX

La Ringrazio nuovamente

Mi Scuso,ma non ho ben inteso cio' che mi ha detto: cosa mi consiglia di fare?
Come proseguire?

[#6] dopo  
Utente 433XXX

La nuova cura antibiotica che mi hanno prescritto le sembra adatta?
Mi e' stata prospettata anche una mastectomia.


La Ringrazio

Ho molta fiducia nel suo consulto

[#7] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005

<<<Mi e' stata prospettata anche una mastectomia. >>

Sa che non riesco a seguirla più ???

Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#8] dopo  
Utente 433XXX

Buonasera

Torno nuovamente a disturbarla.
I risultati dei vari esami,fortunatamente, sono tutti risultati nella norma.
L'infettivologo mi ha prescritto una cura antibiotica da seguire per almeno un mese: l'infezione dovuta al morso e graffio di gatto non era stata adeguatamente curata.Il mio Dottore aveva liquidato il problema in maniera lieve,così l'infezione e' progredita ed ecco il perché dell'area colliquata.
La mastectomia mi e' stata prospettata dopo l'ultima ecografia e neanch'io riuscivo più a seguire ciò che mi stava accadendo.
Ora devo solo attendere ed essere Fiduciosa.
Però,gli errori medici esistono,basterebbe ascoltare di più i pazienti e non etichettarli solamente come "ansiosi" o "ipocondriaci".

La Ringrazio per tutto il supporto che mi ha dimostrato.