Utente 130XXX
Gentile staff di Medicitalia vorrei porvi una domanda.
Sono un uomo di 35 anni,all'eta' di 19 mi fu diagnosticato un varicocele al testicolo sinistro di 3 grado che mi fu eliminato tramite una legatura chirurgica.
A distanza di tempo andai a fare visite di controllo per eliminare l'ipotesi di recidiva,la quale per fortuna non e' comparsa.
Ho notato come a distanza di anni(ma forse sono sempre stati cosi' e io non ci ho fatto caso) il mio testicolo sinistro sia alla palpazione leggermente piu' piccolo del destro,a grandi linee dalla palpazione sembra piu' piccolo del 20 percento rispetto al destro. La differenza di volume dei testicoli puo' essere dovuta ad un varicocele trattato in giovane eta'? Oppure puo' avvenire la riduzione nel corso degli anni per altri motivi? Intensi rapporti sessuali quotidiani possono rendere sofferenti i testicoli?
Chiedo scusa per le domande,posso capire in ambito urologico siano molto scontate e banali ma io non ho nozioni mediche e pertanto sarei curioso di capire se posso presentare anomalie e quindi farmi visitare oppure rientrerei nella norma dei maschi adulti della mia eta'.

Aprofitto della vostra gentilezza per un ultima domanda su un argomento che da poco ho letto. In caso di atrofia testicolare la regressione di quest'ultimo fino alla scomparsa alla sua palpazione in quanto tempo avviene dall'inizio dell'atrofia?
Grazie per il vostro tempo e per il servizio unico offerto in ambito telematico.
Distinti saluti

[#1] dopo  
Dr. Enrico Conti

40% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
LA SPEZIA (SP)
SARZANA (SP)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2011
Gentile signore, con tutta probabilità la asimmetria testicolare con riduzione del volume a carico del testicolo sinistro è un "lascito" del varicocele che Le fu corretto tanti anni fa. La cosa in sè è di poca importanza. Può essere invece interessante controllare lo stato di fertilità mediante spermiogramma e valutazione andrologica. Se ha già figli, anche questa indagine può essere per ovvie ragioni omessa. Cordiali saluti
Dr. Enrico Conti
Specialista in Urologia, Andrologia e Chirurgia generale
www.andrologiapertutti.com

[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2000
caro lettore,

la presenza di un varicocele ( dilatazione patologica delle vene del plesso pampiniforme del testicolo sin) può determinare o accompagnarsi ad una serie di conseguenze a carico del testicolo che potrebbe svilupparsi "meno" del testicolo destro ed accompagnarsi ad alterazioni del liquido seminale tanto da poter impedire o rendere "difficile" la fecondazione.
Il varicocele3 viene considerato la cusa più frequente di infertilità maschile.
Questi sono i motivi che induco lo spefcialista a consigliare la correzione chirurgica del varicocele.
Qualche informazione in più su www.andrologiaroma.net.
In linea di massima se il problema fertilità non viene considerato "importante" e se non ci sono particolari disturbi il varicocele può accompagnare la vita di un maschio fino a 100 anni!
cari saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore ,

non parli di atrofia testicolare.

quello che ci racconta è un quadro anatomico facilmente riscontratbile quando si ha od è stato corretto un varicocele importante.

Segua le indicazioni del collega Conti e poi ci faccia sapere.

Nel frattempo, se poi desidera avere altre notizie più dettagliate su tali problemi di natura andrologica, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/196-prevenzione-andrologica-eta-pediatrica-puberale.html .

Qui potrà trovare tutte le raccomandazioni su come fare correttamente l'autopalpazione del testicolo.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 130XXX

Gentili medici grazie per le vostre risposte.
Non ho ancora figli e trovo molto importante averli. Anni fa stavo per diventare padre poi la mia compagna del tempo non potette tenerlo a causa dei farmaci che stava assumendo in quel periodo,questo avvenne7 anni dopo l'operazione al mio varicocele.
Il quadro esposto dal dottor Pozza penso sia riconducibile ad un caso di varicocele non curato giusto? Un testicolo affetto da varicocele trattato in una tempistica celere come il mio puo' portare ugualmente scompensi di natura fecondativa per sempre?
Il volume dei testicoli in un soggetto maschile sano sono identici o hanno differenza di grandezza?
Dovro' fare lo spermiogramma, vivo a volte nel terrore che anche se stavo diventando papa' anni fa oggi potrei fare molta piu' fatica.
La mia ipocondria legata all'organo riproduttivo e' davvero a livelli alti,io stesso me ne rendo conto.
Grazie per le risposte dottori,provvedero' a fare gli esami da voi suggeriti,forse pero' devo terminare l'uso di propecia che sto usando per non falsare lo spermiogramma.

[#5] dopo  
Dr. Enrico Conti

40% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
LA SPEZIA (SP)
SARZANA (SP)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2011
La asimmetria testicolare rimane anche se il varicocele è stato curato correttamente. In breve: Le resta solo da effettuare lo spermiogramma allora, con successivo consulto andrologico. Ancora cordiali saluti
Dr. Enrico Conti
Specialista in Urologia, Andrologia e Chirurgia generale
www.andrologiapertutti.com

[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Se sta assumendo della Finasteride aspetti almeno 90 giorni dalla sospensione del farmaco in questione.

Cordiali saluti.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#7] dopo  
Dr. Enrico Conti

40% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
LA SPEZIA (SP)
SARZANA (SP)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2011
Un commento sulla corretta osservazione del dottor Beretta: la finasteride può ( e sottolineo può, quindi non è un effetto obbligato) ridurre il volume del liquido seminale o ridurre il numero di spermatozoi. Tali effetti, se presenti, sono assolutamente reversibili. Il tempo di 90 giorni è quello necessario affinchè una nuova "generazione" di spermatozoi sia disponibile senza avere subito (eventuali) influssi dalla finasteride. Cordiali saluti
Dr. Enrico Conti
Specialista in Urologia, Andrologia e Chirurgia generale
www.andrologiapertutti.com

[#8] dopo  
Utente 130XXX

effettivamente e' vero dottori, la finasteride mi ha provocato una diminuzione di volume spermatico e il cambio di consistenza.Da denso cremoso a liquido,stesso colore ma consistenza alterata. Ho fatto molte letture in merito e sembra siano due effetti collaterali noti a chi la assume e come si dice reversibile terminando l'assunzione di quest'ultima.
Grazie per i preziosi consigli,non volendo togliere nulla alle regolari visite fisiche che si fanno presso medici specialistici il servizio che offrite sul sito e' sempre a 5 stelle.