Utente 246XXX
Salve, vorrei descrivere il mio problema. Da un pò di tempo noto un arrossamento intorno al meato uretrale (a volte più evidente a volte più schiarito). Tale arrossamento è di tipo circolare attorno al meato (compreso) e il diametro di questo "cerchio" virtuale è di 1cm circa . Inoltre il tutto assume la forma di una bocca in miniatura (cioè come due labbra con una linea in mezzo). Il mio medico di base mi ha prescritto MONURIL e DIFLUCAN ma non hanno dato esito (anzi, mi hanno causato una cistite che è comunque passata e che in due occasioni insieme all'urina mi hanno fatto uscire un liquido viscoso e trasparente, ora non più). Le analisi del sangue e delle urine sono nella norma. D'altronde, da un pò di tempo a questa parte ho la sana abitudine di bere molto e quindi quando faccio pipì questa è sempre visibilmente chiara e priva di tossine. Inoltre non sento particolare bruciore durante la minzione.
Unici particolari che posso riferire, a prescindere dal fatto che possano ricollegarsi al problema sono: valori positivi relativi al citomegalovirus di 7,4 (analisi di 6 mesi fa e comunque il valore è quello non dell'infezione in corso ma della memoria); qualche volta ho difficoltà a digerire (mi alzo la mattina a volte con eruttazioni) e sporadica stitichezza. Non riscontro problemi a livello di erezione. Ringrazio tutti coloro che vorranno aiutarmi nella risoluzione di questo problema.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

in questi casi purtroppo, senza una valutazione clinica diretta, è impossibile formulare una risposta precisa e corretta, cioè capire la reale causa del suo problema e dare quindi una indicazione sicura su quali passi successivi fare sia a livello diagnostico ma soprattutto a livello terapeutico.

Bisogna, a questo punto, consultare in diretta un esperto andrologo.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 246XXX

Ho già prenotato una visita specialistica. Ovviamente l'unica via per una risoluzione del problema.
Ho dimenticato di dire prima che ho recentemente curato, con esito soddisfacente, una dermatite seborroica che aveva avuto come sfogo il cuoio capelluto. Volevo chiedere se la dermatite seborroica può essere anche la causa dell'alone rosso che ho sulla punta del glande dal momento che ho letto qualcosa del genere su dei siti di natura medica. Nella fattispecie ho letto che lo stress in questi casi è un fattore di rischio primario e purtroppo faccio un lavoro molto stressante. Grazie.

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

difficile correlare tali problematiche... certo lo stress determina spesso situazioni cliniche e sintomi veramente vari e complessi.

Senta ora il suo urologo.

Cordiali saluti.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 246XXX

Dopo il consulto la diagnosi è stata di candida. E un'amara conferma ce l'ho avuta anche perché pure la mia fidanzata l'ha presa. Ora stiamo facendo la cura contemporaneamente. Per quanto riguarda me mi è stato prescritto il diflucan (2 compresse, una oggi, l'altra tra 3gg) più sciacqui di permanganato di potassio per aiutare l'eliminazione del rossore intorno al meato. Ho anche una specie di "tappeto" bianco sulla lingua ma quello mi ha detto si toglierà da solo. Purtroppo nell'ultimo periodo ho dovuto fare una forte cura antibiotica e l'organismo indebolendosi ha causato il proliferarsi del nemico....
Siccome è la prima volta che mi succede, posso chiedere a grandi linee la tempistica ai fini della guarigione? Ho letto che devo eliminare cibi zuccherini a tal proposito. Grazie a tutti coloro che risponderanno.

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
La tempistica non è sempre breve e rapida ma ora segua le indicazioni ricevute dal suo medico di fiducia e poi eventualmente ci riaggiorni, se lo desidera.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com