Utente
Salve,
mia nonna, 86 anni (blocco branca sinistra da molti anni senza sintomi nè cause, glaucoma oculare curato con xalacom, pressione arteriosa leggermente alta in cura con losartan, problemi di motilità per atrosi diffusa)
da un mesetto afferma di non avere più tanta fame (no dolori, bruciori etc) e infatti mangia di meno, oltre a una accentuazione della stanchezza/svogliatezza. Aveva già fatto le analisi del sangue l'ottobre scorso ed era tutto a posto tranne la ves a 70. Ora, dati i nuovi sintomi, ha effettuato di nuovo le analisi del sangue dove risulta un quadro infiammatorio (ves a 100, pcr a 18, ferritina a 700, fibrinogeno a 500 etc, una leggera neutrofilia (con 12 milioni di globuli bianchi) e leggera linfocitopenia. L'anemia è a 12 nonostante da un mesetto non abbia mangiato più tanta carne, le altre analisi sono nella norma.
Alvo normale, no nausea, feci normali di colore.
Febbre (misurata solo oggi) a 37,3/ 37,4
Devo dire che gli stessi sintomi (poca fame, svogliatezza, un pò di amaro in bocca) le si sono presentati due anni fa nello stesso periodo e risultò fuori una cistite curata felicemente con antibiotici.
So che i sintomi potrebbero essere compatibili anche con un tumore, (oltre che con artosi e infezione,).
E' cosi?
Come posso procedere in questo caso?
Io farei un esame dell'urina e urinocoltura e poi un esame delle feci e magari iniziare una terapia antibiotica per vedere se ci sono miglioramenti.
Poi, penso sarebbero necessarie la gastroscopia e colonscopia ma mia nonna è anziana pur stando abbastanza bene di salute.
Come faccio?

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
La cosa più semplice ed immediata è eseguire un'ecografia addominale,
Ovvio che questo esame e quant'altro non deve prescriverlo lei ma il medico curante di sua nonna.

Auguroni.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Credo che la gastroscopia possa essere un esame accettabile come primo accertamento.

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#3] dopo  
Utente
Grazie per le risposte, ho alcune domande ancora:
1 il medico curante mi ha accennato che al posto della colonscopia si potrebbe fare la colonscopia virtuale: ma questo esame riuscirebbe a diagnosticare lo stesso con precisione la presenza di eventuali polipi, neoplasie etc, oppure la minore pericolosita' porta anche al minor peso diagnostico?
2 l'ecografia addominale permette anche di individuare la presenza di neoplasie gastriche e intestinali? E con quale precisione?
3 Mi e' stata proposta anche rx torace? Cosa serve in questo caso? Si sospetta anche un tumore del polmone?
4 La tac o la risonanza magnetica potrebbero sostituire tutti questi impegnativi esami nella ricerca del tumore?
5 Sarebbe meglio farsi ricoverare all'ospedale per effettuare tutti gli accertamenti in vista anche di future terapie eventuali?
6 Posso ancora sperare che in base a questi sintomi e segni mia nonna abbia una infezione, magari delle vie urinarie, o un aggravamento dell'artrosi o ci sono tutti i sintomi della neoplasia per cui gli accertamenti sono assolutamente necessari e i benifici di questi superano i costi? I sintomi sono compatibili con altri tumori oltre quelli dell'apparato digerente? Io procederei, sentendo il medico curante, o col ricovero o facendo esami feci e urine, urinocoltura, ecografia addominale, gastroscopia e colonscopia virtuale (se la tac o la rnm sostituisse queste cose la farei anche a pagamento).
Spero possiate rispondere a tutti questi quesiti.
Grazie

[#4]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
>>Io procederei, sentendo il medico curante, o col ricovero o facendo esami feci e urine, urinocoltura, ecografia addominale, gastroscopia e colonscopia virtuale <<

La sua proposta è condivisibile. Lascerei al momento TAC o RMN che sono esami di un livello superiore e che potrebbero eventualmente essere indicati dopo gli accertamenti iniziali.
L'ecografia non è l'esame specifico per i tumori intestinali mentre la radiografia la torace sarà stata richiesta come accertamento di base in un soggetto anziano. La colonscopia virtuale anche se non sostituisce la colonscopia tradizionale rappresenta una buona alternativa come indagine meno traumatizzante. In caso di patologie si dovrà poi procedere con l'esplorazione endoscopica.

Cordiali saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#5] dopo  
Utente
Gentile dott. Cosentino la Tac o la RM potrebbero sostituire tutti questi esami (potrei farle privatamente per risparmiare a mia nonna tutte queste fatiche) oppure gli esami tradizionali sono piu' precisi nell'individuare la presenza o meno di patologia tumorale da approfondire?
I marcatori tumorali potrebbero essere utili o no?
Quindi l'ecografia addominale potrebbe non individuare masse nell'intestino (di cui accertare la natura)?

[#6]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
Se lei vuol bene a sua nonna deve essere anche magnanimo nel gestire la sua salute.
Una paziente di 86 anni va trattata e gestita con la delicatezza che merita.

Nulla di quello che ha riferito è significativo, con nettezza, di una neoplasia, men che meno del tubo digerente!

In medicina le scale si salgono una alla volta e per gradi,
partendo dagli esami meno invasivi fino a quelli più indaginosi e stressanti.

Vengono prima gli accertamenti ematologici (tra cui eventualmente markers neoplastici da includere) e poi quelli strumentali,
ovvero prima un'accettabile ecografia in primis e poi ...... solo poi ... tutto il resto,
.... E solo se se ne ravvisa la necessità!

NON si fanno fare accertamenti endoscopici a casaccio, ma si scelgono dietro adeguate motivazioni!
Tac (perchè all'addome e non al torace o al cranio?)
RM dove?
Come scegliere: prima la gastroscopia o la colonscopia? Nel sospetto di cosa e per quali sintomi: basta l'inappetenza?
Lei dice
<<poca fame, svogliatezza, un pò di amaro in bocca) le si sono presentati due anni fa>>.

Non scherziamo!

Faccia fare il suo mestiere al medico curante di sua nonna, o la faccia visitare da uno specialista se proprio vuole,
vedrà che andrà tutto per il meglio.

Davvero tanti auguri, anche per la sua ansia da contenere!
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Gentilissima,

abbiamo parlato dei vari accertamenti ma l'indicazione e la sequenza deve essere gestita, ovviamente, da suo medico.

Saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#8] dopo  
Utente
Grazie per le risposte,
l'abbiamo portata ieri dal gastroenterologo il quale ha detto che lui farebbe urinocoltura, rx torace e varrebbe la pena gastroscopia e colonscopia, anche virtuale; diciamo che il problema delle analisi mi ha detto e' che il quadro infimatorio e' ingravescente rispetto a ottobre scorso quando comunque la ves ra gia' a 70. Se avesse avuto anche l'anemia la situazione sarebbe stata anche piu' chiara; chiarissa non lo e', ma visto che mia nonna, apparte i problemi posturali se la porta bene la sua eta' ha detto che da medico quegli esami vanno fatti e da nipote devo decidere con lei e lei vuole andare a fondo.
Io non verrei pero' strapazzarla troppo, perche' so che a una certa eta' anche l'equilibrio e la tranquillita' sono importanti. Per questo vorrei farle fare pochi esami e mirati.
Se il tumore, se ce lo avesse, non e' detto che lo abbia al tubo digerente, non vorrei che la gastroscopia e la colonscopia siano inutili. La tac total body trova con sicurezza i tumori ovunqie siano (almeno in quel punto vede zone da investigare) o potrebbe capitare che non trovi nulla e che quindi sia un falso negativo?
Certo, poi chiedero tutto questo al medico curante

[#9]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Noto con favore che ha recepito alcune mie osservazioni, nell'interesse di sua nonna.

Noto anche che nel suo consulto di ieri sera ha omesso di dire che l'aveva visitata un gastroenterologo.

In ogni caso segua le indicazioni dello specialista che ha coinvolto.

Successivamente, se lo riterrà, ci aggiorni pure.

Saluti.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#10]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Molto bene. Ci aggiorni.

Auguroni


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#11] dopo  
Utente
L'ultimo e unico dubbio che mi rimane:
la tac total body sostituisce nella diagnosi le varie gastroscopie e colonscopie o potrebbe presentare dei falsi negativi?
Se potesse sostituire tutti questi esami, data appunto l'eta', dopo avere chiesto al medico curante, io potrei mettere da parte i soldi per farla privatamente.
Se invece potrebbe accadere che non veda bene eventiali tumori come gli altri esami sarebbe rischioso farla.
grazie

[#12]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
La TAC total body non sostituisce gli accertamenti endoscopici, ma ..... si attenga alle indicazioni del gastroenterologo altrimenti i discorsi fatti prima cadono nel vuoto.


Saluti
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#13]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,

Speravo avesse compreso che la salute di un/una paziente la deve gestire chi ne ha le idonee competenze:
Il medico.

Per sua curiosità, dopodichè ritengo chiuso il consulto, le riferisco che non esiste alcun esame che, da solo, possa dare certezza di non avere alcuna neoplasia, da scandagliare in qualche recondita parte dell'organismo.

Un caro saluto a sua nonna ed auguri.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#14] dopo  
Utente
Aggiorno decisione presa col medico che ritiene che visto che mia nonna non ha altre malattie pregresse particolari e sta molto bene per la sua eta' vale assolutamente la pena andare a fondo tenendo sempre presente di preservare l'equilibrio psicofisico)
stamane ho portato il campione di urine per urinocoltura, nel pomeriggio ortopanoramica per radici scoperte e rx torace. sabato mattina campione di feci per sangue occulto. Lunedi' pomeriggio ecografia addominale completa. Lunedi' stesso con tutti i risultati alla mano si valuta colonscopia virtuale e gastroscopia da eseguire con urgenza e poi si valutano i risultati. Mia nonna nonostante l'eta' e' lucidissima, ha paura ma vuole andare a fondo (sempre con esami non eccssivamente pericolosi) e a parte la limitazione dell'appetito e i problemi a deambulare sta bene.
Io mi fido del mio gastroenterologo di fiducia. Cosa ne pensate di questo iter? ci sarebbero delle possibili migliorie da sottoporre al mio medico?
vi ringrazio molto per i vostri interventi cosi' costruttivi e importanti.
Grazie

[#15]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Nel pregarla , se ne avrà necessità,
di richiedere un nuovo, costruttivo, consulto
le rispondo subito:
"si affidi senza indugio al suo curante."

Auguroni.

Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#16]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Gentilissima,

Non vedo plausibili percorsi diversi, l'importante è che sia il suo medico a decidere e coordinare tale iter.

A risentirci,, se le fa piacere, con l'esito degli accertamenti.


Saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#17] dopo  
Utente
Aggiorno:
sono arrivati gli esami delle urine (non ancora l'urinocoltura)
densità 1025 (1005-1025)
ph 6,5 (5,5/6,5)
leucociti +++
nitriti negativo
proteine (fino a 30 mg/dl)
glucosio assente
acetone assente
urobilina 8 (fino a 1 mg/dl)
pigmenti biliari 1
eitrociti +
aspetto torbido
colore giallo ambra
sedimento : 30-35 leucociti pcm
10-12 emazie pcm
numerosi filamenti di muco


Faccio di nuovo presente che dalle analisi del sangue di pochi giorni fa gli enzimi epatici erano nella norma (circa 10), fosfatasi alcalina e gamma gt nella norma (non ha fatto la bilirubina), la creatinina era a posto; c'era solo neutrofilia (11.8 leucociti con 74% neutrofili) e ves, pcr, ferritina , fibrinogeno alti

Oggi faremo l'ecografia dell'addome completo


Da queste analisi si può evincere un quadro infiammatorio, magari infettivo e magari riferito alle vie urinarie? Ciò si vede con l'ecografia addominale?
Potrebbero esserci dei problemi alle via biliari? i sintomi prevalenti di mia nonna sono di non avere una gran fame, talvolta cattiva digestione e meno spesso senso di amaro in bocca, oltre a un pò di stanchezza e svogliatezza.
Cosa devo pensare?
Naturalmente farò vedere il tutto anche al medico curante
Grazie mille

[#18]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gli esami depongono per cistite,
ma tenga conto che l'orientamento corretto viene fuori dall'analisi complessiva.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#19] dopo  
Utente
Aggiorno: l'ecografia di tutto l'addome ha dato fortunatamente esito completamente negativo negativo: non ci sono metastasi, tumori, calcoli, infezioni etc
Subito dopo, per festeggiare, siamo andati con mia nonna al ristorante e lei aveva molta fame e ha mangiato tutto e non ha avuto in seguito cattiva digestione nè amaro in bocca, nè alcun altro sintomo che aveva qualche giorno fa.
A questo punto colonscopia virtuale e gastroscopia sarebbero proprio necessarie oppure sarebbe conveniente curare la cistite con gli antibiotici e ripetere le analisi del sangue tra un pò di tempo per verificare che il quadro infiammatorio sia diminuito?

[#20]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Dia un pò di tranquillità alla nonna !

Saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#21]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
<<per festeggiare, siamo andati con mia nonna al ristorante e lei aveva molta fame>>

Sono contento per sua nonna:
è riuscita a salvarsi da sola!

Diamoci una pausa di allegria.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#22] dopo  
Utente
benissimo , anche il medico curante ci ha detto che ci possiamo fermarci per ora.
Ma quindi andrebbe iniziata una terapia antibiotica per la cistite per vedere come evolve la situazione e rifare eventualmente le analisi del sangue tra un mesetto?
Anche io non vorrei interrompere magari per niente un momento felice ma mi chiedo anche: non converrebbe approfittare del fatto che non ci sono metastasi e non perdere tempo quando un eventuale tumore o polipo potrebbero essere tolti senza conseguenze?

[#23]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Per un attimo mi ero illuso che avesse pensato di "mollare" la presa, ma mi ero sbagliato.....

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#24] dopo  
Utente
Fermo restando che a mia nonna ho trasmesso tranquillita' dicendole che come esami era tutto a posto e che per ora non si doveva fare piu' niente senza esternatle i miei dubbi, questi mi rimangono!
1 la cistite la deve curare oppure no?
2 due anni fa la sorella di mia nonna e' morta percheil medico ha aspettato troppo (1 anno e mezzo) a farle fare la colonscopia pur avendo anemia sideropenica e si e' ritrovata le metastasi al fegato. L'operazione era riuscita benissimo r anche la chemio era afficace ma dopo un anno e' morta
Io non vorrei ripetere lo stesso errore. Non so se in questo caso con queste analisi e sintomi potrebbe essere probabile un tumore all'intestino e la coloscopia potrebbe salvarle la vita o questa e' una possibilita' difficile...

[#25]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Gentilissima, vedo che non riusciamo ad intenderci.

Non non possiamo sostituirci al suo medico, che ha la responsabilità di seguire sua nonna, nè possiamo avallare sue richieste senza poter visitare direttamente la paziente. I nostri suggerimenti valgono fino ad un certo punto perchè è il suo medico, alla fine, che deve impostare l'iter diagnostico e terapeutico.

Saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#26]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
sono dispiaciuto per il taglio che lei sta dando al consulto,
dimostrando un accanimento diagnostico incomprensibile,
tra l'altro, poi, da parte di un NON-MEDICO.

Soprattutto sono dispiaciuto per sua nonna.

Credo che il consulto sia su un binario morto e,
per quanto mi riguarda, chiuso.

Saluti.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#27] dopo  
Utente
Gentilissimi dottori,
mi avete chiaramente frainteso: io non voglio sostituirmi ai medici e non penso nemmeno che i consulti online possano sostituire la visita diretta in nessun modo e ne comprendo bene le limitazioni, ma ritengo che sia comunque utile per avere altri pareri, sia pure generali, e per togliersi dei dubbi che magari il medico curante per la fretta non può chiarire. Non voglio nemmeno sottoporre mia nonna a tanti esami e soprattutto invasivi, tant'è che prima della colonscopia e della gastroscopia abbiamo effettuato l'esame delle urine, lìortopanoramica, la rx torace e l'ecografia addominale che sembrano fortunatamente aver dato un esito positivo attribuibile a questi sintomi aspecifici e al quadro infiammatorio risultante dalle analisi del sangue, e i dubbi che mi sorgono sulla sua salute me li sono tenuti per me e gli ho sottoposti ai medici senza dirglielo, per farla stare tranquilla e serena, bilanciando sempre i costi/benefici ma ritenendo anche che non tutte le malattie siano incurabili a 86 anni e che, quindi, vale la pena indagare se ce ne è bisogno.
Domani porterò tutto al medico curante (domani mattina esce l'urinocoltura, ultimo esame)
Intanto ho sottoposto l'ortopanoramica al dentista il quale ha ravvisato diversi granulomi ed infiammazioni per via di radici scoperte e mai asportate che a suo dire potrebbero essere compatibili con 100 di ves e che andrebbero asportate.
Questo un pò mi preoccupa, non vorrei sottoporre mia nonna a 2/3 operazioni, per quanto banali, che potrebbero provarla troppo. D'altro canto, mi ha anche detto, che l'antibiotico non eliminerebbe la causa e che, quindi, non è risolutivo. E' una scelta difficile.
Riporto il referto della rx torace, sperando che me lo possiate spiegare:
"diffusa accentuazione del disegno bronco-vascolare. Stria fibrotica in sede basale sinistra. Seni costo-frenici liberi. Immagine cardiaca con prominenza degli archi inferiori dei suoi profili. Aorta sclero-ectasica. Accentuazione della fisiologica cifosi dorsale con marcate alterazioni di tipo degenerativo-artrosico."
Mi potreste, poi, gentilmente dare un parere, sempre generale e limitato, non sostituibile a quello del medico curante, di tutta questa situazione di salute con gli esami alla mano, ricapitolando: URINE con tanto muco e globuli bianci e tracce di eritrociti e pigmenti biliari a 1 (assenti) e urobilina a 8 (fino a 1), ORTOPANORAMICA che indica granulomi e infezioni, RX TORACE sopra riportata, ESAMI DEL SANGUE riportano stato infiammatorio (ves a 108, pcr, fibrinogeno e ferritina alte, leggera neutrofilia, il resto nella norma), ECOGRAFIA ADDOME COMPLETO negativa, SINTOMI che ci sono e non ci sono di scarsa fame, cattiva digestione, stanchezza, leggero pallore, etc
Vi ringrazio in anticipo per le risposte