Utente 253XXX
Salve dottore sono molto impaurito e agitato.
Da un po' di tempo avverto bruciore quando urino alla parte finale dell'uretra(dove esce la pipi') questo bruciore lo avverto anche dopo l'eiaculazione.
Il bruciore lo avverto quando trattengo troppo la pipi' e la mattina appena mi sveglio,perchè durante la notte si riempe la vescica,ma non avverto il bisogno di andare al bagno perchè appunto dormo,e quando mi sveglio ed urino sento questo bruciore.

Oggi ho fatto l'urinocoltura e sono molto agitato cosa potrebbe essere?

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile Signore,
molto spesso il bruciore avvertito in quella zona è irradiato dalla prostata e nel tratto incriminato non si rileva assolutamente nulla. Pertanto, anche considerando i suoi sitnomi nella loro globablità, è facile immaginare che lei abbia qualche forma di infiammazione appunto a livello prostatico. Nulla di così grave certamente e tale da causare "molta agitazione", ma senz'altro da valutare in sede specialistica. L'urocoltura sarà comunque un esame utile al nostro Collega che la potrà visitare direttamente.

Saluti
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 253XXX

Grazie Dottore potrebbe risultare dall'analisi qualche batterio ? le spiego la mia storia, ho 21 anni e i primi sintomi iniziarono nel periodo scolastico (16-17 anni) quando i professori spesso non mandavano in bagno,arrivavo a trattenerla per 3-4 ore per poi accusare un bruciore al momento dell'espulsione di urina.ovviamente i sintomi si placavano prendendo cistalgan ora da un periodo è tornato questo bruciore..avendo 21 anni potrebbe trattarsi di Uretrite o cistite ??

[#3] dopo  
Utente 253XXX

Dimenticavo non ho nessun altro sintomo che questo bruciore al momento di urinare o alla fine dell'eiaculazione

[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

certo questa è un'altra possibile diagnosi ma, come già detto anche dal collega Piana, ora bisogna sentire in diretta con la valutazione colturale sempre il suo urologo.

Se comunque desidera avere altre notizie più dettagliate su tale problematica urologica, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sempre sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/199-cistiti-ed-uretriti-urina-brucia.html.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#5] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Gentile giovanotto,
la vera cistite nel maschio è rarissima e l'uretrite causa bruciori, ma anche altri segni evidenti che mi pare manchino nel suo caso. Come le ho detto, i sospetti vanno alla prostata. Ovviamente da qui non è possibile avere alcuna certezza. L'urocoltura è ben difficile che sia positiva, comunque costituisce un punto irrinunciabile della strada che porta alla diagnosi. Ovviamente, anche un semplice esame delle urine potrebbe essere altrettanto utile.

Saluti
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

le osservazioni del collega Piana sono in parte condivisibili anche perchè difficilmente si riscontra una uretrite o una cistite senza anche un interessamento più o meno importante della ghiandola prostatica.

Comunque ora diventa determinante la valutazione clinica in diretta con un esperto urologo.

Fatto il tutto poi ci riaggiorni.

Ancora cordiali saluti.

Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#7] dopo  
Utente 253XXX

Grazie dottori mi ero scordato di descrivere un piccolo aspetto, sul glande dove esce l'urina è evidente del rossore.
Faro' i controlli come da voi specificati.

[#8] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
E' un altro sintomo non preciso.

Faccia la valutazione urologica indicata e poi ci riaggiorni.

Ancora cordiali saluti.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com