Utente 313XXX
Salve sono un uomo di 33 anni, da ormai 2 anni e mezzo convivo con un infezione di Citrobacter koseri presente nel liquido seminale ad una concentrazione di 1000 UFC/ml, naturalmente o preso a cicli alcuni degli antibiotici presenti nel antibiogramma sotto la super visione dell'urologo che mi ha sempre seguito, la mia domanda è questa, visto che sto curando anche un problema di colon irritabile che sopraggiunto dopo aver preso per un mese l'aspirina per curare un' infiammazione del pericardio ( 2 anni fa), il continuo prendere antibiotici mi provoca fastidi all'intestino vanificando in parte gli effetti della cura, esistono altri metodi per debellare un'infezione alla prostata, il mio medico curante mi parla di massaggio prostatico per migliorare l'assorbimento degli antibiotici (può essere una soluzione)?
vi ringrazio della anticipatamente

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

sul massaggio prostatico per migliorare le situazioni cliniche, legate ad una infiammazione della prostata, il dibattito, anche tra specialisti, è ancora oggi vivace e quindi non è possibile consigliarlo, almeno da questa sede.

Quello che poi non capiamo esattamente, da quello che ci scrive, è la reale carica batterica da lei riferita.

Detto questo poi si ricordi che, quando sono presenti queste "problematiche urologiche”, possono essere utili anche alcune indicazioni di tipo dietetico-comportamentale quali:

1)vita sessuale regolare, non lunghi periodi di astinenza;

2)limitare l'assunzione di alcuni alimenti tipo cioccolato, uova, frutta secca, formaggi stagionati, ecc;

3)lo stesso vale per le bevande come il caffé, il tè,le bibite gassate od alcoliche;

4)altra cosa importante è bere con intelligenza ad esempio durante tutto l'arco della giornata sono consigliati almeno 2–3 litri di liquidi, soprattutto acqua (se non esistono altre controindicazioni di ordine generale), smettendo però di bere almeno tre-quattro ore prima di andare a letto;

5)combattere la stitichezza quindi fare una dieta ricca di fibre e praticare una regolare attività fisica;

6)se si fuma, spegnere la sigaretta perchè la nicotina ha un'azione irritante sulla vescica;

7)tenere d'occhio la bilancia, infatti, se obesi, spesso perdere peso migliora il quadro clinico, infatti il grasso accumulato sul giro vita può aumentare la "pressione" sulle vie urinarie e peggiorare i sintomi;

8)infine ultimo consiglio, ma non meno importante, quello di ascoltare sempre attentamente il proprio medico di famiglia e lo specialista urologo che la stanno seguendo.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 313XXX

La ringrazio per la risposta, la carica batterica è quella che ho trovato sulla risposta dello spermiocoltura ed è di 10000 UFC/ml, ora sto assumendo l'antibiotico consigliato dal medico curante, fortunatamente non bevo alcolici e non fumo, ma non bevo neppure molta acqua vedrò di provvedere per quel che concerne la dieta segue più o meno le sue indicazioni.

Ringraziandola ancora per la risposta le auguro una buona giornata.

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene, ora segua attentamente le indicazioni ricevute, se ci sono poi altri dubbi ci aggiorni.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com