Utente 480XXX
Gentili dottori,
ho 26 anni, sono stato a visita da un urologo a Dicembre scorso poichè ho un problema di varicocele e devo fare i controlli. Poichè è da un pò di tempo( 5/6 mesi) che ho la necessità di urinare durante la notte almeno due volte e non riesco più a dormire bene come prima, allora ho spiegato all'urologo la situazione e lui dopo un controllo, mi ha detto che ho una congestione alla prostata. Quindi mi aveva prescritto idiprost gold per due mesi. Dopo un mese di cura però non ho riscontrato risultati, gli ho scritto e lui mi ha detto di provare con 3 giorni di antibiotico ma nemmeno quello è servito. Ora mi chiedo se qualcuno di voi possa gentilmente indicarmi una cura adeguata poichè per me è molto fastidioso dovermi alzare così spesso di notte per andare al bagno.
Grazie mille in anticipo a tutti.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

se ha letto le linee guida del sita, saprà che da questa postazione non si possono dare indicazioni terapeutiche mirate anche perché non abbiamo in nostro possesso tutte le possibili informazioni cliniche che si possono ottenere solo con una valutazione clinica diretta.

Detto questo però le possiamo dire che, quando sono presenti queste "problematiche urologiche”, possono essere utili alcune indicazioni anche di tipo dietetico-comportamentale, quali:

1)vita sessuale regolare, non lunghi periodi di astinenza;

2)limitare l'assunzione di alcuni alimenti tipo cioccolato, uova, frutta secca, formaggi stagionati, ecc;

3)lo stesso vale per le bevande come il caffé, il tè,le bibite gassate od alcoliche;

4)altra cosa importante è bere con intelligenza ad esempio durante tutto l'arco della giornata sono consigliati almeno 2–3 litri di liquidi, soprattutto acqua (se non esistono altre controindicazioni di ordine generale), smettendo però di bere almeno tre-quattro ore prima di andare a letto;

5)combattere la stitichezza quindi fare una dieta ricca di fibre e praticare una regolare attività fisica;

6)se si fuma, spegnere la sigaretta perchè la nicotina ha un'azione irritante sulla vescica;

7)tenere d'occhio la bilancia, infatti, se obesi, spesso perdere peso migliora il quadro clinico, infatti il grasso accumulato sul giro vita può aumentare la "pressione" sulle vie urinarie e peggiorare i sintomi;

8)infine ultimo consiglio, ma non meno importante, quello di ascoltare sempre attentamente il proprio medico di famiglia e lo specialista urologo che la stanno seguendo.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com