Utente 396XXX
Buongiorno, sono una ragazza di 25 anni. Circa tre anni fa sono stata operata a un calcolo di quasi 2 cm (Litotrissia endoscopica ureteroscopica) ben due volte. Una settimana fa sono andata a fare l'ecografia e risulta un'altra volta questo maledetto calcolo di 2cm! Come sia possibile?
Come posso eliminarlo definitivamente?
Tutto questo mi porta ad una sensazione di pesantezza alla schiena e dolori all' inguine...non ne posso più..
Grazie..
Saluti.

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Ovviamente non abbiamo elementi a distanza per giudicare sulla qualità tecnica e completezza dell'intervento che lei ha subìto. Un calcolo di 2 cm è prossimo alle dimensioni superiori per le quali è indicato l'intervento endoscopico per via retrograda (ureteroscopia operativa), pertnato in una parte dei casi - specie se il calcolo è molto compatto - sono necessari du interventi per ottenere un risultato accettabile. L'ecografia non è in grado di definire con certezza le dimensioni di un calcolo, che perlopiù vengono sovrastimate. Parimenti, non è in grado di definire se si tratta di una formazione compatta opppure (come speso accade in questi casi) un aggregato di piccoli residui. In pratica, prima di esprimere sentenze definitive, ovvero indicazioni ad un ultreiore trattamento, diremmo sia indispensabile completare gli accertamenti con una TAC dell'addome senza mezzo di contrasto.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 396XXX

La ringrazio molto.
Farò a breve una Tac, ma se dovesse essere un calcolo di 2cm compatto ne sarei preoccupata visto che tre anni fa ho fatto due volte l'intervento endoscopico per via retrograda (ureteroscopia operativa).... sarebbe assurdo...

Saluti.

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Importante sarà confrontare gli esiti di questa TAC con gli accertamenti eseguiti, immaginiamo, a distanza di qualche mese dal precedente intervento.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing