Utente 492XXX
Salve, sono un ragazzo di 18 anni, 2 mesi fa a causa di una fortissima colica ho scoperto di avere un calcolo al rene sinistro , dopo quella volta tutto ok nessun più dolore.
(Questo solo a scopo informativo in caso potesse centrare con ciò che sto riscontrando ora)
Una settimana fa , dopo un rapporto sessuale protetto (utilizzando un profilattico a mio avviso stretto, altra info in caso potesse centrare con il malessere venuto) mi sveglio la mattina con fastidio nell urinare e nella vescica , come se c’è l avessi sempre piena , costantemente, ne parlo con mia mamma e lei accenna alla cistite, andiamo dal medico e si presume fosse il calcolo che sia andato ad infastidire la vescica. (Pochi giorni dopo sono andato a fare il bombardamento)
La situazione si era stabilizzata fino al seguente rapporto sessuale (sempre protetto col medesimo profilattico stretto) e la mattina dopo mi sveglio con lo stesso malessere alla vescica precedente (forse anche più forte)
I miei dubbi sono ...
È la cistite?
Utilizzare un preservativo stretto quali danni può portarmi ? È stato il suo utilizzo a causare ciò ?

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Dovrebbe specificare meglio la situazione di questo calcolo, dimensioni, posizione al momento del trattamento, ecc. In presenza di calcoli in progressione, o loro frammenti, i disturbi vescicali sono spesso collegati al passaggio dei medesimi allo sbocco dell'uretere in vescica (meàto).
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing